Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 7

Circa 10 giorni fa ho dovuto eseguire estrazione del 2° molare

Scritto da Marcello / Pubblicato il
Buongiorno. Circa 10 giorni fa ho dovuto eseguire estrazione del 2° molare e del dente del giudizio superiori (il 17 e il 18) in un'unica seduta. Il mio odontoiatra mi ha prescritto l'assunzione di un antibiotico (Rovamicina) dalla sera prima del giorno delle estrazioni e di continuare l'assunzione per i successivi 6 giorni ogni 12 ore. L'esito post operatorio è stato positivo. Purtroppo però questo antibiotico mi ha procurato una diarrea persistente per circa 3 giorni con annessi altri disturbi e dolori intestinali nell'arco dei successivi 10 giorni impedendomi di fatto la possibilità di alimentarmi regolarmente e di uscire di casa per evitare gli spiacevoli inconvenienti del caso. Vorrei quindi gentilmente sapere, dato che mi accingo ad eseguire l'estrazione dell'altro dente del giudizio sempre in arcata superiore (il 28) regolarmente escluso, se è possibile sostituire l'antibiotico con altro farmaco, ugualmente valido dal punto di vista della copertura dalle possibili infezioni o se addirittura è possibile non assumere nulla senza incorrere in possibili conseguenze. Grazie per il gentile consulto.
Signora "l'inconveniente" che ci riporta è frequentemente riscontrabile durante l'assunzione di antibiotici consigliato è l'impiego di fermenti...è corretto che sia il suo dentista che conosce la sua anamnesi eventualmente a sostituirle la molecola.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, provi a cambiare l'antibiotico e prenderne uno a base di amoxicillina ed acido clavulanico. L'avulsione dei denti del giudizio, cmq, è sempre bene che venga effettuata sotto copertura di antibiotico che è l'unico farmaco per prevenire possibili complicanze infettive. Sarà il suo dentista però a consigliarla. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Caro Signor Marcello....non posso fare prescrizioni via Web...non conoscemdo la sua anamnesi clinica personalmente...in ogni caso probabilmente non le sono state prescitte insieme all'antibiotico un vaccino intestinale (ce ne sono tanti) e la classica e "bistrattata" vitamina del gruppo B........... poi se sia il caso dio cambiare antibiotico lo lasci decidere al suo Dentista...gli chieda nel caso il vaccino intestinale (se non ha controindicazioni ad assumerlo = è veramente efficace) e poi vitamina B.....tenga comunque presente che in questi giorni circola una forma influenzale che colpisce l'intestino con "diarrea"...quindi faccia fare i dovuti accertamenti anche in tal senso...ma dovrebbe durare non più di un paio di giorni..........Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sicuramente è possibile sostituire l'antibiotico con altro per evitare l'assunzione questo deve deciderlo il suo curante in base alla situazione clinica e all'intervento programmato certo capita di fare estrazioni senza terapia antibiotica, ma ogni caso ha una sua storia.. cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Signor Marcello, sicuramente 8 giorni di assunzione di Rovamicina sono un po' troppi! Avvisi subito, come ha fatto con noi, il suo Dentista che, se riterrà opportuno prescriverle altri antibiotici per il prossimo intervento, certamente le cambierà la ricetta. E' regola di buon senso che, quando si hanno fenomeni di intolleranza ad un farmaco, bisogna sospenderlo subito ed avvisare il Prescrittore. In genere, quando non ci sono problemi infettivi e si vuole fare un intervento chirurgico odontoiatrico sotto copertura antibiotica, i nuovi protocolli prevedono l'assunzione di amoxicillina con acido clavulanico in due grammi da prendere due ore prima l'intervento odontoiatrico, seguiti da un grammo dello stesso preparato sei ore dopo. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marcello, ne parli apertamente del problema al suo odontoiatra che da buon medico troverà sicuramente la soluzione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Spett. Sig Marcello, quello che lei descrive è una conseguenza diretta del "DISMICROBISMO" intestinale che si crea a causa della prolungata assunzione di antibiotivci. Il consiglio più saggio che posso darle è quello di assumere dei fermenti lattici contemporanemente agli antibiotici ed integratori con complessi vitaminici B.

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)