Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 3

Un mese fa mi è iniziato un dolore pulsante con fitte e sensibilità al caldo e freddo.

Scritto da vera / Pubblicato il
Un mese fa mi è iniziato un dolore pulsante con fitte e sensibilità al caldo e freddo. Premetto che soffro di bruxismo. Il mio dentista ha pensato che il dolore fosse dovuto alla malocclusione o avessi un millimetrico contatto che mi creava questo dolore. Così mi ha fatto trascinare per una settimana il dolore. Tornata, mi ha fatto una lastra che ha evidenziato che - l'ottavo incluso (mascella sx) poteva avere un'infiltrazione. Ma la gengiva non era aperta, dunque lo escludeva. - il dente accanto al sopra detto, aveva una otturazione vecchia ed aveva una fessura. Così, mi ha rifatto l'otturazione (mezz'0ra?). Mi ha assicurato che era ok e che la lastra successiva non evidenziava niente di anomalo. Dopo una settimana, continuo ad avere un male fastidioso, dapprima con sensibilità caldo freddo, poi solo masticando, un formicolio continuo. Si accentua un dolore pulsante alla mascella, irradiato all'orecchio all' occhio e alla testa. Torno dal dentista. Decide su 2 piedi di estrarmi il dente del giudizio incluso, che secondo lui era quello che mi dava fastidio, spingendo il dente vicino. Mi ha detto che in effetti c'era una piccola sacca sierosa, che era infiammato. E' passata una settimana e io continuo ad avere dolore nell'area dell'estrazione. Mi ha controllato l'area, dice che si è rimarginato bene. Ma io continuo ad avere male alla faccia dove c'è stata l'estrazione e vicino all'orecchio e all'occhio. Mi ha consigliato di prendere un miorilassante, che probabilmente è un dolore muscolare. Gli ho chiesto di farmi una lastra,e non evidenzia niente di particolare; aveva pensato ad una pulpite, ma dalla lastra della scorsa settimana non si evidenziava (ma io ora ho dei dubbi: non aveva evidenziato la sacca nel dente del giudizio estratto la scorsa settimana e inoltre lo scorso mese non si era accorto di un l'ascesso che mi aveva fatto un altro dente del giudizio incluso, ). Quindi mi dice di prendere dell'oki e di mettere il bite, che io già uso. E' possibile che questo dolore sia solo muscolare? Eppure io lo sento iniziare dove ho avuto l'estrazione. Forse una settimana è troppo poco perchè passi il dolore da estrazione dentaria? é possibile che sia pulpite e non lo evidenzi la panoramica? Il 06/01 devo partire per 15 giorni, non vorrei trovarmi con il mal di denti o una infezione in un paese come l'Africa, dove non ci sono dentisti a disposizione. Posso stare tranquilla? Grazie anticipatamente del consiglio.
Cara Signora Vera...se il dolore è pulsante ed è scatenato da stimoli termici come racconta è chiaramente pulpite...quindi "in zona" c'è un dente che è in pulpite...basta fare una visita...percussioni trasversali ed assiali , una Rx endorale e prove termiche per fare la diagnosi...le spiego: ...si sarebbe dovuto fare prima una semplicissima diagnosi...poi la terapia...non si procede per tentativi...la diagnosi...si fa così..:...le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre...il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato...ovviamente si deve fare una Rx endorale in diverse proiezioni se necessaria...ed una visita clinica accurata con percussione assiale e trasversale...una analisi occlusale-gnatologica del dente e stia sicuro che si arriva ad emettere una diagnosi certa ed a formulare una terapia idonea... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari, Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vera, probabilmente la sua descrizione della sintomatologia non è stata sufficiente per far diagnosi, la pulpite si riconosce per segni clinici più che radiografici. Le consiglio una nuova visita odontoiatrica per accertamenti clinici approfonditi. Prima del viaggio è bene farsi prescrivere una cura antibiotica e antidolorifica da utilizzarsi in caso di necessità.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signora proprio tranquilla non deve stare, ma sia sicura del fatto che se si rivolge al suo dentista e gli spiega la situazione questi farà tutto quel che è necessario per farla partire serenamente. Cordialmente Orazio Ischia

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia