Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 5

Seguito alla domanda: Paura del dentista e anestesia totale

Scritto da Camilla / Pubblicato il

Buongiorno. Vi avevo scritto alla fine di settembre in merito al terrore che nutrivo al pensiero di estrarre i denti del giudizio. Come da voi già annunciato, il mio dentista mi ha proposto di effettuare l'intervento in sedazione. Stamani mi sono recata presso l'ospedale e dopo avermi attaccato la flebo col sedativo ha iniziato. Innanzitutto devo dire che ricordo con abbastanza nitidezza tutto ciò che è successo (con stupore dell'infermiera presente); soprattutto al momento ero pienamente conscia di ciò che mi circondava. Quello che mi ha molto disturbata è che ho sentito molto dolore quando il dottore ha "tirato" per estrarre il dente. Disturbata perchè onestamente con l'anestesia locale mi aspettavo di non sentire assolutamente nulla o comunque sicuramente non dolore. Detto questo, il dentista ha detto che non era il caso di lavare anche l'altro (ond'evitare di avere entrambi i lati della bocca gonfi e doloranti dopo l'intervento). Quello che mi preoccupa è che anche l'altro ottavo va tolto ma se prima avevo paura ora sono ancora meno convinta. L'infermiera ha detto che essendo questo primo dente molto distrutto (ed avendo nel frattempo io fatto 3 cicli di antibiotico per il male), è possibile che anche l'osso fosse infiammato e quindi il dolore sia da imputare a ciò. In tal caso per l'altro dente (gravemente compromesso, ma non come il primo e comunque per ora non dolorante) non dovrei sentire male. Secondo voi è una spiegazione plausibile? Il medico mi ha detto solo che il male secondo lui me lo sono inventata perchè non è possibile fosse forte. E infine una domanda tecnica (visto che il dentista pareva essere di fretta e non mi ha spiegato nulla): devo prendere qualcosa per il dolore o qualora la ferita iniziasse a sanguinare? Mi scuso per la lunghezza e vi ringrazio sin da ora per le risposte.

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/odontoiatria/1720_paura-del-dentista-e-anestesia-totale.html

Gentile Camilla, l'anestesia si fa per non sentire il dolore, se l'effetto non è quello sperato si rinforza per poter lavorare in assoluta "serenità". L'antidolorifico va consigliato dal medico che ha fatto anamnesi e preso alla bisogna. Ha applicato il ghiaccio? Credo abbia una sutura, si tranquillizzi in prima giornata un modesto ed eventuale sanguinamento è normale, in caso contrario contatti chi ha effettuato l'intervento.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

La sedazione serve solo per placare l'ansia, non per non sentire male. Con una anestesia "FATTA BENE" non si sente nulla. Ma il chirurgo andava "di fretta"... Succede in ospedale, un pò meno negli studi privati. Si affidi, per le prossime volte, ad un BRAVO DENTISTA, che sappia fare l'anestesia, e la ripeta se non sufficiente, che non abbia fretta. Una persona che si approcci a lei DA PERSONA A PERSONA, che la sappia tranquillizzare, e, perchè no, anche con un piccolo aiuto farmacologico. Difficile, anche se non impossibile, che la possa trovare in ambito ospedaliero: hanno in genere "troppa fretta", per "perdere troppo tempo" con una semplice estrazione di dente del giudizio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Signora, sedazione o no se l'anestesia è ben fatta Lei non deve avvertire dolore. Nel posto operatorio se ha dolori può prendere degli antidolorifici che dovrebbe averle prescritto il dentista o se no l'ha fatto si rivolga al suo medico di base che conoscendola potrà sicuramente indicarle i prodotti più adatti per il suo problema. Per quello che riguarda il sanguinamento questo raramente è un vero problema ma, più spesso è una preoccupazione del paziente. Se lei non ha nessuna patologia della coagulazione e dovesse trovarsi con la bocca "piena di sangue" ricordi che: 1) il 90% di ciò che vede è saliva; 2) il sangue induce una enorme salivazione (si comporta come fosse una bistecca); 3) per controllare il problema faccia dei risciacqui con acqua fredda e quindi applichi sulla ferita una garza bagnata e strizzata o in sua assenza una bustina di tea (con il tea dentro) sempre bagnata e strizzata, chiuda la bocca e tenga i denti serrati dopo 10-15 minuti il sanguinamento sarà cessato. Infine applichi per le prime 24 ore degli impacchi freddi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Se lei ha sentito la sensazione di armeggiamento attorno al suo dente, tirare e spingere, muovere, etc, è spiacevole ma normale (purtroppo per togliere un dente bisogna fare qualche azione lievemente attiva e cruenta). Ma se ha sentito dolore non è normale. Lei ha preso gli antibiotici per sfiammare, ma quando?? Se li stava prendendo in questi giorni (alcuni giorni prima dell'estrazione), allora è l'anestesia che è stata imperfetta. Se li ha presi tempo fa e ha smesso da parecchio tempo, il dente ha ripreso nel frattempo tutta l'infezione e quindi non andava estratto se infiammato. Pena l'inefficacia dell'anestesia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Camilla, ormai la brutta esperienza è passata. La prossima volta quando sente dolore deve dirlo, in modo che l'operatore possa aumentare la dose di anestetico. Il medico andava di fretta, ma il resto del personale ospedaliero c'era, bastava chiedere, comunque domani potrà ritornare o telefonare per risolvere tutto il post-operatorio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)