Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 7

Da circa 5 giorni ho accusato un dolore al dente del giudizio

Scritto da Lorenzo / Pubblicato il
Gent.li Dentisti, Sono uno studente che per motivi di studio mi trovo a Seoul (South Korea), il vostro consulto sarebbe molto importante per me essendo lontano dal mio dentista abituale. Da circa 5 giorni ho accusato un dolore al dente del giudizio inferiore sinistro, causato, dal lembo di gengiva che lo occlude parzialmente. Dopo che il dolore si è acutizzato e la successiva fuoriuscita di pus, mi sono recato all'ospedale, dove il dentista mi ha prescritto una cura di antibiotici per 7 gg. Il dolore dopo appena 2 giorni di farmaci è quasi assente. Risulta tuttavia del tutto impossibile stringere i denti a causa del lembo che rimane tra dente superiore ed inferiore. Mi chiedevo, qualche fosse in questi casi il trattamento preferibile, in particolare: 1) estrazione del dente? 2) rimozione lembo di pelle) 3) continuare la cura, il lembo, una volta disinfiammato andrà via da solo? RingraziandoVi anticipatamente per il consulto auguro una buona giornata. Nb: foto di qualche giorno fa.
Gentile Lorenzo, come lei ha notato il suo dente del giudizio è in inclusione parziale essendo erotto solo in parte. Questa è una condizione predisponente ad una pericoronite con sintomi da lei descritti. La terapia consiste in antibiotici ed antidolorifici fino al termine della fase acuta. Terminata questa si dovrà pensare ad una soluzione definitiva per evitare che si ripresenti il problema. Nel suo caso opterei per una estrazione in modo da risolvere definitivamente il problema. Escluderei una incisione della gengiva che potrebbe ricrescere nuovamente interponendosi di nuovo tra i due denti. E' pacifico che il tutto debba essere programmato con accurata visita ed analisi delle radiografie prima di intraprendere qualsiasi via terapeutica. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Lorenzo, buongiorno. Le ha già detto tutto il Dottor Savino. E' comunque importante una Diagnosi Clinica e radiografica per valutare se ci sia o no la possibilità che possa erompere o no. Penso di no ma non lo si può dire da una semplice fotografia. Se ci fosse questa possibilità di eruzione, sotto copertura antibiotica si attua uno "scappucciamento" per farmi capire , della gengiva che ricopre il Dente che è in "Pericoronite" (Infiammazione dei tessuti intorno alla corona del dente in disodontiasi (disturbo della eruzione), altrimenti bisogna procedere alla sua Avulsione chirurgica (estrazione)dopo avere valutato la situazione prechirurgica con una lastra panoramica e se il caso con una Cone Beam (Tac limitata ai denti) per valutare i rapporti delle radici col canale mandibolare inferiore ed il Nervo Alveolare inferiore sinistro che vi transita dentro! Ovviamente se si decidesse di conservare il dente bisogna curare eventuali carie o patologie della polpa da verificare clinicamente, radiologicamente e strumentalmente con prove termiche al caldo ed al freddo che indicherebbero lo stato di eventuale sofferenza pulpare e tanto altro! Cari saluti ed "in bocca al Lupo"
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Lorenzo, la solo visione di una fotografia non permette di fare una diagnosi accurata, comunque la mia sensazione è quella che il dente va tolto. Se è coperto da una assicurazione sanitaria può farsi curare a Seoul, altrimenti si procuri una scatola di antibiotici per superare eventuali ricadute ed aspettare il rientro in Italia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

La pericoronite che l'ha fatta soffrire è appunto gestibile con i farmaci che le hanno prescritto, e può quindi non ripresentarsi per periodi di tempo molto lunghi, lasciandola quindi asintomatico. Uno scappucciamento, durante la fase asintomatica, può essere risolutivo e prevenire altri rpisodi futuri, ma non sempre. Tramite valutazione clinica e radiografica, è possibile eventualmente pianificare un intervento chirurgico per l'estrazione dello stesso.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Le tre ipotesi sono tutte e tre corrette.. La estrazione è sicuramente la soluzione definitiva e sarà necessaria prima o poi. Ma se lei vuole per ora procrastinare la visita dal dentista, c'è qualche probabilità che superata l'infezione, la gengiva si assesti spontaneamente. Se ciò non avviene in qualche settimana, si potrebbe come soluzione temporanea in attesa della estrazione, vedere se trova un buon dentista che (meglio se con un laser, atraumatico) le può rimuovere la gengiva che da fastidio. In Corea io credo ci siano ottimi dentisti, bisogna trovarlo..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Elettrobisturi o radiobisturi o laser sono invenzioni alle quali i coreani riescono a dare una magnifica interpretazione industriale. Se trova uno studente in odontoiatria potrebbe far fare un mezzo giro sulla gengiva infiammata, in modo da aiutare madre natura. Bella figura con poca spesa. Forse lo spazio sarebbe sufficiente per lasciare il dente uscito stabilmente. Buona fortuna! Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Lorenzo sono in accordo con la risposta del Dott. Passaretti.....................................................................................................

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)