Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 7

E' normale che non riesco ad aprire totalmente la bocca?

Scritto da IRENE / Pubblicato il
Buongiorno a tutti, Martedì 6/9 mi sono tolta il dente del giudizio inferiore a sinistra, estrazione semplice, cosi definita dal mio dentista, il dente era già fuori dalla gengiva come un normale molare, in un minuto neanche me lo ha estratto e dopo l'estrazione ha sanguinato anche poco. Il dentista ha ritenuto opportuno non mettere punti di sutura in quanto non c'era stata incisione ne niente, il problema è che adesso ho un mega buco che cerco di tenere pulito facendo sciacqui con un collutorio che mi ha dato il dentista. Ho il terrore pero che mi ci vada il cibo, perciò sto ancora mangiando cibi liquidi o comunque poco solidi. E' normale però che non riesco ad aprire totalmente la bocca??? e anche la mandibola mi sembra strana??? inoltre ho sempre dolore nella parte della lingua vicino al dente estratto nonchè nella parte del collo sotto anche questo è normale?? ... il buco è quasi di colore nero è normale? inoltre ho paura a chiudere la bocca perchè quello di sopra di dente del giudizio ho paura mi tocchi nella gengiva sotto dove c'è il buco famoso.. grazie a tutti e scusate per le mille domande, è il primo che tolgo.. grazie ancora
Sig. Irene, in linea di massima è tutto nella norma il cibo entra ma nello stesso modo se ne esce, le consiglio una visita di controllo a una settimana di distanza.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora, mi permetto di rispondere a queste Sue domande perché sono da poco ritornato dalle vacanze nella mia splendida Castiglioncello e conoscendo la realtà degli ottimi colleghi di zona Le chiedo: ma come mai si rivolge a questo sito invece di consultare il professionista che l'ha trattata? Auguri di pronta guarigione. 

Scritto da Dott. Marcello Badalassi
Roma (RM)

Gentile signora le sue paure sono fondate ma l'estrazione di un ottavo inferiore e sempre e comunque un intervento chirurgico e quindi c'è da aspettarsi qualche conseguenza che non sempre si verifica in maniera infausta...nel suo caso basta tenere sotto controllo l igiene e la ferita guarirà nel migliore dei modi ...il collega al controllo le dirà sicuramente di utilizzare collutori specifici per tenere ben disinfettata la parte...buona guarigione

Scritto da Dott.ssa Marialuisa Rigione
Napoli (NA)

Cara Signora Irene, buongiorno. Mi associo a tutte le risposte dei miei tre colleghi che mi hanno preceduto da Dr.Ruffoni a Dott.ssa Rigione ma mi ricollego volentieri a quanto saggiamente detto dal Collega Dr. Badalassi e sottolineo: Lei dice continuamente " E' normale però che" e lo ripete e ripete ed allora le dico, con tutto il rispetto, ma E' normale però che lei anziché rivolgersi al Suo Dentista o ad altro Dentista se fosse assente il Suo, in loco anziché nel web? Cosa vuole che le dica, forse tutte le possibili complicazioni? Non posso perché dovrei Visitarla Clinicamente, in ogni caso un per l'avulsione di un dente, una "sindesmotomia" si fa sempre, per non provocare danni parodontali (Sindesmotomia è una specie di incisione di cui lei neanche si rende conto se non le venisse spiegato), nel fare questo, può succedere di tutto se non fosse stata fatta prima una adeguata Diagnosi ed una corretta valutazione anatomo chirurgica pre-intervento! Una protezione antibiotica è stata prescritta? Personalmente metto sempre punti di sutura: una avulsione (estrazione) di un dente è sempre un piccolo intervento chirurgico e come tale deve essere trattato e mi fermo qui! Stia tranquillo, in linea di massima è il decorso postoperatorio normale e consueto però come posso dirlo senza visitarla? Devo pur rispondere in modo Professionale anche ad una domanda , diciamo "non professionale" (virgolettato").Ma il Suo Dentista, con tutto il Rispetto, non le ha spiegato niente dei postumi postoperatori? Strano , perché questa spiegazione è doverosa ed è parte del cosiddetto "Consenso informato": ossia Lei concede il consenso all'intervento ma solo dopo che è stato informato su tutti i perché e per come "pre", "durante" e "post" operatori Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Tutto in linea di massima nella norma, spero sia sotto copertura antibiotica. Per il resto ha sintomi fisiologici, ed è sufficiente fare abbondanti sciacqui con collutorio per tenere pulito il "buco" che piano piano si chiuderà.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Signora Irene, l'intervento per l'estrazione del dente del giudizio è stato veloce e semplice grazie alla professionalità ed all'abilità dell'operatore. Però... non mi sembra, da quanto lei riferisce, che il post-operatorio stia andando bene... Analizzo la sintomatologia che riferisce attualmente: 1) C'è stato scarso sanguinamento sin dall'inizio. Questo non è un buon segno perché indica un'ischemia da vasocostrittore dell'anestetico nella zona post-estrattiva. 2) Ha un "mega buco" che cerca di tenere pulito con sciacqui continui. Quindi non si sta formando fibrina (guarigione della ferita gengivale), nè il coagulo di guarigione, sia a causa dell'ischemia, che dei suoi continui sciacqui. In tal caso l'osso alveolare rimane esposto (non coperto da gengiva o da coagulo) e potrebbe andare in necròsi. 3) Non apre bene la bocca (trisma), la mandibola le sembra strana ed ha sempre dolore nelle zone limitrofe al sito post-estrattivo: denotano lieve parestesia transitoria riferibile sia agli effetti dell'anestesia tronculare che ad un inizio di necrosi settica alveolare. 4) il "buco è quasi di colore nero": sangue necrotico! Manca un altro sintomo: dolore che aumenta fortemente di intensità dopo il quarto giorno dall'estrazione. Tutta questa sintomatologia può far pensare ad una "necrosi alveolare". Cosa fare, in tal caso? La cosa più semplice! Cioè chiedere un appuntamento urgente col Dottore per farsi visitare e valutare clinicamente la situazione. Se è davvero una necrosi alveolare, le verrà eseguito un curettaggio alveolare immediato, le verrà messo nel "buco" un farmaco che le eliminerà il dolore e le darà immediato sollievo, le verrà ordinata una terapia antibiotica e quant'altro deciderà il Dottore che la segue. Si rivolga a lui con fiducia!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Irene, i sintomi da lei descritti possono comparire dopo l'estrazione del dente del giudizio. Però le consiglio di rivolgersi al collega che ha fatto l'estrazione per un controllo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia