Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 10

Una settimana fa ho subito un estrazione di un molare dell'arcata inferiore

Scritto da Giulia / Pubblicato il
Buonasera, Una settimana fa ho subito un estrazione di un molare dell'arcata inferiore, con un ascesso ancora in corso sebbene in recessione. Nonostante il gran dolore post operazione non ho avuto nessun problema particolare fino al quarto giorno, in cui mi sono saltati i punti. Il giorno dopo sono andata subito dal dentista che mi ha detto che avevo sviluppato un alveolite. Mi ha pulito il buco formatosi e mi ha prescritto antibiotici e colluttorio (in precedenza non prescritti) Nei due giorni successivi ho avuto un gran dolore soprattutto nel mangiare perché o residui di cibo si depositano nel buco e non è possibile evitarlo ancje masticando dall'altro lato, così ho smesso quasi del tutto di mangiare. Dopo due giorni la ferita è sempre allo stesso stadio e il fastidio nel mangiare è sempre presente. Il dentista oggi mi ha rivisto e mi ha detto che l'unica soluzione è fare pulizie continue (in studio) e sciacqui col colluttorio e aspettare con pazienza. Gli ho chiesto se poteva mettermi l'alveogyl almeno per evitare che i residui di cibo andassero nella ferita, ma non sapeva cosa fosse :( Ho chiesto a un altro studio dentistico e anche loro non l'avevano mai sentita. Dato che ho scoperto proprio in questo sito dell'esistenza di questa pasta specifica per le alveoliti, mi potreste dire se c'è un sostituto che faccia lo stesso effetto ma che sia acquistabile da me in farmacia? Perché alveogyl è acquistabile solo dai dentisti a quanto ho capito. E nel caso che non ci sia un surrogato, è possibile sapere se nel territorio di Prato o limitrofi esiste un dentista che conosca e utilizzi questo metodo di cura per le alveoliti? Mi risolverebbe non poco la vita riuscire a mangiare senza dolore. Per adesso sono quasi totalmente a digiuno da 3 giorni. Grazie mille per le risposte
Secondo la mia esperienza personale alveogyl funziona tantissimo. Come l'ozono e il laser a diodo. Questi mezzi permettono spesso di non esagerare con i farmaci in casi come il suo. Alveogyl è una sostanza di poco costo ed immediata reperibilità da parte di qualsiasi dentista in italia. Strano che non si riesca a trovare

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Buongiorno Giulia l'alveogyl è un prodotto che si usava un pò di tempo fa ma non è così miracoloso, le sconsiglio il fai da te, torni dal dentista che le ha eseguito l'estrazione e si faccia visitare nuovamente, comunque le alveoliti sono molto fastidiose e ci vogliono alcuni giorni per risolverle.

Scritto da Dott. Gianfranco Tortora
Brescia (BS)

Sig, Giulia, non è corretto citare in internet nomi commerciali di prodotti ad esclusivo uso medico, perché questi prodotti se non utilizzati correttamente con la corretta diagnosi e una corretta anamnesi potrebbero anche generare dei gravi stati di shock anafilattico. I farmaci non sono caramelle e devono essere sempre gestiti dai medici a parte quelli di automedicazione che non rientrano nel nostro caso. Nel suo caso ora la gravità sta nell' aver sospeso l'alimentazione di sua volontà da 3 giorni, questo è molto più dannoso della sintomatologia riferita. Nel suo caso deve stare solo alle indicazioni del suo odontoiatra ed evitare ricerche in internet dove trova una marea di consigli senza sapere quello giusto e soprattutto senza avere un responsabile di eventuali danni alla sua salute.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile signora Giulia, porti a termine la terapia antibiotica che ha iniziato, anche se sarebbe stato molto meglio cominciarla almeno tre giorni prima dell'estrazione, associ eventualmente un antinfiammatorio a giudizio del Curante da assumere per tre gg. a stomaco pieno se il dolore è forte e si nutra con cibi semiliquidi e freddi almeno per una settimana masticando dalla parte controlaterale al sito di estrazione. Il suo dentista provvederà alle visite di controllo piuttosto ravvicinate in questo primo periodo post-estrattivo courettando se necessario la ferita per pulirla da coaguli infetti e lavandola con soluzione fisiologica, acqua ossigenata, clorexidina. Un pizzico di Alveogyl posizionato nell'alveolo può essere di aiuto, sebbene l'alveolite si sia già sviluppata. Pratichi la normale igiene quotidiana con spazzolino, dentifricio e collutori medicati così da creare un ambiente orale favorevole alla guarigione. Ci vorrà un po' di tempo ma questa non dovrebbe tardare. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Claudio Piraccini
Massa (MS)

Non conosco il suo dentista non so perchè sia sorta un'alveolite, ma siccome il suo dentista afferma esserci, la deve risolvere con sciacqui di colluttorio antiinfiammatorio con analgesico. Si faccia fare una radiografia endorale, lei faccia impacchi freddi

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Cara Signora Giulia, buongiorno. Anzitutto sembrerebbe (da quanto scrive) che gli antibiotici siano stati prescritti in quinto giorno e sembrerebbe di capire che sarebbe stata fatta l'estrazione del dente, in presenza di un ascesso, senza copertura antibiotica che, di regola si dovrebbe iniziare da due a cinque giorni prima dell'intervento quando si è in presenza di un ascesso, precisando che sarebbe più corretto far regredire prima l'ascesso con antibiotici e terapie d'urgenza e provvisorie delle radici. prima di procedere alla Avulsione (estrazione)! È pericolosissimo fare interventi di qualsivoglia natura in presenza di un ascesso, senza copertura antibiotica già iniziata, come spiegato, perché si possono avere complicanze anche gravi e potenzialmente Mortali, come Setticemie, Endocarditi, Glomerulonefriti, Malattie Focali a Distanza di Organi importanti, Sistemici! Parlare quindi di alveogyl è perlomeno "curioso" se Lei si fosse espressa bene e la situazione fosse veramente così! L'Alveogil, comunque è costituito da fibre di Penghawar che deriva da un "insieme" di molte varietà di Felci provenienti dall'Isola di Java e che hanno un effetto molto efficace nelle Alveoliti come Le ha già detto il sempre "Competente" e "Professionale" Dottor Passaretti :) specialmente dopo "Revisione Chirurgica" dell'Alveolo. Però mediti bene su quanto le ho detto sugli Antibiotici! L'infezione sarebbe una conseguenza dell'infezione ed ascesso non "preso in considerazione" e meno male che è solo "Locale" e non "Sistemica" come le ho Spiegato. E' vero che si usano troppo e spesso a sproposito gli Antibiotici ma da qui a non usarli in presenza di un intervento con un ascesso in atto ce ne passa! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

L'alveogyl è un prodotto di vecchia data, molto conosciuto, facilmente reperibile da qualsiasi studio tramite catalogo (e costa anche pochissimo). Poi, ovviamente, ci sono colleghi che lo utilizzano e studi che non lo utilizzano, anche perché ovviamente non è una panacea. In ogni caso, se è presente un alveolite come lei descrive, questa deve essere trattata accuratamente e tempestivamente dal collega con procedure apposite e specifiche (ed eventuale ulteriore supporto farmacologico).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Giulia, senza scomodare altri professionisti, torni da chi gli ha trattato l' alveolite. l' Alveogyl generalmente funziona abbastanza bene, è lenitivo e lo uso da anni con buoni risultati, ma è il fattore tempo quello che conta e ad oggi, verosimilmente la sua patologia si starà per risolvere da se senza dover intervenire ulteriormente.

Scritto da Dott. Aldo Gattoni
Barberino di Mugello (FI)

Di norma qualsiasi intervento andrebbe eseguito nelle condizioni ottimali cioe' senza infezione; puo' essere che il suo sia un caso particolare in cui andava fatto presto ma comunque una copertura antibiotica forse eraa necessaria. Adesso è giusto prendere antibiotici ed eventualmente bio stimolare col laser ; va bene anche l'alveogyl anche se non l'ho mai usato; poi anche il curettaggio dell'alveolo pero' e' un po' doloroso dopo (a volte anche durante se l'anestesia non ha pieno effetto)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Sig.ra Giulia, l' alveogyl è un presidio medico abbastanza vecchio, funziona ma non fa miracoli. La soluzione migliore è cruentare l'alveolo per farlo sanguinare. Comunque l'alveolite una volta instauratasi ha una evoluzione lenta. Purtroppo bisogna avere pazienza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia