Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 9

E' normale che si debba togliere anche un dente sano?

Scritto da Leonardo / Pubblicato il
Gentili medici, oggi mi è stata diagnosticata una carie al dente del giudizio inferiore destro (semi-incluso), e mi è stato suggerito di toglierlo, cosa farò al più presto. Però mi è stato anche detto che in seguito andrà tolto anche il dente del giudizio superiore (sano), perchè altrimenti creerà dei "problemi". Non ho capito bene che tipo di problemi possa creare, ma è normale che si debba togliere anche un dente sano? Inoltre dalla panoramica (la prima che io abbia mai fatto, e che non mi è stata data), si è notato che il dente del giudizio inferiore sinistro è completamente storto, praticamente in posizione orizzontale, e completamente incluso. Il medico ha però detto che per il momento preferisce mantenerlo monitorato, perchè non mi ha mai dato dei fastidi, e che si agirà solo nel caso dovesse iniziare a farmi male data la difficoltà di intervenire in questi casi. Siete daccordo con questa procedura? Infine mi è stato anche consigliato di fare una frenulectomia del labbro inferiore, perchè sta tirando un pò troppo la gengiva verso il basso. Anche in questo caso è proprio necessario eliminare il frenulo labiale? Può davvero risultare pericoloso? E prima di poter fare un qualunque intervento, mi è stato detto che dovrò effettuare l'ablazione del tartaro. Grazie.
Gentile Leonardo, purtroppo non è possibile poterle rispondere in maniera adeguata non avendo alcun elemento a disposizione e basandosi solo su di un racconto anche se dettagliato. Purtroppo è necessario eseguire una accurata visita con analisi delle radiografie per effettuare una corretta diagnosi di fondamentale importanza se si vuole fare una corretta terapia. Il suo dentista avrà sicuramente eseguito tutte queste procedure per proporre la terapia da lei illustrata che mi sembra piuttosto corretta leggendo il suo racconto. Per quanto riguarda i suoi dubbi riguardo l'estrazione del dente antagonista sicuramente il medico intendeva dire che col tempo la mancanza del dente inferiore determina la discesa del dente antagonista che potrebbe interferire nell'occlusione della dentatura e potrebbe essere necessario estrarlo anche se sano. Le consiglierei di parlare un poco di più col suo dentista che conosce il suo caso clinico e saprà sicuramente risponderle in maniera adeguata. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Leonardo, prima di togliere un dente occorrono le indicazioni, il dolore o infezione con l'impossibilità al trattamento conservativo è un indicazione valida. Non conosco il suo caso clinico per darle una corretta risposta, per esempio se le manca il primo molare superiore da tempo, l'avulsione del terzo molare superiore sano (giudizio) non è corretta, capisce che l'importanza della clinica è essenziale per dare corrette e univoche risposte. Stessa cosa per il frenulo e l'altro terzo molare inferiore.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Recessioni Gengivali e loro vari tipi di Terapie Chirurgiche Parodontali. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Leonardo, buongiorno. "Siete d'accordo con questa procedura?" Perché, Le chiedo, questa immane sfiducia nel suo Dentista? Perché non su Fida di Lui e non lo Stima? Internet è diventato il Dottor Internet! Consultare così il Web è molto pericoloso! Che brutta abitudine sta ormai dilagando! Non mi piace e purtroppo è figlia di questi tempi "malsani" che stiamo vivendo! Insomma voglio farle capire che noi, almeno io, non siamo qui per confermare o no pianificazioni terapeutiche di Colleghi. Non siamo Giudici, ma Medici Odontoiatri! Il rapporto di Stima e Fiducia Reciproca Medico-Paziente è Fondamentale. Detto questo, dato che chiede, rispondo perché è come se fosse diventato un mio paziente (anche se solo Virtuale),avendo fatto la domanda. Il Dente del Giudizio antagonista di quello da estrarre, se è ben erotto ed è in occlusione, personalmente non lo estraggo. Il problema è che non estraendolo, estruderebbe (verrebbe fuori, si allungherebbe, per capirci) fino a toccare la Gengiva opposta, in cerca del contatto col dente antagonista che non c'è più! Personalmente risolvo il problema bloccando il dente del giudizio al secondo molare per impedirgli l'estrusione e conservare un Dente che , nell'economia futura della bocca, potrebbe diventare di fondamentale importanza: Come si blocca? Con una Legatura Parodontale Nascosta (quindi non visibile e sicura) o con due corone Protesiche fisse definitive di adeguato materiale. La scelta dipende dalla situazione Clinica che avesse e che non posso conoscere via Web! Per quanto riguarda il Frenulo, se fosse traente e se ci fossero recessioni Gengivali che causassero patologie Funzionali od Estetiche gravi o di Sensibilità pulpare o altro, è corretto fare una Frenulectomia con posizionamento più apicale del frenulo stesso ed un intervento di Chirurgia Mucog engivale per curare la o le Recessioni. Le Recessioni Gengivali Presenti, se raggiungessero la linea di giunzione mucogengivale che separa la Gengiva aderente dalla mucosa Alveolare, devono essere curate per motivi funzionali. Se invece fossero circondate da una quantità sufficiente di Gengiva aderente potrebbero anche non essere curate sempre che il problema estetico non creasse "problemi" reali! La classificazione più comune è quella di MILLER, che prende in considerazione l'aspetto clinico e lo stato osseo interprossimale, in particolare delle piramidi ossee sottopapillari: prima classe ; recessioni che non si estendono fino alla giunzione mucogengivale e nelle quali non vi è perdita di osso e di tessuti molli interprossimali. seconda classe ; recessioni che raggiungono o superano la giunzione mucogengivale, non vi è perdita di osso e di tessuti molli interprossimali terza classe ; recessioni che superano o raggiungono la giunzione mucogengivale con perdita di osso o tessuto molle apicalmente alla giunzione amelocementizia, ma coronale all'estremità apicale della recessione. quarta classe ; recessioni che superano la giunzione mucogengivale con perdita ossea interprossimale fino ad un livello apicale rispetto alla base della recessione. La scelta del trattamento Ogni recessione ha il suo intervento d'elezione: i parametri più importanti da valutare, a tale proposito, sono l'integrità dell'osso alveolare e la qualità del tessuto aderente. E' ovvio che se non esiste deiscenza alveolare, la condizione è senz'altro più stabile che non se esista invece la deiscenza. Condizione più labile e da considerare poi quella in cui si sia "perduta" la gengiva aderente e sia rimasta solo la mucosa alveolare, cedevole, elastica e quindi non perfettamente idonea a fungere da attacco epiteliale. E' quindi di primaria importanza accertare se la recessione abbia creato un difetto funzionale dovuto alla perdita totale della gengiva aderente. Il trattamento dovrà tendere a ottenere la completa ricopertura della radice denudata, senza venir meno però allo scopo principale dell'intervento stesso, che è quello di creare una zona di gengiva aderente intorno alla recessione. Gli interventi di elezione sono molti, tra questi: Innesto Libero di Gengiva , Il riposizionamento coronale del lembo (CAF) e sue varianti , Lembo Peduncolato Ruotato , Il riposizionamento laterale del lembo , Lembo con doppia papilla , Innesto bilaminare e sue varianti, Il lembo semilunare secondo Tarnow , lembo coronale posto a copertura di una membrana secondo i principi della GTR , amelogenine sulla superficie radicolare ,(veda nei miei Casi Clinici, ci sono tanti lavori, cliccando il mio nome ed entrando nel mio profilo). Il dolore agli stimoli termici o chimici lo da una carie o se no un denudamento della radice o per una recessione gengivale o per una tasca parodontale; si faccia visitare da un Parodontologo; le lascio una foto di recessioni gengivali curate con innesti liberi, legga nel mio profilo sotto pubblicazioni Recessioni Gengivali : Lembo semilunare, POI RECESSIONI GENGIVALI : Lembo Riposizionato Lateralmente,POI RECESSIONI GENGIVALI: LEMBO CON DOPPIA PAPILLA (Bipapillare secondo tecnica di Goldman), in una grave terza classe di Miller, POI RECESSIONI GENGIVALI : Lembo peduncolato ruotato, POI RECESSIONI GENGIVALI : Innesto libero di gengiva con tessuto connettivo autogeno e protezione della zona donatrice con lembo a spessore parziale, POI RECESSIONI GENGIVALI: Trattamento chirurgico con lembo a riposizionamento coronale e innesto libero di gengiva, POI RECESSIONI GENGIVALI : Innesto libero di gengiva. Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro signore, estrarre il dente del giudizio superiore antagonista e' cosa corretta, avendo valutato, io penso, che questo elemento potrebbe estrudere fino a contrarre rapporti traumatici con la gengiva antagonista; in casi rari, ma comunque rilevanti, sono stati riscontrate neoplasie causate dal trauma continuativo. Se l'altro giudizio inferiore è completamente incluso posso essere d'accordo col suo dentista. Prima di ogni intervento è buona cosa togliere il tartaro per diminuire la carica batterica in bocca e favorire una guarigione ottimale della ferita. Per il frenulo occorre vedere se questo causa problemi ad esempio di recessione gengivale agli incisivi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Da quanto riferisce è opportuno che invii documentazione, ma non stiamo parlando di un oggetto ma di lei che è una persona, non può pretendere diagnosi con la lettura la odontoiatria è branca medica e per la diagnosi occorre l'esame obbiettivo, mi spiace io sono un medico, non posso aiutarla

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

In linea di massima credo che il suo Dentista le abbia spiegato tutto e abbia fatto una riflessione e quindi un piano di trattamento corretto. Giudicando il suo dente del giudizio non trattabile correttamente con terapia conservativa o endo - conservativa (spesso è così), le ha prospettato una estrazione. L'antagonista, cioè il suo dente del giudizio superiore, se non ha alcun contatto occlusale in seguito all'estrazione del corrispondente inferiore, alla lunga estruderà e le potrà dare soltanto problemi (oltre ad essere inutile nel contesto della sua bocca). Questo glielo dico per quanto leggo, senza averla visitata e senza conoscere dettagliatamente il suo quadro clinico. Discorso corretto anche per l'ottavo incluso e in disodontiasi e per la frenulectomia labiale inferiore (se sussistono le condizioni cliniche che lei ci descrive).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Leonardo, un dente del giudizio semi-incluso cariato è giusto estrarlo. Il dente del giudizio superiore probabilmente non toccherà nessun dente inferiore, pertanto piano piano scenderà. Pertanto se questo è il caso è giusto estrarlo per evitare guai futuri. Per quanto riguarda il frenulo senza una visita non so cosa dire. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

L'igiene è il punto di partenza prima della chirurgia. I denti del giudizio negli adulti, anche se sani, vengono estratti se possono dare complicanze. Ovviamente non conosciamo il suo caso dal punto di vista radiologico e clinico per cui non possiamo esprimere un parere circostanzito. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig. Leonardo, vado per risposte: - l'ablazione del tartaro è la prima cosa da fare quando si inizia una cura, perché migliora l'esito delle terapie e le guarigioni, essendo il tartaro un concentrato di molte sostanze, ma anche di batteri; - il dente incluso va tolto mentre non ha problemi, non dopo, perché un ipotetico ascesso non toglie ma aggrava le difficoltà dell'estrazione, quindi le consiglio di farlo altrove; - riguardo al dente sano da estrarre è probabile che una volta tolto l'inferiore non abbia più antagonista probabile, e quindi con tempo perderebbe il contatto con il vicino e si allungherebbe in modo indebito. Meglio vedere l'OPT, che Lei non invia. - Le consiglio di far estrarre il dente del giudizio con calma e in mani esperte e di pensare nel successivo tempo anche al resto. Un problema alla volta basta. - Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia