Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 7

C'è la possibilità che questa disfunzione rimanga permanentemente?

Scritto da Gianmarco / Pubblicato il
Buongiorno, 13 giorni fa mi è stato estratto il dente del giudizio superiore sinistro incluso. Dopo l'estrazione ho seguito un ciclo di antibiotici (Augmentin per 6 giorni, 2 volte al giorno) e ho fatto uso di Oki all'occorenza (circa 4 giorni). Il dolore e il gonfiore sono tutti scomparsi, ma ho ancora difficolta ad aprire la bocca. Non riuscendo nemmeno a togliere i punti, lunedì scorso il mio dentista mi ha diagnosticato una contrattura del Massetere e prescritto Muscoril compresse 2 volte al giorno. Domani dovrei rivederlo per togliere i punti ma la situazione non è particolarmente migliorata. L'apertura interincisale è inferiore ai due centimetri e io sto iniziando a preoccuparmi. C'è la possibilità che questa disfunzione rimanga permanentemente? Cordiali saluti
Caro Signor Gianmarco, buongiorno. Evidentemente ha una complicazione che si chiama "Trisma" ed è abbastanza comune nelle avulsioni chirurgiche dei terzi molari inferiori. A Lei è stato "estratto", si dice Avulso, il superiore, evidentemente l'incisione di accesso ha interessato la branca montante della mandibola distalmente. Il Trisma è la Contrattura dei Masseteri. Contrattura è una Contrazione dolorosa e potente che può impedire l'apertura della bocca. Il muscoril va bene magari è da rivedere la dose e la via di somministrazione, ne parli col suo Dentista. E' lento nella sua azione miorilassante il muscolo in contrattura ma è efficace sempre! Deve avere pazienza, Si risolverà in genere in tempi un po' lunghetti! Ma si risolve. Per i punti non abbia paura , se non si riuscisse a rimuoverli, ci pensa la contrazione dei tessuti a far si che non succedano complicazioni o a espellerli! :) Stia tranquillo. Cari saluti. C'è carenza di informazione da parte del suo Dentista, evidentemente o Lei non ha ben compreso ed allora avrebbe potuto e dovuto dirglielo!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

No stia tranquillo. Le contratture muscolari post - estrazioni denti del giudizio, sia inferiormente (più frequenti) che superiormente, legate a fenomeni traumatico - flogistici, sono sempre e comunque reversibili, spontaneamente e chiaramente, in tempi più rapidi, con l'aiuto di farmaci (e di ginnastica masticatoria).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Qualche volta capita specie se si ha costituzionalmente una iperlassità ligamentosa, l'intervento è durato più del solito e si è avuto distensione esagerata dei ligamenti mandibolari. Dovrà anche ricuperare la posizione corretta della deglutizione. Dovrà guarire forse con qualche lieve esito. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Niente è per sempre, eccetto le tasse. Purtroppo è anche vero che il suo trisma sia particolarmente noioso e prolungato. Abbia fede nel suo dentista, e in tutte le cose in cui crede. Non esageri con gli antibiotici. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Gianfranco spero che ci siano state delle chiare indicazioni all'avulsione e che le siano state spiegate le possibili complicanze che possono derivare da questi interventi. Nella maggior parte dei casi il tempo con madre natura sistema le cose, stia alle indicazioni del suo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se è intervenuto una problema c è una causa scatenante, individuata quella si cerca di risolvere, in questo caso si tratta di un problema gnatologico? è opportuno la veda un gnatologo qual'ora il problema permanesse

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Dovrebbe migliorare nel tempo ma verosimilmente il problema si è manifestato per la presenza di un "equilibrio articolare fragile". Sicuramente il consiglio è di afferire ad un collega odontoiatra esperto in gnatologia che sia in grado di studiare la sua articolazione e di consigliarle la terapia più idonea.
Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia