Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 8

Mi hanno trovato una bella carie nel dente del giudizio

Scritto da Rosa / Pubblicato il
Buongiorno, vi scrivo per chiedere un parere. Da novembre sono in Belgio ed ho fatto un controllo generale da un dentista per dei dolori che ogni tanto sentivo sul lato destro. Mi hanno fatto una radiografia ed hanno trovato una bella carie nel dente del giudizio. Due settimane fa ma l'hanno curato, credo sistemando la carie e ricostruendo la parte mancante. Dopo qualche giorno ho cominciato ad avere dolore che è aumentato progressivamente fino a diventare lancinante. Sono andata di nuovo e mi hanno detto che devo toglierlo. Ora il problema è che, pur parlando francese, non riesco a capire fino in fondo i termini tecnici che utilizzano. Mi chiedo come mai prima me l'hanno curato per poi dirmi che va tolto. Mi chiedo cosa sia successo e se necessaria l'estrazione. Ora sono in cura antibiotica perché credo ci sia un'infezione che mi ha portato questo dolore lancinante. Leggendo il forum mi sembra di capire che l'intervento di estrazione prevede una diagnosi preceduta da ulteriori analisi. A me hanno fatto solo la radiografia. Mi chiedo se non sia meglio tornare in Italia e fare tutto lì. Ne caso posso attendere o dopo la cura antibiotica la situazione può di nuovo peggiorare? Temo un po' sottopormi a questo intervento in un altro paese. Vi ringrazio moltissimo
.Cara Signora rosa, buongiorno. Vedo che anche in Belgio c'è la pessima abitudine di fare una OPT anziché una Rx Endorale! In ogni caso, il dente del giudizio inferiore destro ha una vasta carie mesiale interprossimale. Il dente ha bellissime e robuste radici ed appare un po' estruso. Bisognerebbe valutare clinicamente e gnatologicamente se ha contatto con il settimo superiore, non essendoci l'antagonista. Comunque basterebbe immobilizzarlo con il settimo inferiore e riportarlo in occlusione. Io lo terrei. E' un buon dente che in futuro potrebbe essere "un capitale", nella economia della sua bocca che ha segni di sofferenza parodontale ossea per la presenza apparente (non essendo la lastra giusta ed idonea a tale scopo, di difetti ossei, esattamente infraossei a più pareti complesse. Vedo crateri interprossimali, emisetti, architettura ossea parzialmente ed "anarchicamente" inversa, tipica delle Parodontiti in senso lato.Ha bisogno di due visite cliniche strumentali, semeiologiche e anamnestiche, intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltre a valutare visivamente il parodonto profondo ai difetti ossei ed alla qualità della trabecolatura ossea, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti.Si faccia Visitare da un Parodontologo. Glielo dice un Parodontologo. La Visita Parodontale diventa una visita "totale odontoiatrica". È quindi una visita complessa che richiede almeno un’ora/due ore, compreso un Colloquio col Paziente, seguita da una Preparazione Iniziale dell’apparato Stomatognatico, un rilievo di dati ed eventualmente analisi cliniche, che richiedono almeno ulteriori due/quattro ore ed infine una seconda visita detta Visita di Rivalutazione Parodontale, che richiede due/tre ore in cui si emette una Diagnosi, una Prognosi, un Piano Terapeutico non solo Parodontale ma Totale di tutti i problemi e Patologie presenti! Questo è essenziale per arrivare ad una corretta Diagnosi ed emettere una altrettanto corretta Prognosi. Insomma devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Parodontologo".Legga come faccio io una Visita leggendo sul mio Profilo "VISITA PARODONTALE", ma vale come visita Odontoiatrica generale, perché la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente, è questa! E stia certa che tutte le patologie "saltano fuori"! Tornando al suo ottavo, procederei con la terapia canalare e la sua ricostruzione dopo aver attuato un intervento chirurgico di allungamento della corona clinica per portare fuori la carie che è, ora, sottogengiva ed a livello della cresta ossea. L'intervento può essere una banale gengivectomia se ci fosse sufficiente banda di gengiva aderente o un Lembo riposizionato apicalmente, a spessore totale, con osteotomia osteoplastica, se la gengiva aderente fosse insufficiente e ci fosse solo mucosa alveolare! Calmi l'infezione, provvisoriamente con antibiotici e torni in Italia, se non dovesse passare troppo tempo! Altrimenti faccia rimuovere l'otturazione e faccia fare una pulpotomia d'urgenza con una medicazione con materiale similosmotico per decomprimere la pressione causa del dolore. Se non si facesse questo , il dente lasciato aperto o con una medicazione parzialmente aperta farebbe si che uscisse la pressione dovuta al formarsi del gas del catabolismo microbico che è la causa del dolore per compressione delle terminazioni nervose e con l'uscita di questo gas , non si crea pressione e non si crea dolore! Però, e qui sta il GRAVE, entrerebbero altri microbi nel dente che aggravano l'infezione! Per questo, personalmente uso chiudere provvisoriamente con una sorta di membrana simil osmotica che fa uscire il gas e non fa entrare i microbi! Ma questa è alta Odontoiatria. La pressione che si forma nel dente chiuso, senza sfogo, per il catabolismo del batteri per lo più anaerobi gram negativi implicati nell'infezione, è talmente gravosa ed intensa da scatenare dolori insopportabili! Evidentemente è mancata la Diagnosi oltre che la Terapia Corretta! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In Belgio non so, ma per paragone, in Francia i dentisti sono bravi. Il dente va tolto (per diecimila motivi, fra cui l'elevato tasso di fallimento delle devitalizzazioni degli ottavi, la tasca gengivale nociva da esso creata col 47, e la possibilità di interferenza occlusale dannosa per l'articolazione etc) dopo 5 gg di antibiotici adatti ed alla dose giusta. Non è una estrazione difficile, non deve tornare in Italia. Si documenti per trovare un nuovo bravo dentista libero professionista a pagamento. Escluda quello che ha fatto una banale cura superficiale in presenza di una maxi lesione cariosa non riconosciuta. Questo non va bene. Deve invece rimpiazzare con ponte o impianto il dente mancante 26, pena la progressiva decadenza della masticazione, della digestione e soprattutto della situazione della salute orale generale che anche per la mancanza di un solo dente può degenerare gravemente in pochi anni. Buona invece a parte questo dente mancante, la situazione generale..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Signora il suo molare in alternativa all'estrazione può essere devitalizzato.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Rosa, hanno tentato di essere conservativi, ma il tutto non è andato a buon fine, i dentisti del Belgio hanno tutte le responsabilità identiche agli odontoiatri italiani e le stesse assicurazioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non so come lavorano i colleghi Belghi, ma qui in Italia, I denti del giudizio si curano solo se hanno delle carie piccole, altrimenti si tolgono. Il motivo per cui preferiamo togliere i denti del giudizio è perchè non hanno una valida funzione masticatoria, spesso, per motivi di spazio, sono causa di affollamento dentario, infine, data la loro posizione arretrata sono anche difficili da curare. In pratica il collega ha commesso un errore, doveva capire subito che era la carie era troppo profonda e che era preferibile togliere direttamente il dente. Per quanto riguarda l'estrazione penso che essa possa essere fatta anche in Belgio, se non le costa una cifra astronomica.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Floriano Petrone
Torino (TO)
Collaboratore di Dentisti Italia

Dico la mia:primo il collega belga, quella carie mesiale non l'ha proprio vista, così come già detto dal collega Passaretti, perché ha curato quella superficiale e ripeto non ha visto quella mesiale(per capirci quel "buco" che vede lateralmente al dente), secondo, certo! si può devitalizzare ma non ne vedo l'utilità per tutti i mille motivi già accennati sempre dal suddetto collega, quindi anch'io opterei per l'estrazione. Per capirci se lei fosse venuta nel mio studio, le avrei subito proposto di estrarlo senza sottoporla a ulteriori fastidi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ciriaco Francesco Tufarelli
Foggia (FG)

Avrebbe dovuto fare subito una rx endorale, se aveva dei dolori dal primo momento andava tolto, adesso faccia una cura antibiotica e se non ha fiducia lo tolga in Italia

Scritto da Dott. Domenico Ancona
Fasano (BR)

Il suo dente del giudizio aveva e ha tuttora due opzioni terapeutiche: devitalizzazione e ricostruzione (curare in maniera conservativa una carie così estesa è stato quasi utopistico), oppure estrazione. Le indicazioni propendono maggiormente per l'estrazione (un'estrazione non troppo complessa, comunque nelle mani di un dentista che conosca bene la Chirurgia Orale), dato che il dente è decisamente compromesso, sta comportando problemi parodontali anche al molare adiacente e ha scarsa rilevanza funzionale; se preferisce non estrarlo, è importante eseguire una buona terapia endodontica e successivamente restaurarlo (consapevoli che non è un elemento dentario su cui fare molto affidamento nel tempo).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia