Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 10

Potrebbe dipendere dalla corona?

Scritto da Martina / Pubblicato il
Buongiorno gentilissimi dottori, vorrei fare una domanda riguardo una capsula che ho messo ultimamente per ricoprire un molare sesto superiore, che si era spezzato a seguito di una carie. Il mio dentista ha consigliato caldamente l'oro-ceramica poiché la zirconia in una posizione di masticazione non lo rendeva tranquillo. Il risultato estetico è buono, mastico bene e non mi da fastidio, peró il dente nuovo ha una forma diversa rispetto al sesto molare superiore che sta dall'altra parte (che è quello "originale" ed uguale lo avevo anche dall''altra parte), ma è normale? A guardarlo sembra sicuramente più grande, più sporgente (verso la guancia) e più lungo rispetto al gemello dall'altra parte. Non riesco a capire se questa cosa va bene oppure significa che devo tornare dal dottore. Inoltre mi sembra che la gengiva su questa corona rifatta sia più sollevata rispetto allo dente dall'altra parte. Potrebbe dipendere dalla corona? Spero in un vostro aiuto. Grazie mille.
Cara Signora Martina, buongiorno, intanto incominciamo a dare il nome giusto alle cose. Non si dice "capsula" ma "Corona" ed esattamente "Corona Protesica fissa" o "Manufatto Protesico Fisso"! Un po' di "Cultura" non fa mai male! E' normale che sia cambiata la forma? Che dirle, senza vederla? Personalmente faccio sempre una seduta di prova con la Corona in porcellana grezza per valutare l'occlusione, la forma, la funzione, l'estetica e il colore e tutto questo dopo la prima prova della fusione in lega aurea per valutarne la bontà della chiusura sulla spalla del moncone, la frezione sulle pareti dello stesso per aver conferma della tenuta e tanto altro. Queste due prove sono state fatte? In particolare la seconda, dopo aver controllato io o mia figlia Claudia, Protesista, la facciamo vedere al paziente per sapere se avesse delle richieste particolari e ne discuteremmo per valutarne la fattibilità! In ogni caso è la forma occlusale del dente antagonista che guida la forma della Corona in costruzione! Bisogna valutare anche le disclusioni, incisiva, canine e in relazione centrica, dato che si parla di Gnatologia e valutare se ci siano denti intrusi ed altri inclinati e che hanno quindi alterato il normale rapporto occlusale cuspide fossa e i rapporti con le Tre Curve cosiddette di Compensazione, ossia le curve di Spee, Wilson e Monsen. Ovviamente i due denti di cui parliamo, corona ed antagonista devono essere riportati in occlusione, se non lo fossero già, secondo la linea di Spee, trattandosi di un molare e questo vale per i denti viciniori almeno e meglio per tutti i denti della bocca! Cosa altro posso dirle? Sappia che il concetto fondamentale è che tutto in Natura é Forma e Forma significa Funzione. Massima espressione di Forma che svolge una funzione è proprio l'apparato stomatognatico, ossia la bocca e le sue unità dentali. Le spiego i concetti basilari di forma dei denti, gengive ed osso e quindi corone gengive ed osso, che devono essere armoniosi e giusti perchè dipendenti l'uno dall'altro, quindi se una corona fosse fatta male come forma e il cibo si "impigliasse per questo", sarebbe "sbagliata" con compromissione di forma gengivale ed ossea. La Gengiva ha una forma a festone, che ripete la forma a festone dell’osso sottostante e replica la forma del Dente che circonda a livello della linea di giunzione amelocementizia (che unisce lo Smalto alla radice). Addirittura il piano inclinato formato dai versanti cuspidali dei denti, formano con la linea ideale del piano occlusale, masticatorio, un angolo che è uguale all’angolo formato in un movimento particolare, dalla Testa del Condilo e un punto preciso della Cavità Glenoide della ATM (Articolazione Temporo Mandibolare). Questi quattro Organi Stomatognatici, Gengiva, Osso, Dente e ATM, sono quindi in un rapporto talmente stretto di forma e funzione che è sufficiente che cambi la forma uno solo di essi per farla cambiare anche agli altri, creando patologie anche gravi, oltre che inestetismi spesso molto seri. Ecco perché è semplicistico fare paragoni tra una Otturazione od una Corona Protesica o qualsiasi altra terapia Odontoiatrica, di un Dentista anziché di un Altro, con costi che possono essere anche 10-20 volte maggiori o minori tra l’uno e l’altro. Quindi dubitate altamente delle "prestazioni" Low Cost = a basso costo!!! Basta non modellare una otturazione con i giusti piani inclinati dei versanti cuspidali per causare una alterazione della forma del Condilo della Mandibola o dell’intera ATM, con deviazione della Mandibola, formazione di Precontatti, spostamento dei denti, Instaurarsi di una Patologia Occlusale Gnatologica. Stesse considerazioni per la forma delle otturazioni e/o delle corone protesiche su monconi naturali. Legga nel mio profilo: "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" e "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" se volesse approfondire questi argomenti!. Ne parli col suo Dentista, cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Dove sono presenti carichi masticatori importanti non è sbagliata la scelta di una corona in metallo - ceramica piuttosto che in zirconia (supporto la scelta del suo dentista in questo senso). Relativamente alla morfologia della corona ed alle relative dimensioni, senza vederla né conoscere la sua bocca sono in difficoltà ad esprimermi. La scelta morfologico - dimensionale di una corona è relativa ai denti adiacenti ed agli antagonisti (quindi differenze di dimensione rispetto al contro-laterale sono contemplate), così come può variare la posizione della gengiva (tenga conto che il suo molare incapsulato si era spezzato, forse la frattura è leggermente sotto - gengivale etc etc). Chi meglio del suo dentista, che sa esattamente cosa è stato fatto e conosce bene la sua bocca, può aiutarla a risolvere questi dubbi?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra Martina, ne parli pure con il suo dentista di fiducia, sicuramente saprà rispondere a tutte le sue domande. La prima regola è "chi domanda non sbaglia mai!". Detto questo la corona protesica non necessariamente deve essere identica al dente controlaterale, ci sono molte considerazioni da fare, il contatto con i denti inferiori, lo spazio a disposizione , lo spessore della gengiva ecc. tutte valutazioni individuali e diverse da caso a caso ecco perché qui non potrà trovare una risposta alla sua domanda- Cordialmente 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Sicilia
Napoli (NA)

Lei non ci dice quanto ha pagato la corona. Provo a dirle qualcosa sui costi. Se l'ha pagata mille o più euro lei deve pretendere anche la perfezione ottica, la neutralità della linea di gengiva che si comporta come se la corona non ci fosse, l'occlusione dentale senza la minima deviazione laterale. Se l'ha pagata molto meno, deve accettate il compromesso. Oggi l'odontoiatria protesica di alta classe è morente, per una questione di costi. Bisogna fare concorrenza ai dentisti rumeni. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Mancano elementi clinici per supportare una risposta attendibile...in linea di principio si può essere d'accordo sulla scelta del materiale consigliato ed impiegato per realizzare la corona...per il resto credo sia giusto chiedere direttamente al suo dentista che le chiarirà ogni suo dubbio.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

La simmetria e spesso normale fra dente artificiale e naturale lei ha un lavoro eccelso che la soddisfa con il quale mastica bene ed a detta sua anche esteticamente valido . ritengo che il collega indipendentemente dal costo che lei ha accettato abbia fatto un ottimo lavoro

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile signora, non ritengo corretto entrare nel merito di quanto lei ed il collega avete concordato nell'ambito di un chiaro e condiviso consenso informato che poi si è clinicamente finalizzato nel restauro protesico che lei ha. Le risponderò,così, basandomi sulla mia personale esperienza clinica che fa anche riferimento alla letteratura scientifica ad oggi nota. Mi occupo da anni dello sviluppo e dell'impiego delle ceramiche integrali, non solo della zirconia, e le posso dire che la zirconia è un ottimo materiale ( per quanto mi riguarda la prima scelta terapeutica nelle corone singole) che va impiegato se ne si conoscono bene le proprietà, le indicazioni, i limiti ma anche il tipo di preparazione che un dente deve subire nella sua lavorazione finale a moncone. La zirconia è un "metallo bianco" che per le sue proprietà cristalline viene concettualmente assimilato alle ceramiche integrali. Il suo impiego è indicato soprattutto nelle corone singole ben sopportando i carichi masticatori. Nelle protesi a"ponte" ovvero con più elementi dentari mancanti ha dei limiti maggiori, ma anche su questo aspetto molto ci sarebbe da discutere. La corona protesica che ricopre il suo dente poteva essere, a mio avviso, realizzata in zirconia-ceramica anche in presenza di rapporti occlusali tra le arcate non "facili". La questione centrale è che indipendentemente dal materiale che il professionista sceglie e consiglia, questi deve essere sempre in grado di risolvere estetica e funzione nel rispetto dei tessuti gengivali e dei rapporti che la corona protesica stabilisce con essi e con i denti adiacenti ed antagonisti. i fattori che determinano nell'immediatezza di un restauro protesico una gengiva infiammata, "scostata", edematosa, poco festonata , indicano una mancanza di precisione marginale della corona con la spalla del suo moncone. Il paragone con l'elemento dentario controlaterale lascia il tempo che trova; certo dovrebbe somigliargli almeno nei volumi , meno nella posizione. Oggi è possibile con padronanza della tecnica e dei materiali e con la collaborazione del paziente realizzare corone protesiche estetiche anche nei settori posteriori sia livello dei rapporti gengivali che a livello dei volumi e del colore. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

Gentile Sig.ra Martina, effettivamente in zona molari una metallo - ceramica penso sia migliore di una ceramica integrale ( non esiste solo la zirconia). Sul fatto della forma e la gengiva sono valutazioni che si possono fare solo durante una visita. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Tutte queste cose non vanno bene. Le riferisca direttamente al suo dentista in modo che possa rimediarvi.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Sig. Martina controlli se chi le ha applicato la corona è iscritto all'ordine dei medici, se non trova iscritto i suoi dubbi sono leciti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)