Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 7

Mangiando mi si è 'sfilata' la capsula

Scritto da vicky / Pubblicato il
Gentili dottori, avrei bisogno di un vostro parere. Qualche giorno fa mangiando mi si è “sfilata” la capsula (che misi circa 5 ani fa) di un incisivo inferiore con tutto il perno! Non ho sentito alcun dolore eppure il dentista ha trovato la radice danneggiata. Non ha saputo spiegarmi il motivo (sicuro non da trauma), ha semplicemente provveduto a rimettermela e mi ha detto che finchè durerà ok, ma poi bisognerà togliere il dente. Siccome il canino accanto è già un appoggio per un ponte, la soluzione più semplice sarebbe mettere un impianto se però io non avessi grossi problemi di salute che mi impediscono questa ipotesi, allora il dentista mi ha detto che vi possono essere anche altre soluzioni, ma che comunque ora non è il caso di pensarci, vediamo quanto durerà questa capsula, invece io ci penso e sono anche un po’ preoccupata. Possibile che non esista un modo per fortificare la radice in modo da impedire che continui a deteriorarsi? Vorrei fare qualcosa, se è possibile, anziché aspettare che la capsula si stacchi nuovamente (anche perché stavo quasi per ingoiarla ed ora quando mangio sono sempre all’erta!) Ringrazio tutti i medici che risponderanno e saluto cordialmente.
radici con le più svariate e gravi patologie di fratture, malacie, carie, patologie parodontali, curate e salvate con la Parodontologia. Da Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Vicky, solo il suo Dentista sa perchè si è scementato il pernomoncone con tutta la corona. Da quanto dice sembrerebbe che ci fossero problemi sulla radice visibile, quindi nella sua parte coronale, quindi accessibile. Probabilmente una carie o una malacia (rammollimento dei tessuti duri). Non parla di Rx endorali, non parla di Diagnosi. Niente! Posso solo ipotizzare che, attuato un allungamento della corona clinica con la chirurgia mucogengivale parodontale, si possa rifare un pernomoncone con un'alta corona in lega aurea e porcellana o in zirconio-porcellana. Di più non posso dire senza avere elementi diagnostici clinici! Ne parli col suo dentista e si faccia spiegare perchè il pernomoncone si è scementato e perchè la radice ritiene che non si possa curare e salvare! Cari saluti, se postasse una Rx endorale ed una foto macro e a fuoco della radice senza pernomoncone, potei dirle, forse, molto di più. Le lascio un Poster di radici con le più svariate e gravi patologie di fratture, malacie, carie, patologie parodontali, curate e salvate ed in bocca ancora sane dopo 25-30 anni circa a dimostrazione che i denti si curano e non si estraggono, se possibile ovviamente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Se si è tolto il perno solitamente la radice è indebolita o infiltrata per cui la prognosi è sfavorevole si può provare a rifarlo ma senza documentazione e visita non possiamo dire di più. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vicky, non conosciamo il suo caso clinico, ma probabilmente si potrà trovare una soluzione, nell'attesa le consiglio delle visite di controllo mensili.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Quando si "sfila" una capsula con relativo pernomoncone premesso che non si può escludere il trauma a priori, i problemi sono comunque da ricercarsi nella radice: infiltrazione cariosa (magari in alcuni punti la capsula non sigillava più correttamente), frattura radicolare.... Se il collega le ha ri-cementato il tutto, significa che la radice non dovrebbe essere fratturata, ma semplicemente infiltrata da una carie che nel tempo ha causato il distacco del pernomoncone (saliva e batteri consumano tessuto dentinale e cemento). Se, per i motivi che lei ha descritto, la soluzione implantare è da scartare, e la radice non è fratturata ma recuperabile, l'attesa fine a se stessa non aiuta, dato che la soluzione c'è: intervento parodontale di allungamento di corona clinica, esponendo tessuto dentale sano e forte, e quindi nuovo perno e nuova capsula; l'intervento è semplice, si tratta di chirurgia minima mucogengivale e consiste nell'asportazione di una minima quantità di osso alveolare e gentivoplastica riposizionando più apicalmente la gengiva stessa (lo fa un Parodontologo). Provi a sentire da un esperto o dal suo stesso dentista cosa ne pensa. Il tutto premesso che, non vedendo nè radiografie nè immagini, posso solo darle un'idea terapeutica indicativa.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

La gente crede che tutto sia rimediabile, pagando qualcosa in più. Arrivati a questo punto della storia, la sua capsula è persa, e si tratta solo di capire quanto può durare l'agonia. Se la radice è ancora ferma, si può rifare il perno con tecnologia più raffinata, e mi spiace dirlo, più costosa. Molto più costosa rispetto alla prima spesa. Oppure, per economia, tolga la radice e metta un impianto, impresa facile e modesta, e alla portata di qualsiasi dentista di città o di campagna. L'IMPIANTO è SEMPRE UNA SECONDA SCELTA. Circa la tecnologia, mi rimetto alla veloce descrizione del dottor Sbarbaro. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Vicky, quando un perno moncone si sfila ci possono essere solo tre motivi. Primo la radice è fratturata (situazione irrecuperabile). Secondo vi è stata una infiltrazione e il lume del canale si è allargato. Tre era fatto male. Negli ultimi due casi non si può rimettere il perno sperando che tenga, Bisogna rifarlo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra, se il dente è fermo e la capsula si toglie si può pensare che sia incongrua la capsula o che subisca dei traumi, o che la cementazione non sia adeguata. Si sottoponga ad un altro consulto, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia