Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 10

Come devo comportarmi se il colore non mi soddisfa?

Scritto da maria / Pubblicato il
In seguito ad una pulpite che circa due mesi fa ha colpito un premolare già otturato ho dovuto devitalizzarlo. Oggi l'odontotecnico stava per mettermi la corona, ma il colore non mi è piaciuto, tendeva troppo al giallo e gli ho chiesto di rivederlo. La scelta del colore contrasta con quella dei due denti vicini che tendono un pò al grigio ( uno dei due perchè otturato ) quindi si è reso opportuno adeguare il colore agli altri. Ma a me è parso che con quel colore la corona era troppo evidente, o meglio si vedesse fin troppo il falso. Cosa fare? Come devo comportarmi se il colore non mi soddisfa? Come deve essere scelto il colore? Non so se sono stata chiara, ma sono uscita da poco dal medico e sono sconfortata....
Sig. Maria, spesso il paziente s'intromette nella scelta del colore che è di pertinenza dell'odontoiatra portandolo a raggiungere risultati non soddisfacenti. L'odontotecnico sa realizzare il colore ma non ha le competenze per sceglierlo. Il materiale, il costo, lo studio sono i maggiori fattori influenzanti di un risultato estetico; è chiaro che se vuole il massimo dei risultati non deve rivolgersi a un odontotecnico ma a un odontoiatra che si occupa di estetica dentale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Maria, come sarebbe a dire che l'Odontotecnico stesse per "mettere" la corona? L'Odontotecnico non può e non deve. E' il Dentista che fa le protesi, l'Odontotecnico le costruisce in laboratorio in base alle istruzione del Dentista! Dice bene il Caro e Colto amico Dottor Ruffoni, il colore deve essere scelto dall'Odontoiatra e con uno specchio deve essere valutato, aggiungo io, insieme a Lei, paziente per mostrarle la scelta, sentire i suoi parei ma decidendo poi Egli Dentista, in ultima analisi! In sede poi di costruzione di un manufatto protesico si fa la prova estetica della ceramica grezza proprio per valutare la forma, il colore, i rapporti con la gengiva e gli altri denti , esteticamente e funzionalmente. In questa sede si apportano gli eventuali "ritocchi" e correzioni estetiche del colore, se fossero necessari, con l'uso di sper colori per ceramica. Certo parlo di corone in leghe idonee e porcellana di pregio e non cero di leghe e ceramica di infimo livello come se ne vedono spessissimo purtroppo! Si accerti che il Dentista sia un Dentista, ossia iscritto all'Albo di Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e gli chieda la prova estetica e funzionale della protesi che dovrebbe fare Lui di sua iniziativa ma visto che sembrerebbe da quanto dice che addirittura se e occupa l'odontotecnico, beh, allora lo pretenda! Legga nel mio profilo "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti" e "Chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale". Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Maria, lei asserisce che " l'odontotecnico stava per mettere la corona". Se cosi effettivamente si sono svolti i fatti siamo di fronte ad un palese caso di abuso della professione in quanto l'odontotecnico non deve assolutamente mettere le mani in bocca al paziente. Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad un odontoiatra abilitato a svolgere la professione di dentista. Sicuramente troverà professionalità e risoluzione ai suoi problemi. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Il colore è la prima cosa che si vede di una corona protesica, essendo la cosa più superficiale ed apparente, ...e non le piace. Immagino il resto, oppure i problemi che potrebbe avere in futuro. Ma perché, benedetta figliola, non si è rivolta ad un dentista? Oppure è stato proprio il dentista a passarla nelle mani dell'odontotecnico? In tal caso, un dentista che non sa fare protesi, dovrebbe mandare i suoi pazienti da un altro dentista protesista, o adoperarsi per avere la consulenza di un collega protesista nel suo studio, ma giammai affidarla ad un abusivo. Le consiglio di lasciare ai due compari la corona che non le piace, chiedendo la restituzione degli acconti incautamente versati, e di rivolgersi ad un dentista serio, di quelli capaci di fare almeno la protesi di una corona. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Senza dilungarmi sulla diatriba odontotecnico / odontoiatra (non credo sia questo il problema), se il colore effettivamente non la soddisfa, è opportuno che lo faccia presente a chi la stava per posizionare nella sua bocca. Di prassi, la prova del colore si esegue sulla poltrona prima della cementazione definitiva, valutandola con il paziente. Se non risulta, agli occhi del dentista e/o agli occhi del paziente adeguato, è ovviamente possibile modificarlo. Detto questo, le ripeto, se il colore non le piace, è dovere del collega sostituirle la capsula con una di colore adeguato.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

ODONTOTECNICO: diplomato NON laureato abilitato a costruire le protesi dentali sulla base dell'impronta presa dall'odontoiatra. ODONTOIATRA: laureato e abilitato a preparare, prendere l'impronta, provare e cementare le corone dentali costruite dall'odontotecnico. SE si tratta di un odontoTECNICO che stava per cementarle la corona, lei DEVE: denunciare la cosa al più vicino comando dei carabinieri (Nucleo Anti Sofisticazioni), pretendere la restituzione della parcella in quanto non dovuta, comunicare la cosa all'Ordine dei Medici della sua provincia, perchè possa procedere con i provvedimenti nei confronti del medico che ha permesso il reato. Ripeto: SI TRATTA DI UN REATO, e lei è TENUTO alla denuncia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Lei ha descritto un prodotto a basso prezzo, e a bassa valenza estetica, sia come forma sia come colore. Basta ricomporre la plastica della capsula con una dominante grigia che l'accontenti. Uscire dallo studio medico "sconfortata" per un problema così modesto non rende onore alle quotidiane maggiori preoccupazioni circa la salute della bocca. Se il colore non le piace, non paghi il saldo contrattuale. Con la giustizia ingiusta, la causa per un recupero credito è impossibile. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Maria, se il colore non è di suo gradimento è doveroso che il collega ne prenda atto e se necessario basta semplicemente rifare la parte di ceramica dentaria. lei ha tutto il diritto di insistere affinchè le sia consegnata una capsula con un colore che risponda alle sue esigenze visive. Cordialmente

Scritto da Dott. Angelo Zobi
Napoli (NA)

Signora Maria l'odontotecnico non è abilitato a lavorare sui pazienti. Deve solo realizzare il manufatto protesico su indicazione dell'odontoiatra che poi lo deve inserire nella sua bocca. Il colore viene quindi scelto dall'odontoiatra insieme al paziente. la prova della corona biscottata viene effettuata proprio per valutare se tutto va bene e se il colore è soddisfacente. In questa fase eventualmente si possono effettuare delle modifiche del colore della ceramica. E lei ha tutto il diritto di ottenere una corona del colore giusto. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

Rispondo perché vi sono dei punti che non capisco 1). Vi sono delle metodiche e degli ausili che consentono di copiare esattamente il colore dei denti vicini . 2) il suo interlocutore e esclusivamente il dentista che deve fare da tramite tra lei ed il suo odontotecnico. Oggi non credo che vi possono essere dei problemi per il colore di una cotonina. Auguri

Scritto da Dott. Antonino Messina
Palermo (PA)