Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 9

La mia dentista mi ha messo una capsula provvisoria in attesa di preparare quella definitiva

Scritto da serena / Pubblicato il
Buonasera a tutti, circa un anno fa mi è stato devitalizzato un molare e la mia dentista mi ha messo una capsula provvisoria in attesa di preparare quella definitiva. Poco dopo ho dovuto cambiare città per inattese opportunità di lavoro e sono rimasta con la capsula provvisoria fino alla settimana scorsa, senza peraltro alcun tipo di problema. La settimana scorsa, trovandomi nella mia città di origine per qualche tempo, sono andata a sostituire finalmente la capsula provvisoria con quella definitiva ceramo-metallica. La corona mi è sembrata da subito un po' alta e la dentista l'ha leggermente limata dicendomi poi di vedere come andava nei giorni a seguire. Purtroppo però dopo appena 5 giorni la capsula si è rotta, e mi sono ritrovata in bocca due pezzettini che ho recuperato ma probabilmente qualche altro pezzo è andato perso.. Ho telefonato alla dentista, la quale ritiene che si sia rotta a causa del mio ritardo nel farmela impiantare. A me sembra strano... è davvero questo il motivo? Devo pagare di nuovo tutto il lavoro? Grazie a tutti per la risposta.
Gentile Paziente, se lei ha sempre "portato" la corona provvisoria, se la corona provvisoria aveva un'occlusione (come appoggiava con i denti antagonisti) corretta e se l'impronta per la corona definitiva è stata eseguita la settimana scorsa (e non un anno fa!), tutto questo non può succedere. Ne parli con la collega, credo che sia nell'interesse di entrambi trovare un accordo nel rieseguire il manufatto protesico. Cordialmente

Scritto da Dott. Paolo De Carli
Majano (UD)

Si, perchè stando col provvisorio troppo a lungo, il dente può aver fatto degli spostamenti. Il provvisorio si è consumato, abbassato e il dente si è estruso, cioè è spuntato di più, ed allora la capsula fatta in base alla impronta di un anno fa non poteva andar bene. Quanto all'accordo economico non è colpa della dottoressa, i lavori vanno portati a termine. Come se uno deve fare un ciclo di antibiotici, e ne prende uno ogni tanto: la guarigione e la salute saranno incerte. Ma la dottoressa potrebbe venirle incontro, anche se c'è da limare ancora, abbassare il dente, riprendere l'impronta e rifare la capsula...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Serena, il suo problema è dovuto al fatto che la corona provvisoria in resina si è consumata a causa della lunga attesa come le ha ben spiegato il dott.Passaretti. Le cure una volta iniziate debbono essere portate a termine nel più breve tempo possibile per non inficiare il risultato. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Serena, la corona provvisoria è in resina e si chiama provvisoria perchè deve stare in bocca provvisoriamente per il tempo necessario a terminare la protesi definitiva! Se è stata in bocca troppo a lungo, la resina si è consumata e la dimensione verticale del dente o peggio della bocca secondo quale4 dente fosse, è diminuita. In parole semplici il dente con la corona provvisoria si è "allungato" ed è diminuito lo spazio vuoto con l'antagonista! La sua Dentista si è accorta di questo tantovero che glielo ha anche detto ma avrebbe dovuto "provvedere terapeuticamente" ripreparando il moncone con i giusti spazi occlusali o allungando contemporaneamente la corona clinica se il moncone fosse stato troppo corto per fare questo! Specialmente se la corona è in metallo vile e ceramica, struttura molto delicata e sottile e facile alle fratture già di per sè, figuriamoci se non c'è più lo spazio come nel suo caso! E' sempre condsigliabile però una Lega Aurea a quella non nobile ma costa molto di più! Le è stato spiegato questo? Fa parte del Consenso Informato obbligatorio per Legge oltre che per Morale e per Professionalità! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Serena, le indicazioni dell'odontoiatra devono essere rispettate, oppure se non è possibile, lui deve essere immediatamente avvisato, perché non il fatto? Ora sta pagando le conseguenze lei e la sua odontoiatra che forse per aiutare i suoi pazienti limiterà parte del suo guadagno a suo favore.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Dal suo racconto intuisco che l'impronta per la corona definitiva ha una data un pò "stagionata" e probabilmente imprecisa...ne parli con la curante per trovare il migliore accordo.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Se l'impronta è di un anno fa, e la corona era già pronta, la responsabilità è tutta sua e lei deve pagare 2 volte. --------- Se l'impronta è recente, la spiegazione della dentista è una presa per il ***bip*** , e varrebbe la pena farsi ridare i soldi e fare la corona da un'altro dentista più onesto (e capace).

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Assolutamente no, non paghi niente. La sua dentista ha obbligazione di mezzi e di risultato, per giurisprudenza costante. La porcellana bianca si è sfogliata perché il combaciamento era difettoso. La protesi deve essere neutrale da subito, il che significa né sotto né sopra contatto. Pena gravi conseguenze in entrambi i casi. Si faccia valere. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sono assolutamente daccordo, con il collega Carpinteri, o tuttal' più deve pagare una piccola nota spese del laboratorio, se è necessario rifare ex novo la capsula, ma solo se aveva già preso l' impronta di precisione un anno fa, il dentista anche se è stata constatata la sua negligenza, sparendo per un anno, è obbligato a fare tutto quello che serve, per metterle una corona che stia perfettamente, e non inserirla e vedere come va

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)