Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 15

E' possibile rompere la radice di un dente, durante la rimozione della corona?

Scritto da MARICA / Pubblicato il
Vorrei cortesemente sapere se è possibile rompere la radice di un dente, e naturalmente il moncone, durante la rimozione con martelletto della relativa corona. Il moncone era stato a suo tempo, una ventina di anni fa, ricostruito con un perno; lo stesso moncone presentava una infiltrazione. Preciso che previa rimozione della corona non è stata eseguita la radiografia. Infine è  possibile salvare una radice rotta longitudinalmente o deve essere sempre estratta? Ringrazio in anticipo.
Denti fratturati e con patologie gravi curati ed in bocca da oltre 25 e 30 anni. Da casistica Riabilitativa Completa e Complessa del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Cara Signora Marica, purtroppo è possibilissimo e non capisco perchè si stupisca tanto. C'era una infiltrazione del moncone sotto la corona! La protesi fissa aveva circa 20 anni! Mi stupisce che non solo non sia soddisfatta della durata della protesi e relativo moncone ma si pone anche la domanda se sia possibile che si fratturi? Evidentemente il moncone o era molto malacico o molto cariato o già fratturato o in ogni caso era tanto "distrutto" da fratturarsi al minimo "tocco" di rimozione coronale protesica! Poi per quanto riguarda la frattura longitudinale della radice non posso rispondere senza visita clinica ma in linea di massima, se profonda oltre il terzo coronale e se "a libro" come sembra dalla sua descrizione, non è possibile salvarla a meno che le radici non siano per esempio due o tre ed allora si estrarrebbe solo quella non curabile e si salverebbero le altre , glielo dice uno che i denti li cura e li salva. A tal proposito le lascio una foto. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Per evitare il rischio della frattura e di tutto ciò che ora porta alla estrazione del dente, si sarebbe dovuta TAGLIARE la corona vecchia, ovvero con il trapano sezionare e distruggere la capsula vecchia. Infatti se sotto la capsula c'è una carie, quella capsula ben difficilmente si può riutilizzare. Tanto vale non usare il martelletto che può fare questi danni, ma sezionare e sprecare la capsula vecchia per farne una nova poi. A meno che lei non abbia chiesto esplicitamente al dentista di voler riutilizzare la vecchia capsula.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora Marica, ciò che le è successo non è strano, visto che il moncone era lesionato e la ricostruzione si avvaleva di un perno endocanalare. Se per frattura longitudinale intende una frattura la cui rima sia parallela all'asse lungo della radice, in linea di massima si deve estrarre se la frattura stessa termina sottogengiva. Si può prendere in considerazione un allungamento di corona clinica effettuato ortodonticamente, in modo da portare il limite della frattura a livello sopragengivale, ma ci devono essere le condizioni cliniche, che solo una visita potrebbe chiarire, e , soprattutto, ne deve valere la pena, vista l'indaginosità della procedura. Ininfluente, nel suo caso, la mancata esecuzione della radiografia. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Messina (ME)

La risposta alla prima domanda è affermativa. La risposta alla seconda domanda è verosimilmente affermativa ma, senza valutazione diretta della situazione, priva di valore.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Cara Signora Monica, è possibile tutto, ma il punto è che se l'infiltrazione cariosa sotto il perno moncone è profonda, anche senza frattura il dente sarebbe da estrarre. Generalmente una frattura longitudinale della radice dove è presente un perno moncone è una frattura che non permette di poter recuperare il dente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Concordo col dott Passaretti. dott Michele Lasagna

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

E se la frattura fosse stata precedente? è abbastanza frequente la frattura radicolare dove c'è un perno da tanti anni, e forse con la rimozione della corona può essersi evidenziata. Non so se prima era stata fatta una radiografia e/o un sondaggio in ogni caso il dente deve essere estratto. Auguri

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Gentile Sig.ra Marica, è possibile che il martelletto causi una frattura di una radice, soprattutto se il moncone è cariato. Adesso bisogna valutare la profondità della frattura. Se con un allungamento della corona clinica non si riesce a recuperare la radice, non rimane altro che l'estrazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Marica, se è successo vuol dire che era possibile perchè le condizioni del suo dente erano terminali e la radice con frattura verticale dovrà essere avulsa. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Se la radice si è rotta nel modo che lei ha descritto, verosimilmente era già rotta prima. La rimozione non ha fatto altro che mettere in luce quanto già presente. La radice va estratta.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia