Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 9

Non dovevano valutare allora un tipo di perno differente?

Scritto da VIRNA / Pubblicato il
Una corona, su un dente devitalizzato e curato, mi si è staccata, dopo due anni. Tornata nello studio mi ha vista un altro medico, diverso da quello che mi ha fatto il lavoro, e mi ha detto che il perno mi è stato ricostruito in resina e non va bene per la mia situazione, per cui andrà sostituito con un perno in oro (spero di aver riferito esattamente). Ora mi chiedo: ma non dovevano valutare allora un tipo di perno differente? A questo punto mi preoccupo anche degli altri lavori che ho fatto contemporaneamente a questo (visto che lo scorso mese ho perso e ingoiato un'altra corona, che poi mi è stata rimessa senza tante spiegazioni sul perchè fosse caduta.
Gentile Virna, perni in resina non mi risulta che esistano. Forse si confonde con perni in fibra. Comunque di perni ne esistono di svariati tipi:possono essere già prefabbricati di varie misure e di vari materiali come ad esempio metallici, in fibra di carbonio o vetro etc. oppure costruiti in laboratorio odontotecnico dopo averne rilevato l'impronta canalare in studio. Poi il dentista valuterà a seconda dei casi quale tipo utilizzare. Chiaramente solo il suo dentista conoscendo il suo caso potrà risponderle sulla scelta del perno utilizzato. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Virna, le sue preoccupazioni sono lecite, per cui controlli se chi aveva operato su di lei, era iscritto all'ordine dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Virna, ha tutto il diritto di chiedere spiegazioni al suo dentista. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Vari tipi di Perni Monconi in diversi materiali. Da casistica Dr. Gustavo Petti e Dr.ssa Claudia Petti in Cagliari
Cara Signora Virna, non posso rispondere alla sua domanda senza conoscere la sua clinica! Lei sicuramente con "perno" intende perno-moncone che è tutt'alta cosa. Il primo perno moncone è stato fatto in fibra o in carbonio ed ora un'altro Dentista, non lo stesso di prima, le dice di farlo in oro! I perni-moncone possono essere fatti in questi tre materiali e se consultasse tre dentisti è quasi certo che ognuno le direbbe un materiale diverso perchè dipende dalle sue abitudini e dalla sua visione del problema, raramente dal problema in se stesso! Quindi la cosa più saggia è lasciar perdere questi studi con tanti dentisti e farsi curare da un Dentista Privato, Libero Professionista e titolare dello studio per essere sicura di essere sempre curata da lui o dal suo più stretto "braccio destro"! Parli col primo dentista e gli esprima i suoi dubbi. Riceverà sicuramente delle risposte! Legga nel mio profilo"Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti", scritto da me e da mia figlia Claudia e vi troverà il capitolo dedicato ai perni in oro ed in fibra ed in carbonio!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Virna, i perni in resina non esistono, forse intendeva perni in fibra. Chieda spiegazioni al dentista da cui si è recata. Infatti non vi sono molte differenze tra le due ricostruzioni se non che un perno in oro tende a spaccare la radice più di un perno in oro. Ma secondo me un perno in oro tende a spaccare la radice se non vengono rispettate delle precise regole nel costruirlo, mentre un perno in fibra si stacca se l'adesione non viene fatta correttamente. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Probabilmente si tratta di perni in fibra (di vetro o di carbonio) e ricostruzioni in resina. Riconosco che si tratti di una metodica raffinata oramai entrata a far parte del quotidiano, ma a me continuano a non piacere. Il loro grande pregio è quello di poter disporre del dente ricostruito in una sola seduta senza l'intervento del laboratorio odontotecnico, Ma il loro punto debole è l'unione chimica tra composito e il dente. Se ben fatti ok, se invece (proprio a causa della loro grande versatilità) se ne abusa, è possibile che si decementino. Ma è una mia opinione. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gent.ma signora, rivaluterei i lavori eseguiti dal precedente dentista perché oggigiorno il gold standard é l'utilizzo di perni in fibra cementati con tecnica adesiva sotto diga di gomma,in questo caso é difficilissimo che il perno e la corona si "stacchino". Cordiali saluti, Antonella Scorca

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

Gent.le sig .ra Virna i perni in fibra, spero si riferisca a questi, rappresentano l'evoluzione merceologica dei perni endodontici in oro o altro metallo. Per le loro caratteristiche meccaniche, quando impiegati all'interno di un giusto protocollo, sono capaci di ridurre sensibilmente i problemi di decementazione o frattura radicolare dei precedenti, in verità non frequentissimi. Quanto esposto sopra è per indicarle che più che del materiale con cui questo ausilio viene costruito, bisogna preoccuparsi, nella progettazione di una riabilitazione protesica di una corona su una radice dentaria residua, di rispettare una serie di parametri tecnici, tra i quali (ma non solo) il rispetto delle procedure di adesione per i perni in fibra, o la preservazione di una sufficiente quota di tessuto dentario al di fuori della gengiva . Esame clinico e radiografico sono indispensabili per darle corretto indirizzo. Si faccia dare giusti chiarimenti dal collega che per prima l'ha tenuta in cura, e laddove li ritenesse non esaustivi si cerchi un nuovo dentista che sappia guadagnarsi la Sua fiducia. Cordialità Luigi Russo, Torre del Greco (NA)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luigi Russo
Torre del Greco (NA)

Ci sono studi scientifici (ai quali ho anche partecipato personalmente) che hanno dimostrato come i perni in fibra organica e resina non sono specifici per tutti i casi clinici. Qualche volta bisogna utilizzare ancora i più tradizionali perni in lega aurea. Tempo fa però si tendeva a ricostruire tutto con perni in fibra, perché non si avevano ancora dati scientifici sulla durata. Forse in studio stanno semplicemente aggiornando le procedure sulla base delle nuove evidenze scientifiche.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia