Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 4

Ho una piccola scheggiatura al dente 36

Scritto da Luca / Pubblicato il
Buongiorno, Ho una piccola scheggiatura al dente 36, il quale aveva già una precedente otturazione tuttora intatta. Il mio dentista ha proposto un 'intervento "patchwork" con una successiva corona in oro-ceramica. Chiedo se non è possibile limitare l'intervento alla sola riparazione della scheggiatura visto che la parte superiore del dente non presenta alcun difetto. Grazie L.C.
Perni moncone di un gruppo frontale con corone in oroplatinoporcellana
Caro Signor Luca... non potendo vedere clinicamente l'entità e la posizione nel dente e rispetto alla precedente otturazione e i rapporti coi denti vicini ed antagonisti, della "scheggiatura"...capisce che consigliarla è pressocchè impossibile...in ogni caso l’amalgama è un materiale molto manipolabile e che può essere "riparato" o adattato ad un'altro restauro vicino con un intervento patchwork che può prolungare così la vita dell'amalgama stessa...Questo in teoria...sarei dell'avviso che convenga in generale rimuovere la vecchia otturazione e rifarla nuova comprendendo la nuova porzione scheggiata... non capisco la necessità della corona in oro ceramica...perchè se si prevede questa necessità, allora significherebbe che il dente è considerato "debole" ed allora il restauro "patchwork" (termine bruttissimo e non medico che indica un rappezzamento)...parliamo in italiano, siamo in Italia...e parliamo soprattutto con terminologia appropriata e non "copiata da altre lingue che hanno termini intraducibili nel nostro bellissimo Italiano)...dicevo allora se fosse debole..sarebbe più consigliabile (sempre come supposizione non avendola visitato) un perno-moncone e poi una corona in oroplatino porcellana...o in zirconio-ceramica ... perchè il perno moncone da alla struttura grande solidità (in oro o in Carbonio) mentre l'otturazione se giudicata debole rimane debole anche sotto la corona!...le lascio una foto che le sspieghi cosa sia un perno moncone...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Luca, non è possibile commentare il consiglio del suo dentista, perché non abbiamo una conoscenza clinica del caso. L'importante che il consiglio prevenga da un vero odontoiatra, altrimenti i suoi dubbi sono da ritenersi leciti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Sig. Luca, di solito si tende ad essere il più conservativi possibile, questo vuole dire che prima di arrivare a una corona totale si potrebbe prevedere la costruzione di un onlay, ovvero una corona parziale in materiale ceramico o composito, oggi ci sono dei sistemi cad-cam molto precisi, questo è il mio consiglio, non si può comunque dare una risposta esatta alla sua domanda senza un indagine clinica dell'elemento in questione.

Scritto da Dott. Mario Botti
Oggiono (LC)

Spesso un dente già ricostruito si scheggia perchè vi è una carie sottostante. Quindi bisogna rimuovere tutta la vecchia ricostruzione e valutare il tessuto sano rimanente. Certamente prima di arrivare all'utilizzo di una corona totale, io valuterei l'utilizzo di intarsi, ovvero condivido l'opinione del collega M. Botti

Scritto da Dott.ssa Daniela Sardone
Mola di Bari (BA)