Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 9

Le strutture in metallo delle corone dentali mi rendono le gengive sempre gonfie e sanguinanti

Scritto da helga / Pubblicato il
Salve, ho 1 corona sull'incisivo destro e una sull'incisivo laterale destro che vorrei sostituire perchè lo scheletro in metallo mi rende le gengive sempre gonfie e sanguinanti. Il mio dentista mi ha proposto di sostituirle con 2 corone in ossido di zirconio (tecnologia CAD-CAM), sostenendo che questo risolverebbe i problemi dell'infiammazione gengivale, voi cosa ne pensate? Inoltre vorrei migliorare l'aspetto degli altri denti dell'arcata superiore, nello specifico la forma dei 2 canini e il colore (che vorrei molto più bianco) degli altri denti, anche quelli dell'arcata inferiore che pensavo di sbiancare o di ricoprire con delle faccette. Vorrei una soluzione duratura e poco invasiva. Inoltre mi mancano il primo molare di destra e il primo di sinistra, devo fare 2 ponti perché non ho osso sufficiente per gli impianti; il mio dentista mi ha proposto (ho ai lati denti otturati ma naturali) 2 protesi senza levigazione, voi cosa ne pensate? È una soluzione duratura? In allegato una foto. Grazie Helga
Gengivite
Cara signora Helga...precisiamo subito una cosa importante: le gengive sempre gonfie e sanguinanti NON dipendono dalla struttura in metallo (mi auguro nobile=oro bianco o oroplatino) che forma la struttura portante della porcellana ... ma dal fatto evidentemente che questi bordini metallici o sono sotto gengiva o sono con sottosquadri per non razionale preparazione protesica... o esiste una gengivite o una parodontite con tasche parodontali... quindi bisogna valutare tutte queste patologie e fare una diagnosi differenziale con eventuale terapia...poi che venga fatta una nuova ceramica su oroplatino porcellana, magari con spalla solo in porcellana (esistono porcellane particolari che lo consentono) ...o una porcellana su zirconio, è una scelta del dentista a seconda della situazione...certo dal punto di vista estetico quest'ultima è il non plus ultra per la traslucentezza praticamente uguale al dente naturale... legga sul link il mio articolo sulla Gengivite e sulla visita parodontale . ...GENGIVITE  http://www.dentisti-italia.it/dentista/parodontologia/gengivite/282_gengivite.html ... VISITA PARODONTALE  http://www.dentisti-italia.it/dentista/parodontologia/286_visita-parodontale.html ... , di cui lei necessita e capirà molto di più...le lascio anche una foto di una gengivite ... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo, Riabilitazione Orale Completa in casi Clinici Complessi in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Le soluzioni alla sostituzione di corone in lega aurea- ceramica, sono molteplici,  tutte sono affidabili in egual modo. Si fidi quindi del suo curante. Per quanto riguarda il resto dei trattamenti da eseguire, consiglierei comunque l'applicazione di corone fisse piuttosto che protesi mobili.. non avendo nulla che possa farmi esprimere un giudizio esaustivo, mi limito a darle ancora il solito consiglio: " abbia fiducia nel suo dentista".. cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Sig.ra Helga, se lei si è rivolta a un vero odontoiatra, ascolti pure le sue proposte che dovrebbero essere valide, se così non fosse, forse sarebbe meglio cambiare con un professionista che possa assumersi delle responsabilità. Le correzioni cromatiche dei denti sono possibili, con un buon successo, dopo una diagnosi accurata della discromia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Una corona cementata su un elemento adeguatamente preparato, se precisa non dà infiammazione gengivale, se viene posizionata in situazione di salute gengivale sia in metallo ceramica che in ceramica pura o zirconio. Corone senza metallo permettono un'estetica migliore per il resto l'assenza di documentazione rende impossibile la risposta. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Si tratta di tutte soluzioni assolutamente idonee a risolvere le sue questioni di estetica, ma soprattutto di masticazione ed occlusali (la mancanza dei due molari è cosa grave alla sua giovane età, e vanno subito rimpiazzati, con qualsiasi tecnica. E, a proposito di tecniche, possiamo paragonare il dentista ad un sarto. Per fare un bel lavoro davvero, deve essere un seguace di.. Armani: usare stoffe molto pregiate (ad esempio la zirconia che le è stata proposta) ed essere un sarto sopraffino, con molta abilità nel confezionare queste stoffe in un magnifico vestito, proprio come vuole lei. Ci vorranno tante sedute e tante prove (ecco, le prove del sarto, per questo ho fatto questo paragone, perchè c'è chi fa una corona in 2 sedute e chi invece, per farla bene e precisa, impiega numerose prove.. come il sarto). E il sarto sarà attentissimo alle aspettative ed ai desideri della paziente: finchè forma e colore risultanti non saranno totalmente di suo gradimento, rimetterà mano al vestito per migliorarlo e lo consegnerà solo quando il risultato sarà perfetto e di totale accettazione da parte sua. Ecco. Veda se il suo dentista è Armani, oppure è uno da grandi magazzini. Da che cosa se ne può accorgere?? Mille cose, a partire dal prezzo (Armani non può non farsi pagare bene), che però non posso elencare qui. In sostanza ci vuole fiducia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Helga, se non esistono allergie ai metalli, sia una protesi in zirconia che di metallo nobile, non è irritante a livello gengivale, se non dovuta ad una collocazione di corone che determinano una compressione sui bordi di chiusura gengivale. Per la sostituzione di elementi dentari del gruppo masticante, soggetti a forze che richiedono strutture adeguate, il classico ponte nel Suo caso sarebbe più indicato.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Lei chiede davvero tante informazioni senza prima farsi visitare. Nei limiti di quel che ritengo possibile risponderle le consiglio di chiedere al suo dentista una pianificazione estetica del sorriso, con una ceratura diagnostica ed un mock-up intra orale per la prova. Per quel che riguarda l'infiammazione di cui parlava, dubito che essa sia dovuta al metallo della protesi, sarebbe facile comunque fare dei test per verificarlo, ma piuttosto penserei a margini imperfetti ed a difetti di sitting del manufatto. La tecnica di costruzione e la merceologia di nuove protesi va scelta sulla base clinica e noi da qui non possiamo valutarla. Cordialmente Orazio Ischia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Helga, sarebbe importante capire se quello che lei definisce sanguinamento e gonfiore della gengiva non possano dipendere anche da un istotipo sottile di gengiva o addirittura da un deficit di gengiva aderente, per cui la risoluzione del suo problema in maniera abbastanza definitiva forse puo'essere affidata ad un parodontologo in collaborazione con un protesista. Cordialmente

Scritto da Dott. Maurizio Tabacchino
Roma (RM)

Non è il bordino di metallo che le da infiammazione alle gengive, ma la protesi mal fatta. Riguardo alla supposta mancanza di osso per eseguire impianti, devo rilevare che non darei questa "affermazione" come sicura. Spesso, troppo spesso, nella mia pratica professionale ho notato che osso ce n'era a sufficienza. Si accerti che chi le diagnostica una "insufficienza ossea" per eseguire impianti abbia una adeguata esperienza nel campo.

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia