Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 7

Quali differenze sostanziali intercorrono tra una corona dentale in ceramica integrale ed una in zirconio?

Scritto da Giovanni / Pubblicato il
Salve, volevo sapere gentilmente quali differenze sostanzialmente intercorrono tra una corona dentale in ceramica integrale ed una in zirconio? Ho sentito più volte dire che quelle in zirconio sarebbero migliori, ma il mio dentista afferma che nel mio caso, un incisivo laterale superiore, si dovrebbe optare per la ceramica integrale. Non mi ha spiegato il perchè; mi ha fatto però intuire che la scelta comunque sarebbe spettata all'odontotecnico, dunque ne a me ne a lui. In attesa di avere ulteriori chiarimenti da lui stesso, potreste dirmi se in effetti funziona così. E' davvero l'odontotecnico a dover decidere? E cosa potrebbe giustificare la scelta di una tale opzione rispetto alla tanto celebrata soluzione in zirconio? Grazie mille per l'attenzione dottori.
Gentile Giovanni, le corone dentali in ceramica integrale hanno una struttura interna in allumina (che è una sostaza vetrosa) che conferisce loro la rigidità ed una parte in superficie in ceramica che conferisce l'estetica. Le corone in zirconio-ceramica hanno una struttura interna in zirconio (che è un metallo bianco) ed una parte superficiale in ceramica che conferisce l'estetica. Lo zirconio-ceramica è molto più resistente della allumina-ceramica alle forze masticatorie ed è perciò preferibile nei settori posteriori, ma ha lo svantaggio di essere meno estetico in quanto lo zirconio è un metallo ed ha una minima traslucenza. La minore traslucenza può essere un vantaggio qualora il dente da rivestire fosse molto scuro. Se invece il dente da rivestire ha un colore nella norme è indubbio che la ceramica integrale è la scelta migliore per quanto concerne l'estetica. Non è mai comunque il tecnico a decidere, ma l'odontoiatra. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

La scelta dei materiali non dovrebbe essere effettuata dall'odontotecnico nè tantomeno dal paziente, è l'odontoiatra a decidere, in base a criteri tecnici, medici, funzionali ed estetici, e se ne assume la piena responsabilità.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Le scelte si fanno tutti assieme. Detesto la visione medico-up, tutti gli altri-down. E che siamo? La reincarnazione del padreterno?? Il concetto che sia il tecnico a scegliere è giusto in questo senso: quando lui in laboratorio esamina i modelli del dente preparato, è quello che si rende conto meglio di tutti (meglio del medico, cavolo!) quale tipo di capsula ci viene meglio in quel singolo caso (ricordate?? Noi facciamo TUTTO one by one, personalizziamo tutto perchè NON abbiamo davanti una manovra di tomaie delle scarpe, ma casi umani). Perchè per la zirconia ci vogliono determinati parametri che vanno visti dopo la limatura, spazi, bordo, etc etc: Quindi, dopo aver visto i modelli, il tecnico più che decidere può consigliare la scelta migliore per quel caso. E poi si decide assieme. Il vero senso del discorso del suo dentista è questo: "signor Giovanni, io ho fatto del mio meglio per preparare il dente per ospitare una ceramica integrale, che è il top che abbiamo ora per l'estetica etc etc. Ma la sua bocca è difficile perchè ci sono spazi esigui ed altri problemini che non mi fanno valutare bene se la zirc. verrà davvero bene oppure no. Infatti non sempre si può fare. Se non si può fare si fa la ceramica tradizionale, che a quel punto durerebbe di più. Tutto questo lo vede bene il tecnico appena gli dò le impronte. Noi (lei ed io) puntiamo al top, la zirc. ma lasciamo decidere al tecnico se siamo riusciti a fare una preparazione del dente adeguata, e quindi cosa scegliere. Ce lo farà sapere, e ne parleremo la prox."
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Giovanni, non è chiaro cosa il collega intenda per "ceramica integrale", in contrapposizione alla corona in zirconio, anche essa peraltro una ceramica senza metallo. E' possibile che per il collega ceramica integrale si intenda una corona in ceramica feldspatica, trasparentissima e molto fragile, spesso la soluzione più estetica, ma con indicazioni molto limitate. Se cementata in composito, come le faccette del resto, può essere duratura e indicata. Oppure le corone pressofuse. Insomma.. ne esistono tanti tipi, tra le metal-free. La scelta a mio avviso resta del collega, sicuramente anche grazie ad indicazioni del laboratorio. Il laboratorio dovrebbe rifiutarsi di fare lavori non tecnicamente garantibili, mentre noi dentisti dovremmo garantire al paziente l' indicazione clinica della nostra scelta. Ad esempio.. clinicamente.. sono fondamentali la valutazione della sua esigenza estetica, la valutazione della sua forza di masticazione, delle sue parafunzioni, del suo livello di controllo di placca domiciliare, ecc.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Non penso che sia l'odontotecnico a dover scegliere il materiale da usare. Ovviamente un dialogo tra dentista e tecnico è auspicabile per ottenere il migliore risultato. Esistono tante "ceramiche integrali", è il collega a decidere quale usare, in base alle condizioni cliniche, estetiche e funzionali.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Se la preparazione (limatura) dell'incisivo lo consente, una corona integrale è più simile per trasparenza allo smalto e quindi più estetica. E' corretto che il suo dentista si consulti col suo tecnico. Ad ognuno le proprie competenze.

Scritto da Dott. Roberto Armando Cinti
Roma (RM)

Sig. Giovanni, i consigli o la scelta possono anche arrivare dall'odontotecnico, ma l'unico responsabile, nei suoi confronti, della riabilitazione protesica, è l'odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)