Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 4

In odontoiatria, quando si parla di leghe preziose cosa si intende?

Scritto da Roberto / Pubblicato il
Quando si parla di leghe preziose (corone lega preziosa e ceramica) cosa si intende ? Vi è una percentuale aurea minima per essere tali oppure anche quelle contenenti alto contenuto di palladio sono definite tali? Ne esistono più biocompatibili oppure meno? Grazie.
Salve. I metalli preziosi per definizione sono: l'oro, l'argento, il platino, il palladio, l'iridio e sono tutti usati in odontoiatria per costruire manufatti protesici e intarsi, combinati tra loro in leghe. Se la domanda è: "qual'è la miglior lega preziosa che possa essere ceramizzata?" La risposta è senz'altro: "una lega oro-platino che abbia almeno il 67% d'oro". D'altra parte, l'oro puro, a causa delle sue caratteristiche fisiche, poco si adatta ad essere ceramizzato, quindi, per migliorarne le qualità viene legato con platino, iridio, stagno ed indio, in percentuali variabili a seconda dell'uso che se ne vuole fare. Le ditte metallurgiche che producono leghe odontoiatriche, rilasciano all'odontotecnico un certificato di conformità, l'odontotecnico, a sua volta ne rilascia uno analogo all'odontoiatra, e così via fino al paziente. A lavoro terminato richieda al suo dentista questo certificato insieme alla fattura. Saluti!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Protesi fissa in oro platino porcellana ad alto titolo
Caro Signor Roberto, lega preziosa è un termine diciamo "improprio" perchè non specifica se Lega nobile o se altre leghe...ossia le leghe che costituiscono la struttura portante della Porcellana (il cui sinonimo è Ceramica) può essere una lega aurea di metalli nobili, quali Oro bianco 18 ct. / Platino – Oro rosa 18 ct. / Oro rosa – Acciaio in cui il Titolo (ossia la presenza in quantità peso e percentuale di ogni singolo metallo nobile) può essere più o meno alto e quindi più o meno "buono" e quindi più o meno costoso ... Le leghe non nobili sono in genere tutte con l'acciaio! Quindi il Dentista deve specificare per tornare alla sua domanda ..."Corona in Lega Aurea con o senza Platino e Porcellana (o Ceramica)" ...Lega da sola non significa niente e può indurre il Paziente...quindi Lei...a credere che si tratti di Lega di metalli nobili quali Oro...Platino e Palladio (di regola una buona lega nobile deve avere almeno ORO (57,5%) PLATINO (18%) PALLADIO (2,4%). Il Dentista deve rilasciare un certificato (stilato da Lui e dal laboratorio odontotecnico che ha eseguito la parte tecnica del manufatto protesico (leggere corona)) con la composizione, il tipo di lega, il numero di partita della lega etc.) Per completezza oltre l'acciaio ...veramente sconsigliabile ... ci sono altri metalli come il titanio, il palladio...e tanti ancora...meno costosi...ma meno precisi) Per essere ancora più preciso...oltre alla Corona in Lega Nobile (detta in gergo...aurea) ci sono anche le Corone in sola Porcellana dette "JACKET" o in zirconio-ceramica, in cui lo Zirconio (elemento modernisimo e costosissimo, sostituisce la funzione che dà la lega aurea nobile che sta sotto la Porcellana)...Infine ci sono altri materiali, modernissimi, tra cui ricorderò i più usati: fibre FRC (Fibre, Rinforced, Composite) che sono derivati del METACRILATO, URETANO, BARIO, SILANIZZATO, BIOSSIDO DI SILICIO ... che hanno tutti una eccellente estetica anche perchè non avendo il metallo NOBILE (perchè è bene usare solo questo) sotto, ma strutture simil vetropolimero, esse riflettono la luce in modo molto naturale ed estetico...il problema...è che, secondo i carichi masticatori che devono sopportare...non sono adatte a questa importante funzione...ma vanno benissimo per esempio nei denti frontali...se c'è ovviamente una occlusione...ossia un modo di combaciamento dinamico dei denti fra di loro e delle due arcate opposte, ottimale. Per concludere questa carrellata di materiali, nata dalla sua gentile domanda, le chiedo io di porsi una domanda e di fare io poi una "riflessione". Domanda: premesso che le corone e i ponti possono essere costruiti con diversi materiali, la cui scelta dipendente dalle indicazioni mediche ed estetiche, che il solo Dentista è in grado di valutare, perchè la più usata è la Corona in Oro-Platino Porcellana ad alto titolo di metalli nobili?...e qui è la RIFLESSIONE : non per fare spendere di più il paziente come egli spesso purtroppo crede...ma per due motivi...uno perchè la lega nobile è la più duttile, malleabile e quindi arriva ad una precisione che sfiora il Micron ...(il millesimo di millimetro) e quindi chiude e sigilla bene il moncone del dente che sta sotto!...ma anche perchè mentre per gli altri materiali (come la Ceramica sola a "JACKET"...solo per fare un esempio, molto estetica e trasparente)...bisogna preparare una spalla del moncone a 90°...ossia la parte su cui appoggia il bordo della corona è a 90°...il che significa che la chiusura, se vogliamo essere precisi è un punto...tutto intorno alla circonferenza del dente ma è un punto...quindi un insieme di punti, ossia una linea...che è poco "sigillante" nei confronti degli attacchi batterici della placca o dei microbi patogeni... la Corona in lega aurea nobile necessita invece una preparazione mista ...ossia una spalla che termina con uno "chamfer", ossia con uno smusso, uno smussamento, un taglio in diagonale, un bisettamento,a circa 45° con la spalla e che raccorda la spalla alla radice del dente in modo che la chiusura non sia più solo un punto...una linea...ma sia una SUPERFICIE, in modo che il bordo di chiusura costituisca un perfetto sigillo, inattaccabile dalla placca batterica, detergibile al meglio con l'igiene orale domiciliare e dal Dentista e in sostanza la Corona duri di più ...inoltre la Porcellana non perde la sua brillantezza neanche dopo decenni...e il tutto è resistentissimo! Perchè questa lunghissima risposta?...ALTRA RIFLESSIONE IMPORTANTE: perchè come vede ci sono diversi materiali...e nelle leghe Nobili diversi titoli dei metalli nobili in esse presenti...che "CAMBIANO IL COSTO E QUINDI IL PRTEVENTIVO" ...e questo ci tengo a sottolinearlo...perchè facilmente si sente parlare di costi "bassissimi" presso Studi Italiani...ma soprattutto dei Paesi dell'Est Europeo = ma in che materiali sono fatte queste corone?...e se in Lega Aurea, che Titolo hanno i metalli presenti...e il Platino c'è?...guardi che è raro vedere usare leghe auree anche ad alto titolo, con Platino e soprattutto con Platino ad alto titolo...quindo bisogna "saper valutare bene" i prezzi in base a quello che realmente ci viene dato!,...come? con il certificato di qualità che La legge prescrive che venga dato al paziente! (in cui può non esserci la percentuale dei componenti...ma il tipo di Lega Nobile aurea usata...sì...partita compresa per cui ...volendo...si può risalire a tutta la composizione completa!...spero di averle fatto cosa utile...cordialmente ...Gustavo Petti Parodontologo in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Roberto sono concorde alle pregevoli risposte dei colleghi, aggiungo che tutte le leghe utilizzate in odontoiatria possiedono caratteristiche biocompatibili con il cavo orale, esiste una minima eventualità di essere allergici a qualche elemento della lega. È possibile eseguire prove allergologiche della serie odontoiatrica prima di inserire la protesi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Una palladiata è meno preziosa di una con l'oro. Oggi nessuna contiene più nikel, ma la cosa migliore è quella davvero aurea.. Costa solo poco di più: il costo di una corona è dato dai numerosi passaggi e le lunghe sedute. Ci saranno 100 euro di differenza fra una oro e una palladio, al pubblico.. Ma questo poi dipende da caso a caso.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia