Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 6

E' vero che le uniche corone dentali che si riescono a riprodurre in maniera pressocché identica ai denti naturali sono quelle relative agli incisivi e ai canini?

Scritto da franco / Pubblicato il
Salve, spiego la mia situazione: Recentemente ho effettuato un impianto di uno degli ultimi molare inferiori. Mi sono recato presso lo stesso dentista che anni fa mi aveva impiantato un premolare superiore. Dato che per il premolare il risultato era stato un dente visibilmente ridotto come dimensioni ho chiesto se anche per il molare ci sarebbero stati gli stessi problemi, ma la risposta è stata negativa. Quando la corona è stata messa sulla vite di guarigione ho notato due cose, però: che il dente è comunque più piccolo rispetto al suo simmetrico e inoltre non è inserito dentro la gengiva, ma c'è un piccolo interstizio gengiva-corona (forse dovrei essere più chiaro ma non ce la faccio). L'obiezione è stata che comunque al momento gli unici denti che si riescono a riprodurre in maniera pressoché identica ai naturali sono gli incisivi e i canini, mentre un molare più piccolo rispetto al naturale é inevitabile, questo anche AL DI LA' DEL MIO CASO. Ora, vorrei capire: 1) quando si parla di spendere somme considerevoli (1500-2000 euro), è giusto dare delle aspettative non realistiche al cliente? (questa è una domanda retorica) 2) quello che mi è stato detto è palesemente vero, vero, parzialmente vero, o falso? Cordiali saluti, Franco
Gent.mo sig. Franco, non è mai giusto promuovere aspettative non realistiche nemmeno in politica figuriamoci dal dentista! Immagino tuttavia che il Collega abbia agito secondo scienza e coscienza e che, sia stato costretto dagli spazi effettivi a consegnarle una corona più piccola di quanto lei si attendesse. In ogni caso questa deve essere a contatto con i denti vicini. Cordialmente

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sig. Franco, a volte siamo costretti a rispettare spazi limitati, non ripristinando completamente l'estetica. Effettivamente su impianti, si tende a realizzare delle corone di volume leggermente minore, rispetto i denti naturali, per ottenere dei vantaggi funzionali, ma non è una regola fissa.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro signor Franco...le faccio io una domanda...era proprio il caso di fare un impianto anzichè rivolgersi a soluzioni tradizionali come un ponte in oroporcellana? L'implantologia è meravigliosa là dove è necessaria e soprattutto indicata...è un controsenso là dove essa è superflua e la si fa solo per "moda"...Cordialmente

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signor Franco, forse doveva, vista l'esperienza pregressa, chiedere la simulazione del dente sull'impianto attraverso uno studio del caso per poter accettare o meno il risultato. Spesso ci sono dei limiti che vanno considerati prima. Cordialmente

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Vero o falso ha ben poca importanza rispetto al risultato funzionale. Lei non deve giudicare l'operato del suo dentista dai dettagli descritti (tra l'altro il fatto che un molare su impianto sia lontano dal bordo gengivale è cosa buona e giusta) ma dal risultato FUNZIONALE del suo operato. Mastica bene? Ha dolori o fastidi? No? Allora di cosa si lamenta? Di un invisibile inestetismo? O preferirebbe un molare identico all'altro, ma a rischio elevato di perimplantite?

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)
Collaboratore di Dentisti Italia

Non so cosa le sia stato promesso, ma non c'è dubbio che il collega a fatto tutto quello che era in suo potere per dare il manufatto protesico migliore. Ne parli con lui, le spiegherà al meglio quali scelte lo hanno portato a tale risoluzione.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia