Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 6

Il dente è possibile curarlo con altri mezzi?

Scritto da giancarlo / Pubblicato il
Salve, 3 mesi fa mi hanno otturato e devitalizzato il dente n.21 anteriore in zona molto profonda. Purtroppo la carie al colletto è proseguita ed ora mi hanno detto che è troppo avanzata ed è verosimilmente dissecante quindi non e' piu' possibile intervenire se non asportando il dente e inserendone un altro a vite o con ponte. Chiedo se è possibile curarlo con altri mezzi (laser ?innalzamento della gengiva ?....?)
Caro Signor Giancarlo, buongiorno. Non capisco. Ha un incisivo curato endodonticamente e conservativamente. Se la carie del colletto è proseguita, significa solo che non è stata curata! Siamo sicuri che sia carie e non erosione dello smalto? Non è che è presente anche una recessione gengivale o addirittura tasche parodontali per Parodontite? In ogni caso, in entrambi i casi, se l'approfondimento è tale da minare la solidità della corona con rischio di frattura con la terapia da fare ora, basta riabilitare il dente, dopo avere curato la carie o l'erosione dello smalto, con un perno moncone magari con anche un allungamento della corona clinica se la carie fosse sotto gengiva. Sul perno-moncone poi si riabilita l'unità dentale con una corona protesica fissa estetica ed in materiale idoneo alla situazione clinica, che va dall' oro-porcellana allo zirconio porcellana, alla porcellana integrale, allo Zirconio integrale. Legga sul mio profilo "Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti"! Non capisco quindi le motivazioni per l'avulsione dentale (estrazione)! I denti sono un Patrimonio che deve essere salvaguardato ! I Denti si Curano e non si estraggono! Che razza di Terapia sarebbe mai questa?! Parla di "innalzamento della gengiva". Questo mi fa presumere che ci possa essere una recessione gengivale. Se così fosse bisogna fare una Diagnosi della stessa e la relativa terapia chirurgica Parodontale Gengivale o Mucogengivale. Ma non si estrae! Si faccia visitare da un Parodontologo. Lo dico da Parodontologo e con cognizione di causa, quindi! Vista l'età di 74 anni Bisogna fare una Visita Parodontale. Non è stato fatto un Sondaggio Parodontale per rilevare la presenza di Tasche Parodontali, non è stata fatta una Visita Completa a tutti i Denti e soprattutto non è stata fatta una Diagnosi Differenziale e Semeiologica. Per fare questo però, bisogna avere il sospetto Diagnostico e questo lo si ha se si Conosce bene la Patologia Orale in tutte le sue "Sfaccettature"! Non si può fare Diagnosi di un qualche cosa che non si sa che esiste per il semplice fatto che non si può avere il sospetto diagnostico, dato che non si è consapevoli della sua possibile esistenza. La Visita deve essere Totale e "spaziare " su tutte le Specialità Odontoiatriche. Serve un Dentista che conosca tutta la Odontoiatria e non "pezzi" di essa! Parlando in modo diretto e comprensibile! Questa, oggigiorno, è una figura Professionale molto rara! La Visita Clinica che è anche Parodontale, si compone di due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente!Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Tramite la Visita Clinica e le Rx endorali, oltre a valutare visivamente il parodonto profondo, si valuta la eventuale sofferenza periradicolare o periapicale di tutti i denti.E' sempre più prudente che la visiti un Dentista, meglio se Parodontologo. Tenga inoltre presente che la visita Odontoiatrica deve essere totale. Legga, ripeto,nel mio Profilo "Visita Parodontale" che poi è la Visita Odontoiatrica che io Parodontologo ma anche Odontoiatra ed anche Medico faccio sempre, così come mia figlia Claudia, per qualsiasi motivo un paziente venga da noi! Si metta in "mani buone! Questo di cui ho parlato è normalissima "amministrazione" "Routine" e se non è stata fatta apre "perplessità e legittimi dubbi! Mi dispiace dirlo ma è così. Lei si è rivolto a noi e quindi anche a me ed io devo risponderle al meglio e devo prendermi cura dei suoi problemi, anche se da lontano. In pratica è come se Lei fosse diventato un "mio paziente", dopo la sua domanda e la mia risposta! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Tre mesi fa le hanno curato (ma chi, un club di dentisti?) le hanno curato un dente incisivo anteriore superiore, eppure la carie è proseguita al coperto della gengiva. L'avverto che il teatro dell'evoluzione cariosa non può avere un drammatico mutamento in soli novanta giorni. Se carie attiva c'è adesso, l'interpretazione più benevola è che chi ha fatto finta di curare deve adesso restituire i suoi soldi. Si cerchi un dentista più bravo, tanto bravo che fa solo i pochissimi impianti che servono. La gengiva va sollevata quanto basta, ma anche così il suo problema è un caso clinico semplicissimo. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sign. Giancarlo, posso chiederle se si é rivolto in uno dei tanti centri dentali low cost ??? Le cure mi sembrano molto approssimative ma penso che un buon professionista possa risolverle il problema.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Tutto molto strano quello che descrive, sia per i termini che per il caso clinico. Ci sono mille modi per cercare di recuperare un dente, ovviamente non sempre è possibile (la carie disseccante non esiste), ma solo chi la visita può fare una diagnosi precisa e accurata. Tenti un secondo parere, magari una combinata chirurgia mucogengivale e protesi (lasci stare il laser che serve a poco).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giancarlo controlli se chi ha fatto questa diagnosi è iscritto all'ordine dei medici, se lo trova iscritto si faccia spiegare bene che sicuramente c'è un frainteso.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Non possiamo sapere bene come è la situazione, ma si evince che le cure sono state forse approssimative, come quelle praticate dai low cost, o dagli abusivi.. controlli bene...!!

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia