Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 9

E' necessario devitalizzare prima di intervenire con una nuova otturazione o intarsio?

Scritto da Marco / Pubblicato il
Buongiorno Dopo 25 anni è saltata una mia vecchia corona al 2° molare superiore. Si è portata dietro anche l'otturazione sottostante. Dopo aver eseguito una ortopanoramica ho notato che la carie è estesa fino alla polpa del molare ma sopra di essa, nella radiografia, si nota una sottile striscia bianca. Forse rappresenta un incapucciamento della polpa o un semplice sottofondo per la vecchia otturazione. Considerando che ora, a dente scoperto, non sento dolore e non avverto sensibilità al caldo e freddo sul quel dente, Vi chiedo se ritenete assolutamente necessario devitalizzare prima di intervenire con una nuova otturazione o intarsio. Grazie Marco
molare curato con una gengivectomia palatale ed un Lembo mucoperiosteo ed osteotomia osteoplastica vestibolare per allungamento della corona clinica. Da Casistica del Dr. Gustavo Petti Parodontologo di Cagliari
Caro Signor Marco, buongiorno. Anzitutto non serve a niente una ortopanoramica per queste patologie ma serve invece una Rx endorale, più precisa, dettagliata e che non deforma le immagini per il sovrapporsi di piani vari come nella OPT! Da come parla poi, in prima persona, sembrerebbe che lei stesse facendo la diagnosi da solo. Ma scherziamo? Vada dal Dentista. Egli deciderà tutto! Se non sente dolore significa che il dente o è devitalizzato o in necrosi e quindi Vivo e non Vitale o la polpa non è esposta e quindi Vivo e Vitale! Sì, si deve intervenire al più presto perché una radice esposta all'ambiente orale è preda di carie e di malacia col rischio di avere una prognosi sfavorevole o infausta! A quel che capisco è un dente che ha perso per malacia e distruzione cariogena, la corona clinica e sono rimaste le radici, bene, si curano le radici, si allunga la corona clinica con un interventino di Chirurgia parodontale Preprotesica, Gengivale o Mucogengivale ed osseo rispettivamente se la parte distrutta di dente è sopra la cresta ossea od è a livello o sotto di essa e se ci sia sufficiente banda di gengiva aderente presente (Gengivectomia) o sinsifficiente con presenza di mucosa alveolare (Lembo a spessore totale con osteotomia osteoplastica) Le lascio un Poster di un molare curato così con una gengivectomia palatale ed un Lembo mucoperiosteo ed osteotomia osteoplastica vestibolare per allungamento della corona clinica e ricostruito in amalgama d'argento ma potrebbe essere ricostruito in materiale estetico, dipende da tanti fattori e variabili. Poi si fa un Perno moncone, se non lo si potesse ricostruire conservativamente con una otturazione ed infine una corona protesica definitiva in buon materiale adatto!Ripeto vada dal Dentista! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In assenza di esame clinico e radiografico, meglio un'endorale nel suo caso, è impossibile dare un consiglio...si affidi alle cure del suo dentista senza arrivare a diagnosi e terapie in proprio!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Marco, una ortopanoramica sottostima molto la reale estensione della carie. Quindi la valutazione di come si può procedere viene presa dal dentista in base ad altri esami radiologici e soprattutto clinici. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Marco, chi le ha prescritto la panoramica le darà anche la corretta risposta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Considerato che il dente non è sensibile a caldo e freddo la cosa più probabile è che sia già in necrosi, in linea di massima dovrebbe essere visibile alla panoramica una lesione periapicale, perché dalla sua descrizione del caso ritengo che il dente sia andato in necrosi già da tempo. In conclusione credo che la devitalizzazione sia indispensabile. Saluti

Scritto da Dott. Luigi Fasulo
Siracusa (SR)

Gentile Signor Marco, bisogna valutare con un test , la vitalità del dente, una volta seguito questo test si può valutare se necessita o meno la devitalizzazione. Quindi si rechi da un odontoiatra di fiducia e risolva il problema al meglio. Rimango a disposizione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)

Gentile Signor Marco buongiorno, come avrà letto le risposte precedenti sono tutte concordi nella necessità che prima di proporre una soluzione terapeutica e le sue alternative, è fondamentale una visita specialistica nel corso della quale verranno anche decise le eventuali ulteriori indagini (radiografiche, strumentali o quant'altro). Allora se questo è il filo conduttore comune dovrebbe essere ovvio che allontanandosene, prima o poi incontrerà senz'altro chi l'accontenterà, senza farle "perdere tempo" e realizzando ciò che lei desidera. Ma sarà davvero nel suo interesse? Un po' di fiducia nei professionisti che si comportano come tali e non come scaltri commercianti forse questi si potranno fornirle la soluzione migliore al suo problema. Un caro e sentito augurio con i miei più cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Valter Gallo
Caselle Torinese (TO)

Riassumo quanto scritto sopra. Visita clinica specialistica da un Odontoiatra qualificata, esame radiografico endorale, test di vitalità sul dente in questione, diagnosi e piano terapeutico. Forse il dente non è in necrosi e può essere lasciato vitale, pulita la carie e protesizzato nuovamente; al contrario, endodonzia - pulizia carie - ricostruzione protesica. Eventuale parodontologia chirurgica (allungamento di corona clinica) valutata dal collega che la visiterà.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Caso clinico semplicissimo. A lei non serve un dentista bravissimo, serve un dentista onesto. Se ha più preventivi, non scelga subito il più basso, che sotto sotto non ci sia qualche trucco. La salute non si mette all'asta. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia