Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 6

Ho scoperto da poco di essere affetta da bruxismo

Scritto da Claudia / Pubblicato il
Buonasera, sono una ragazza di 21 che ha scoperto da poco di essere affetta da bruxismo. Purtroppo ho i denti molto consumati e i premolari inferiori, anche se non cariati, mi fanno tremendamente male quando mastico tanto che non sono più in grado di mangiare. Il mio dentista ha notato che ho il morso troppo profondo, vorrebbe correggere questa cosa facendomi vedere da un altro specialista di cui non ricordo il nome e poi sistemare due carie che purtroppo ho. Una è piuttosto profonda e probabilmente ha detto che dovrà devitalizzare. Vorrei sapere se è possibile che l'assottigliamento del dente provochi dolore alla masticazione e se c'è un modo per non sentire più dolore, sono piuttosto preoccupata perchè temo che, non essendoci carie o infiammazione, non si possa fare nulla. Ho preso un antinfiammatorio, ma non mi ha aiutata. Inoltre vorrei sapere se c'è qualche rischio legato all'anestesia locale. Da piccola ho avuto uno shock anafilattico a un antibiotico e orticaria quando ho preso alcuni sciroppi per la tosse. L'anestetico che userà è la mepivacaina in quanto da piccola feci le prove allergiche verso questo farmaco dato che dovevo sottopormi ad un altro piccolo intervento anche se non ai denti. È rischioso? Non nascondo di avere un po' paura del dentista perchè non ho mai fatto interventi odontoiatrici se non qualche otturazione. Come posso fare per andare tranquilla e senza paure? Il dentista che ho scelto è un tipo allegro e simpatico che spiega nel dettaglio le cose e mi sembra vada a fondo del problema, ma pongo qui questa domanda perchè non sono molto competente nel campo dentistico e ho un po' di agitazione. Cordiali saluti.
Cara Signora Claudia, quante domande! Quante preoccupazioni! Stia tranquilla. Il suo Dentista prenderà tutti i provvedimenti Clinico-anamnestici adatti! Che dirle. Per il bruxismo ha bisogno di una visita Clinica Gnatologica. Devono essere rispettati i concetti basilari della gnatologia: rapporto corretto cuspide-fossa, occlusione reciprocamente protetta, contatto simultaneo massimo tra tutti i punti di centrica in posizione di relazione centrica, una corretta guida incisiva e una sufficiente disclusione canina dei denti posteriori nei movimenti di lateralità (benché, se fosse gia presente una funzione di gruppo in assenza di segni di trauma o sofferenza parodontale, potrebbe essere accettabile anche il mantenimento della funzione di gruppo posteriore). Si ricercano così i denti in trauma d’occlusione. „X Valutazione Gnatologiche-Ortodontiche : Classi Dentali di Angle, a livello dei primi molari e dei canini, I Cl.Dentale, II Cl. Dentale (e se in I o in II Divisione), III Cl., Overbite e quindi se c’è deep bite, Overjet e quindi se è presente un open bite. Curva di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale, Rotazioni, Inclinazioni, Estrusioni, Intrusioni, Migrazioni, Faccette d’usura. „X Visita A.T.M. (Articolazione Temporo Mandibolare) Rilevando se sono presenti Algie, Scrosci, Click, Sublussazioni, Contratture dei muscoli in particolare Massetere e soprattutto lo Pterigoideo. „X Valutazione delle Gengive : Aspetto, consistenza, Parulidi, Igiene Orale, Placca batterica, Tartaro, Sanguinamento Spontaneo, Sanguinamento al Sondaggio Parodontale, Gengivite Marginale, Recessioni Gengivali, Insufficienza di Gengiva Aderente. „X Valutazioni Parodontali Specifiche: Mobilità Dentale di 1°,2°,3° , Lesioni delle forcazioni, 1°Cl.,2°Cl.,3°Cl., Valutazione della presenza di manufatti Conservativi o Protesici o Legature Parodontali Irrazionali, Sondaggio Parodontale e se c’è dolore e sanguinamento al sondaggio. „X Sondaggio Parodontale : si sondano tutti i denti a partire, personalmente, dagli ultimi denti posteriori sinistri, dell’arcata inferiore, dalla Superf. Vestibolare (Disto Vestib., Centro Vestib., Mesio Vestib.) proseguendo poi sullo stesso dente dalla Superf. Linguale (Disto Ling., Centro Ling., Mesio Ling.) e si passa al dente contiguo fino a sondare tutta l’arcata…poi si passa a quella superiore allo stesso modo e nello stesso ordina. In questo modo io rilevo la misura e l’assistente la scrive direttamente sul cartellino, velocizzando l’operazione! Queste misure poi verranno riportate su carta millimetrata per disegnare le tasche parodontali. „X Programmazione della eventuale Preparazione Parodontale Iniziale: Ablazione Tartaro e Lucidatura dei denti, Curettage e Scaling sotto adeguata copertura antibiotica, specie in Cardiopatici e Diabetici, ma altamente consigliabile almeno "la prima volta", Modelli di Studio, Studio valutativo Rx Parodontale e se occorre Conservativo e protesico e ATM, Programmazione della Seconda Visita di Rivalutazione Parodontale specie se in presenza di Gengivite Evidente! „X Colloquio col paziente: Essenziale! PREPARAZIONE INIZIALE PARODONTALE „X Ablazione Tartaro con Ultrasuoni o altre metodiche previa copertura antibiotica per ovvi motivi di Poussès di microbi. „X Curettage e Scaling ricordando che: Scaling: rimozione del tartaro molto duro "sfuggito alla Ablazione con ultrasuoni o altro". Curettage gengivale: rimozione dei tessuti molli della tasca parodontale. Curettage radicolare: rimozione dei tessuti (cemento) necrotici della radice. Root Planing: esasperazione propria dell’ "American Slang", del concetto di curettage radicolare Preferisco, la prima volta, farla a cielo coperto subito dopo l’Ablazione Tartaro a Ultrasuoni e la lucidatura dei denti. È meno traumatizzante e rendiamo le gengive più "trattabili" chirurgicamente, poi in sede di Rivalutazione si deciderà come proseguire! Preciso, non per polemica ma perché, nella mia esperienza, avendole, all’Università, provate entrambe, che Il curettage e Scaling lo si fa con gli strumenti a mano, Curette, Scaler, etc e non con il Laser o altro perché è ESSENZIALE, che io, operatore chirurgo, abbia una visione tridimensionale mentale da comparare al sondaggio parodontale che solo la sensazione tattile della curetta nella tasca contro i tessuti molli, duri del cemento e duri dell’osso, può dare. Questo è essenziale per arrivare ad una corretta Diagnosi ed emettere una altrettanto corretta Prognosi. Insomma devo poter mantenere viva ed in allerta tutta la mia "Capacità di Clinico Medico e Parodontologo" Impronte per costruire i modelli di studio e presa dell’Arco Facciale di Trasferimento i due punti di repere posteriori si ottengono inserendo i terminali dell'arco nei meati acustici esterni; il terzo punto di repere anteriore e individuato dal supporto glabellare, che definisce la posizione verticale anteriore dell'arco stesso. In questo modo si definisce il piano di riferimento asse cerniera-piano orbitale. Una forchetta a ferro di cavallo consente di mettere in rapporto l'arcata superiore con l'arco facciale. In conclusione, trasferiti in tal modo i modelli maestri su un articolatore, possiamo orientare i modelli delle arcate rispetto al cranio e studiare l'inclinazione dei tragitti condilari e dell'angolo di Bennet (Bauer Gutowski, 1984). " Rx Endorali che chiameremo Studio Valutativo Parodontale". Come vede fare una Visita Odontoiatrica completa non è cosa da poco ed è per questo che bisogna evitare chi promette visite gratis o a prezzo ridotto o da restituire se ci si mettesse in cura. Fare quello che ha fatto Lei, di scegliere chi ha trovato meno Carie e chi la faccia spendere di meno e mi domando tra l'altro se la Visita Odontoiatrica sia stata fatta pagare o no, visto che ne ha fatte più di una, è profondamente errato, sbagliato, non produttivo e pericoloso per la sua salute! La visita Odontoiatrica, ripeto , è un atto medico essenziale e "carico della cultura del medico e non può non essere fatta "pagare" con un giusto Onorario! Quindi se vuole un consiglio, scelga solo chi inizi una terapia o proponga o pianifichi una terapia, qualsiasi essa sia, solo dopo una adeguata visita Odontoiatrica completa e "colta"! Per le patologie gnatologiche da stress di precontatto nelle tre disclusioni spesso basta e avanza un semplice ma raffinato molaggio selettivo che togliendo i precontatti riportarebbe l'occlusione nella posizione giusta statica e dinamica! Riguardo allo shock anafilattico ne è proprio sicura? In ogni caso per essere sicura si faccia visitare e far fare dei test dall'allergologo o da un immunologo per avere una diagnosi certa e sicurezza anche nell'uso dell'anestetico locale facendolo testare! Cari saluti e si tranquillizzi :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile ragazza, il bruxismo non centra nulla con l'occlusione e la posizione dei denti. Il morso profondo, i precontatti occlusali eventuali e le altre problematiche non hanno nessun rapporto. E' una malattia a se stante. Esegua le cure conservatice che servono e consulti in seguito uno gnatologo. NON un ortodonzista. La terapia è gnatologica, e NON CONSISTE assolutamente nel mettere l'apparecchio. Non lo faccia nel modo più assoluto se prima il problema bruxismo non è stato dominato. Occorre un bite o una cura alternativa: il GrindCare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Mondovì (CN)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sì per l'assotigliamento dello smalto si può avere dolore, tanto è vero che in tal caso la polpa reagisce ritirandosi. Lei deve fare senza paura le otturazioni necessarie e le devitalizzazioni che le consiglia il suo dentista. Si affidi a lui che farà ogni cosa con le dovute cautele. Per il morso profondo , specie se bruxista è indispensabile la correzione ortodontica; inoltre deve guarire dal bruxismo perchè si può. Sempre col suo dentista analizzi il percorso da intraprendere anche con la collaborazioni di altri specialisti. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Se il dentista a cui si è rivolta le dà fiducia, si metta nella sua mani. Con i test allergici saprà se possibile utilizzare o meno mepivacaina. Quindi si curi i denti da curare, se ci sono problemi ortodontici di rilievo li risolverà con un trattamento ortodontico e dato che soffre di bruxismo, auspicando che il collega si intenda di Gnatologia, verrà realizzato un Bite per stabilizzare questo suo problema.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Claudia, la peggior cosa che può fare a danno della sua salute è porsi tutte queste inutili domande; Alla visita semestrale, l'odontoiatra fa diagnosi e propone le cure che vengono accettate dal paziente,tutto il resto porta a ritardi e aggravamenti clinici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Mi sembra strano che il bruxismo da solo provochi tanti e tali danni a soli 21 anni senza che mai lei si sia accorta di nulla. E' possibile che il vero problema sia l'acidità della bocca dovuta a reflusso gastroesofageo o altro, che provoca l'erosione dei denti. Controlli anche questi fattori fondamentali, altrimenti nessun piano di cura sarà adeguato.

Scritto da Dott. Paolo Salvioli
Modena (MO)