Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 5

Secondo voi è il caso di optare per una devitalizzazione?

Scritto da GIOVANNI BATTISTA / Pubblicato il
Buongiorno vi contatto perchè avrei bisogno di un consiglio. Circa un mese fa sono stato presso il mo dentista per curare una carie da masticazione al molare superiore. Il dentista eliminò la carie, ma temporaneamente decise di optare per una otturazione temporanea per vedere come il dente reagiva (voleva evitare possibilmente una devitalizzazione). Dal momento in cui eliminò la carie iniziai ad avere sensibilità al dente al freddo, così lui mi consigliò successivamente un dentifricio per combattere la sensibilità, poichè poteva essere dovuto al colletto dentinale. La volta successiva riferì al dentista che la sensibilità era diminuita ma che non era scomparsa del tutto, oltretutto la sensibilità al dente era solo sul lato esterno del dente, cioè il lato vicino alla guancia, allora lui fece una pulizia del dente riferendo che c'era del tartaro depositato e che poteva essere dovuto anche a questa la mia sensibilità. Oggi la sensibilità al molare (sempre e solo sul lato esterno del dente)risulta peggiorata o al massimo uguale alla volta precedente. Secondo voi è il caso di optare per una devitalizzazione oppure le cause di questo disturbo possono essere dovute ad altro? grazie in anticipò per la risposta
Sig. Giovanni, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, perché difficilmente un odontoiatra pratica delle cure conservative su un dente prescrivendo anche un desensibilizzante, lasciando poi la presenza di tartaro. A distanza non è possibile formulare diagnosi e tantomeno stabilire dei trattamenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se il fastidio non è tollerabile meglio devitalizzare ma io opterei per il rifacimento dell'otturazione sotto diga ovviamente, prima Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Giovanni Battista, la grande assente in questo sua patologia è la Diagnosi! Ossia cosa abbia e perchè! E' semplicissimo fare diagnosi in una situazione cosi e sono esterrefatto che non sia stata fatta! Qui non si tratta di cercare di non fare una terapia canalare ma di Diagnosticare la presenza o no di una patologia pulpare ed endocanalare che la giustifichi o no! Tutto qui. Basta una Visita Clinica con anche sondaggio parodontale e valutazione gnatologica, una Rx endorale e prove termiche al caldo ed al freddo! Non serve altro per fare Diagnosi! Non si procede a tentoni e a "puntate" come nei teleromanzi"!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Fosse nella mia bocca io terrei duro con il fastidio anche per molti mesi. Esistono adesso dei desensibilizzanti quasi miracolosi. Da provare. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, è molto difficile fare diagnosi in questo modo, occorre una visita ben eseguita... potrebbe essere una erosione del colletto del dente o una retrazione gengivale o un'infiammazione gengivale o ancora la non perfetta chiusura dell'otturazione!!! Capisce! non è facile fare una diagnosi e di conseguenza dare una terapia. Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)