Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 9

Mi sono accorta che nella gengiva traspariva un colore nero che prima non aveva

Scritto da Barbara / Pubblicato il
Buon giorno, 2 anni fa il mio dentista mi ha ritrattato una vecchia cura canalare, e per due anni ho portato l'apparecchio, su questo dente ho un provvisorio e mi sono accorta che nella gengiva traspariva un colore nero che prima non aveva. Ho chiesto al mio dentista e mi ha detto che il dente è diventato nero per colpa della devitalizzazione fatta a monte, mi è venuto il dubbio che invece non sia stato il ritrattamento. Vorrei un chiarimento Grazie
Cara Signora Barbara, buongiorno, beh, il chiarimento dovrebbe darglielo il suo Dentista, io posso solo fare supposizioni in base al suo racconto non avendo lei postato neanche una foto macro del dente e della gengiva. Dice di avere su questo dente un provvisorio ma non dice da quanto. E' presumibile da due anni o, in ogni caso, da molto tempo. Il provvisorio si chiama così perchè, essendo fatto in resina, deve stare pochissimo in bocca, il tempo solo di preparare il definitivo o qualche mese per altri motivi., altrimenti, dato che la resina non sigilla il moncone del dente, entra umidità e batteri e o si caria il moncone o esso diventa malacico. La malacia fa assumere un colorito scuro al dente, brunastro scuro, lo distrugge! Quindi il moncone va "rivisto" protesicamente e senza indugi si deve procedere alla esecuzione della protesi definitiva. Rimodellando la festonatura della gengiva e ripreparando il moncone e la spalla ed il suo chamfer se la corona definitiva fosse in lega aurea ceramica, torna tutto a posto! Tra l'altro un provvisorio in resina si consuma occlusalmente con diminuzione della dimensione verticale ed estrusione dell'antagonista con creazione così di una patologia gnatologica occlusale! Spero di essere stato chiaro. Se il moncone fosse molto distrutto dalla malacia e non solo macchiato, si può fare un pernomoncone per risolvere il problema! Questo lo si può valutare solo clinicamente! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Buon giorno Signora Barbara, non c'è da imputare nessuna colpa al collega. Un elemento dentario devitalizzato va sempre tutelato per la sua condizione cromatica e strutturale con una corona (capsula). Due anni di provvisorio sono inidonei per il termine stesso, quindi a fronte di una verifica ed eventualmente una revisione del moncone deve essere effettuata una corona definitiva. Cordiali saluti. Dott. Angelo Raffaele Izzi

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Un dente devitalizzato va incontro a disidratazione (diventa secco) ed assume un diverso colore. Se poi la polpa dentale non è stata rimossa alla perfezione ed il dente non è stato disinfettato bene nel suo interno, i frustoli residui di materiale pulpare imputridiscono tra i tubuli dentinali e conferiscono al dente un colore scuro. Questa motivazione è la stessa che le è stata data dal suo dentista, sebbene con altre parole. Lei però non ci dice quali siano i suoi dubbi, quindi trovo difficile darle una risposta come da lei richiesto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Sembra di capire che lei abbia una corona provvisoria su un dente che fa da capolinea ad un apparecchio mobile. Dopo due anni il cemento si è disfatto, e la linea nera avverte che sotto la capsula si sta cucinando niente di buono. Se le sue risorse economiche possono permetterle la spesa, faccia una capsula finale. Altrimenti, faccia ricementare la capsula provvisoria, in modo che lei quasi senza spese riesca a comprare un altro pezzo di tempo. In bocca tutto è provvisorio, o provvisorio per poco o provvisorio per molto tempo. Niente è per sempre, eccetto i diamanti. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Barbara, il ritrattamento era l'unica soluzione conservativa, per cui non deve preoccuparsi se è stato provocato o meno. Le raccomando di passare presto al definitivo che nasconderà questo difetto estetico.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Barbara, una capsula provvisoria non è adatta a rimanere in bocca per due anni. Il cemento provvisorio tende a sfaldarsi e vi è una infiltrazione sotto la capsula. Questo può spiegare il colore scuro. Pertanto è consigliato togliere il provvisorio, controllare il moncone e passare alla protesi definitiva. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente il ritrattamento era doveroso come la sostituzione di un provvisorio con una corona definitiva. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)

Secondo lei come si può rispondere senza avere il minimo straccio di esame ma solo il suo sospetto e su la sfiducia reale o presunta che lei ha con il suo dentista. Se non crede a cio' che le viene detto, faccia un sacrificio economico e si faccia visitare da un altro collega.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile sig.ra Barbara, la gengiva può acquisire un tatuaggio in genere per l'uso di amalgama d'argento, lega che diffonde nel tempo nei tessuti circostanti. Sono dell'idea che un ritrattamento non può avere in sé dei materiali tali da diffondere in gengiva, neanche se fossero coni d'argento che ora non si usano più. Comunque la sua descrizione è vaga, la invito ad inviare una radiografia e una foto del dente, cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia