Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 3

SEGUITO ALLA DOMANDA: E' possibile che il dolore alla masticazione sia dovuto solo alla gengiva infiammata?

Scritto da Francesco / Pubblicato il

Buonasera, Mi chiamo Francesco e qualche giorno fa avevo chiesto il vs consulto per un dolore alla masticazione su un molare appena otturato. Prima di tutto, non riuscendo a rispondere direttamente a quel post, volevo ringraziarvi sentitamente per le risposte davvero complete, esaurienti e molto cortesi: é vero che non potendomi visitare é difficile fare una diagnosi, ma vi assicuro che i vs. Interventi oltre che rivelarsi azzeccatissimi, mi han chiarito le idee. Volevo aggiornarvi sulla situazione: il molare inferiore, oggetto del vecchio post sembra in miglioramento...in una scala da 1 a 10, se prima avvertito un dolore pari a 10 alla masticazione, ora direi che al massimo arrivo a 3 o 4... Lo sento ancora ma é diventato quasi sopportabile...spero che quindi passi definitivamente col tempo a questo punto. Al momento invece ho molto più fastidio sul 2 dente curato (lo stesso giorno dell'otturazione avevo scritto che sembrava non dare problemi ed invece..)... I sintomi sono gli stessi: sensibilità alla masticazione e fitte forti i(sempre sulla masticazione) su particolari movimenti della mandibola o su cibi troppo duri... Tra fastidio sotto é fastidio sopra (tra l'altro dalla parte opposta) al momento faccio una grossa fatica a masticare correttamente.. Non riesco proprio a capire: o sono stato particolarmente sfortunato io con queste otturazioni o qualcosa non é andato come si deve nel lavoro fattomi..voi cosa ne pensate? Tornerò dal mio dentista il prox mercoledì per una pulizia finale...ma se continuan questi fastidi chiederò di certo delucidazioni. Scusate nuovamente per il disturbo e complimenti per il servizio offerto di vero cuore. Francesco

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/conservativa/7891_e-possibile-che-il-dolore-alla-masticazione-sia-do.html

Caro Signor Francesco, sono stato molto esaustivo penso nella mia risposta del 07-06-2013 e non mi sembra il caso di tediare tutti ripetendo le spiegazioni date , la rilegga attentamente! Scrive "Non riesco proprio a capire". Rispondo " non è lei che deve capire ma il suo Dentista. Vada da Lui e si faccia visitare e le saranno date tutte le spiegazioni del caso"!Stia Tranquillo è normalissima sintomatologia in una Odontoiatria di Routine, quindi il suo Dentista, che le consiglio di consultare subito, saprà cosa fare!Per risponderle sulle cause del dolore, le ho già risposto e bisogna fare una diagnosi Clinica ed una analisi gnatologica con cartina d'articolazione in relazione centrica e nelle tre disclusioni, incisiva (protusiva) e canine (lateralità)! Poi bisogna valutare la Gengiva (legga bene il Poster e il rilievo di tasche parodontali eventuali, oltre che stimoli termici per la valutazione di patologie pulpari quali iperemia attiva, passiva, sintomatologia radicolare della polpa etc. Tutto questo dopo accurata igiene orale Professionale e Curettage e Scaling e Root Planing eventuale. Si fidi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Francesco i suoi ringraziamenti sono graditi.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Egr. Sig. Francesco, grazie per la sua cortesia, tutti noi siamo lieti di esserle stati d'aiuto. Si ricordi di fare affidamento al suo dentista (magari gli consigli d'iscriversi al forum ...) ; solo un rapporto di reciproca fiducia tra medico e paziente può aiutare a risolvere moltissimi problemi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)