Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 10

E' saltata l'otturazione da uno di questi incisivi e la carie è scoperta

Scritto da Silvia / Pubblicato il
Buongiorno, non so bene a che categoria appartenga la mia domanda. Vi spiego cosa mi è successo; ho tenuto l'apparecchio fisso per circa 3 anni, quindi fino all'età di 18 anni, poi, tolto l'apparecchio mi hanno messo sul retro dei quattro incisivi superiori uno splintaggio fisso che avrei dovuto tenere per qualche mese affinchè non si spostassero i denti una volta tolto l'apparecchio. Alla fine ho tenuto questo splintaggio per circa altri 2 anni. Una volta tolto questo, sotto le placchette metalliche si sono scoperte delle carie definite secche, che mi sono state otturate e non mi hanno mai dato problemi. Ora, all'età di 26 anni purtroppo mangiando ecc ecc, mi è saltata l'otturazione da uno di questi incisivi e la carie è scoperta (nera) ma non mi fa male, nè fastidio, nè ha sensibilità caldo/freddo. Subito ho preso appuntamento per farmelo ristuccare. L'assistente (lei mi aveva fatto il lavoro)mi ha risposto che mi ha preso l'appuntamento col dentista perchè, giustamente, me lo deve guardare, e se necessario rimuovere la carie. Ora, io sono inesperta nel settore, ma se non mi da fastidio, nè non mi ha mai dato problemi, che bisogno ci sarebbe di andare a toccare un dente che magari dopo è peggio. Io lo ammetto ho il terrore del dentista, è tutto il giorno che ci penso. Vi prego ditemi secondo voi come bisognerebbe agire!! Grazie mille anticipatamente.
Fa BENE ad avere terrore di un dentista che fa fare le otturazioni alla sua assistente!! Si vede che è un dentista che ha talmente tanto lavoro di suo, che non ha tempo di fare una cura e la delega ad una persona senza laurea abusiva. E per avere così tanto lavoro si vede che tiene prezzi bassissimi. E se tiene prezzi bassissimi, come fa a investire in aggiornamento scientifico, usare materiali buoni, etc etc? E se tiene i prezzi così bassi, è evidente che il massimo che può offrire ad una sua paziente è uno stucco fatto da una assistente..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Silvia, se per assistente intende una Odontoiatra che aiuta il suo Dentista, è tutto Ok. Se invece è la sua assistente alla poltrona, ossia una "infermiera", insomma un non Medico, un non Odontoiatra, un non Dentista, allora questa assistente è una abusiva della Professione Medica Odontoiatrica e il Dentista un Prestanome! Tutto ciò è illegale! Oltretutto pericolosissimo per la sua salute!Chiede come dovrebbe agire: DENUNCIANDOLI! Ovviamrente cambiando Dentista. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Silvia, se lei avesse bisogno di una prestazione ortopedica si farebbe curare dall'infermiera o pretenderebbe,e giustamente, di farsi visitare e curare dal medico ortopedico? Se l'assistente che le cura i denti non è laureata ed abilitata alla professione di odontoiatra sarebbe un grave problema di abusivismo sanitario passibile di denuncia alle autorità competenti ed inoltre si spiegherebbe perchè le sue otturazioni cadono facilmente. Le consiglio di farsi curare da un dentista serio ed abilitato alla professione. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig.ra, una carie è un processo distruttivo dei tessuti dentari, il fatto che non le fa male non indica la salute del dente, ma solo che gli stimoli ai nervi sottostanti ancora sono limitati. E' questo l'unico momento in cui si può intervenire con poco lavoro e poca spesa. La prego invece di verificare la paura del dentista, perché è madre solo di malattia, insieme all'ignoranza degli argomenti. Faccia attenzione allora, perché c'è l'anestesia che le evita ogni possibilità di dolore. Il ritrovare il dente chiuso giustifica il coraggio. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Lei chiede come bisognerebbe agire in questi casi? Cambiando dentista! Mi spiace dirlo ma, da quel che racconta, lei é capitata da uno dei peggiori del settore. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Forse il suo ortodonzista si reputava troppo "importante" per abbassarsi a farle un'otturazione, e allora l'ha fatta fare alla sua assistente. Inoltre non l'ha mai controllata e motivata all'igiene se si sono formate varie carie vicino agli attacchi. Forse conviene cambiarlo...

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Qualsiasi atto effettuato nella bocca del paziente, cruento o incruento (cioè qualsiasi cosa) deve essere eseguito da personale medico. Sarà anche stata bravissima, non discuto, ma l'assistente fa l'assistente e il medico fa il medico. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Forse non ho capito bene ma l'assistente alla poltrona ha effettuato le ricostruzioni o un assistente odontoiatra del suo dentista? Sappia che solo un laureato in medicina o in odontoiatria può mettere le mani in bocca a un paziente. Tutto il resto conta poco, le ricostruzioni si rifanno.

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Rocchi
Roma (RM)

Sig. Silvia, la carie non curata, porterà alla perdità del dente con o senza dolore.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente spero anche io che per assistente si intenda un medico laureato perchè se così non fosse cambi subito lo studio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Stefano Salaris
Roma (RM)