Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 6

Sensibilità ad un molare ricostruito.

Scritto da mario / Pubblicato il
Da ieri sento un leggero fastidio ad un molare ma SOLO quando ci passo sopra acqua fredda (con acqua calda o neutra o mangiando non sento assolutamente nulla). Il fastidio passa pochi secondi dopo aver smesso di passarci sopra l'acqua fredda. Premetto che il dente aveva subito una ricostruzione alcuni mesi fa e il dentista, che allora non aveva trovato riscontro con il test di vitalità, mi aveva detto che poco alla volta sarebbe tornato sensibile. Può essere solo un po' di maggiore vitalità del dente? Se ci fosse una seconda carie in atto dovrei sentire il fastidio anche in altri momenti, vero? Grazie
Sig. Mario, un leggero fastidio all'acqua fredda che non ha proseguio è una sensibilità che va gestita con terapie domiciliari, quali dentifrici o collutori desensibilizzanti e monitorata nel tempo. Non dovrebbe esserci carie la quale determinerebbe ulteriori parametri. Comunque il dubbio della devitalità con la teoria che poco alla volta sarebbe tornato sensibile necessita di un ulteriore controllo del collega.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Gent.le Mario Capozzi, sarebbe utile sapere se la ricostruzione è in amalgama o in materiali compositi. Nel primo caso, specie se l'amalgama è di buone dimensioni, è possibile una trasmissione del freddo tramite l'otturazione ma la cosa dovrebbe risolversi spontaneamente nell'arco di due tre mesi, nel caso di uso di materiali compositi (da me non condivisi) è richiesta la tecnica della mordenzatura che altro non è che l'uso di un particolare gel che elimina qualsiasi traccia di film muco salivare per ottimizzare l'adesione del materiale al dente, questo però comporta un residuo di sensibilità che comunque dovrebbe andar via spontaneamente. Per quanto riguarda una eventuale terapia desensibilizzante ti consiglierei delle sedute di fluyorazione da fare presso lo studio del tuo dentista. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Sig. Mario, un semplice controllo dal suo dentista dopo alcuni mesi è consigliato. Eviterei il fai da te che a volte può coprire i sintomi di alcune patologie in atto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Mario, ti consiglio di effettuare una nuova visita dal tuo dentista in modo che lui possa farti un nuovo test di vitalità ed eventualmente una nuova Rx. Solo così potrai essere sicuro che non si tratti di una nuova carie e soprattutto che non ci sia un' imfiammazione della polpa dentaria, cosa che se peggiorasse ti porterebbe a passare le vacanze di Natale col mal di denti. Il fatto che il dolore passi non appena togli lo stimolo è sicuramente un buon segno e potrebbe essere indice anche solo di una sofferenza gengivale, L'unico che però può risponderti con certezza è il dottore che può vedere il dente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Monia Fazzari
Pisa (PI)

Egregio Mario, la sensibilità ai denti ricostruiti in compositi, specialmente se con otturazioni estese, può essere anche normale. Comunque è un fastidio facilmente superabile con delle applicazioni di desensibilizzanti topici. Chieda al suo dentista.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Mario, la sintomatologia è sospetta. Probabilmente di natura benigna ( cioè dente non cariato). Però dato che è un dente già curato, sento di consigliarle una visita con radiografia endorale dal suo dentista che potrà confermare la mia ipotesi o invece smentirla. Non aspetti tempo. Cordialità.

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)