Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 7

Secondo Voi l'intarsio in ceramica va rifatto o si può rimediare in qualche modo?

Scritto da Rita / Pubblicato il
Salve a tutti. Qualche mese fa mi è stato messo un intarsio in ceramica su un premolare devitalizzato. Fin dall'inizio ho avuto dei fastidi perché era leggermente alto, ma dopo varie "limature" il problema sembrava risolto. Ora ho come la sensazione che l'intarsio sia troppo grande, come se la parte masticatoria del dente sia più larga del dente originale e non combaci con più come prima con l'antagonista. Spero di essermi spiegata. Secondo Voi va rifatto o si può rimediare in qualche modo? Ho preso appuntamento con il mio dentista tra tre settimane (causa ferie)e, visti i costi, ho il terrore che l'unica alternativa sia rifare tutto.
Da quello che racconta, ci devono essere fattori grossolani che determinano una intolleranza alla occlusione e alla forma. Non posso certo dirlo con certezza, ma andrebbe rifatto, e in completa garanzia!! Lei stia tranquilla che non soffrirà per questo..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Rita sono perfattamente d'accordo col Dr. Passaretti. Un intarsio lo sai fa perchè è quanto di più preciso esista in riabilitazione orale conservativa. Se non è precisissimo, non ha più motivo di esistere. Allora o lo si sa rifare o si fa una semplice otturazione che costa molto meno!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Rita, se l'intarsio non è preciso come lei afferma è ovvio che debba essere rifatto ma senza spese a carico del paziente. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Riassumo a colpi di fulmine. Nella protesi c'è "obbligazione di risultato" per giurisprudenza costante. Esempio n. 1: Se io vado da un dentista perché ho male a tutti i denti superiori, e costui mi visita e mi scrive una ricetta, io sono tenuto a pagare la parcella anche se il dolore non passa affatto. Esempio n. 2: Se vado da un dentista per farmi fare una dentiera , e il risultato non mi va bene, non pago il saldo e ho diritto a recuperare l'acconto. Dove c'è un manufatto c'è dunque obbligazione legale di risultato. Il suo manufatto è un intarsio in ceramica, incollato con resina, progetto ambizioso e costoso che non ammette fallimenti. Lei può togliere la fiducia e riavere il suo denaro. Se non ci sono pregiudizi di estetica, il massimo tecnologico nel suo caso sarebbe l'intarsio in oro platinato, molto più preciso, che si cementa sul dente. Tra cementare e incollare c'è una differenza tecnica enorme. Dal punto di vista biologico, l'oro è molto meglio del vetro colorato detto ceramica, e anche durevole quasi all'infinito. L'occlusione deve essere gestita da mani esperte e ritornare neutrale subito, sulla porta del dentista. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

La mia scarsa passione per gli intarsi mi fa pensare a questa faccenda alla maniera del dott. Petti. Se si sanno fare gli intarsi si fanno altrimenti non si fanno e si fanno delle bellissime otturazioni in composito. Non dico che il suo lavoro sia stato fatto male, non ho nessun dato oggettivo, ma leggo molte domande simili alla sua, e questa cosa mi fa riflettere.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Sig. Rita, in odontoiatria non esistono e non sono obbligatorie delle garanzie, ma il buon senso della maggior parte degli odontoiatri, in questi casi trova sempre un rimedio a spese veramente contenute per il paziente, in molti casi l'odontoiatra oltre non guadagnare nulla, ci rimette anche di tasca propria.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile paziente, visti i problemi che le ha dato quell'intarsio sarebbe meglio rifarlo. Anche perchè se Lei dice che non combacia bene con l'antagonista, potrebbe portare a qualche problema all'articolazione temporo-mandibolare. Cordialmente

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)