Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 12

Una carie definita volgarmente 'secca' ha possibilità di regredire?

Scritto da laura / Pubblicato il
Salve volevo sapere se una carie definita volgarmente ''secca'' ha possibilità di regredire o se invece è meglio intervenire subito pur se di dimensioni molto ridotte. Cordialmente Laura.
Cara Signora Laura, una carie definita secca non può regredire. Può invece rimanere tale per tanto tempo, anche anni. Prima o poi però il suo destino è di evolvere! Detto questo, La carie secca è, per semplificare al massimo, una piccolissima carie di colore nero, che è nella compagine dello smalto superficiale o addirittura nella membrana di Nashmit che è stata "bloccata " dall' organismo ed in cui non entra la punta dello specillo del dentista, ossia non ha perforato lo smalto superficiale o la membrana suddetta, una carie secca di regola non la si cura, ma la si tiene in osservazione con visite periodiche perchè il danno fatto dalla fresa del trapano per curarla è maggiore del danno della carie che essendo secca non procede, se però lo specillo entra, o sente una rugosità allora è una carie secca attiva che sta diventando florida e va curata subito, QUESTO PUO' DECIDERLO SOLO IL DENTISTA CHE LA VISITA, quindi il consiglio è, anzichè perdere tempo facendo domande , si fidi di un dentista che le farà una diagnosi e segua i suoi consigli! Anche perchè bisogna vedere in che contesto è questa carie secca! Ossia se è in una bocca "sana", va bene, ma se fosse in una bocca con tantissimi denti curati, con una malattia che si chiama policarie, con compromissione di denti chiave in una bocca particolare in cui per esempio mancano molti denti, è ovvio che la carie secca vada comunque curata! Quindi il discorso diventa Clinico e non può essere limitato a due righe di domanda e due righe di risposta, ma ad una visita Clinica Odontoiatrica completa ed accurata e fatta da Professionista più che competente! Non bisogna mai banalizzare o semplificare troppo le patologie o i problemi!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La carie è un processo distruttivo ed irreversibile del dente. Una carie definita "secca" è una carie inattiva, cioè che si è fermata ad un certo stadio, grazie ai meccanismi di riparazione del dente stesso, il quale si è difeso producendo dentina secondaria molto più dura ed impermeabile rispetto alla dentina già aggredita dalla carie. Lasci adesso che il dentista curi questa carie (senza asportare le dentina secondaria) e che ricostruisca la parte di dente ormai distrutta dalla carie. Sappia che un dente cariato non ha certo la capacità di rigenerarsi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Il termine "carie secca" è da considerarsi obsoleto; oggi è più corretto parlare di carie con presenza di dentina secondaria o reattiva. Questa dentina reattiva è stata prodotta da cellule presenti nel dente al fine di isolare la polpa in presenza di un insulto biologico, chimico o termico, ed ha un colore molto più scuro della dentina "primaria". E' vero che la maggior parte delle volte noi dentisti consigliamo di "tenere la carie in osservazione" ma è molto spesso una posizione di comodo, perchè,non ce la sentiamo di togliere tessuto sano per guadagnarci l'accesso alla carie. Tenga comunque presente che quella, anche se è una carie "quiescente", è pur sempre una carie,quindi il dente non è da considerarsi sano. Se lo specillo del dentista impegna la cavità, lo faranno anche i batteri che producono acido che "aggrava" la carie.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile signora, se considera che la carie è la distruzione dello smalto e altro, certo che una carie non può di norma regredire. Le carie dette "secche" perché a lentissima evoluzione invecchiano il sorriso. Personalmente le asporto tutte, senza distinzioni particolari. Conservativa sì, ma estetica anzitutto. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Laura, come detto dai Colleghi la ''carie secca'' è una lesione quiescente che può restare tale o divenire destruente a seguito di una perturbazione delle difese organiche..una malattia. Io personalmente agisco così: - rx del dente interessato - diagnosi con lo specillo - laser Co2 - rimozione del tessuto con strumentario a mano - eventuale otturazione. Se decidesse di non fare nulla, si sottoponga a visite odontoiatriche regolari per tenerla sotto controllo: magari, dopo una buona detartrasi assuma dei probiotici particolari (B.R.) ( contengono batteri utili per mantenere la situazione della sua bocca al meglio).
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Emma Castagnari
Torino (TO)

Sicuramente una carie "secca" non regredirà. Perciò, piuttosto che rischiare che riprenda l'attività, io le consiglio di curarla in maniera conservativa, cioè senza sacrificare tessuto sano. Si parla tanto di prevenzione e poi quando c'è l'opportunità di prevenire con una piccola spesa e massima resa ci si tira indietro? Saluti cordiali.

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

Gentile Sig.ra Laura, una carie secca non può regredire, semplicemente è inattiva. Se trattarla o no e una valutazione che il dentista fa di volta in volta. Se è molto piccola per curarla va sacrificato tessuto sano e può essere preferibile tenere la carie sotto osservazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Laura, la carie non può guarire. E' una lesione organica di una parte del suo corpo (un dente). Se perdesse una falange di un dito, questa sarebbe una lesione organica e come può ben capire la falange non le ricrescerebbe mai. Così per un dente una volta cariato. Anche se poco cariato come nel caso delle carie "secche". Però occorre controllarle nel tempo perchè potrebbero divenire di nuovo attive e diventare più grandi. Cordialità.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)
Consulente di Dentisti Italia

La carie "secca" è una carie inattiva o a lenta progressione; se è di una certa profondità ed estensione và curata. Vorrei cordialmente fare un appunto puramente accademico ai miei colleghi: la dentina di riparazione o "sclerotica" è detta "terziaria". Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Fabio Savioli
Rimini (RN)

Gentile signore la care è una espone irreversibile che non regredisce spontaneamente. Sto arrivando! Al suo dentista stabilire se e quando è opportuno intervenire. Cordialmente

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)