Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 10

Ho un problema con una carie ad un premolare superiore

Scritto da giovanni / Pubblicato il
Salve, sono quasi un paio di anni che ho un problema con una carie ad un premolare superiore all'inizio no mi ero accorto di niente poi ho sentito i primi i dolori ma niente di che è passato un pò di tempo è la carie naturalmente ha proseguito nelle sue fasi distruttive fino a che mi si è formata una vera è propria cavità all'interno del dente quindi ho sentito dolori sempre più forti fino è il dente era quasi del tutto incavato. Succesivamente il dente ha peggiorato come il dolore che provavo non era rimasto quasi niente del dente e i dolori sono arrivati al punto che duravano sempre più tempo anche per un giorno "quasi da sbattere la testa al muro"mi sono recato da un dentista è mi ha fatto un paio di sedute di pulizia del dente ove mi anche otturato il dente in modo no definitivo con una pasta. Nei giorni avanti ho avuto dei gravi problemi famigliari e ho tralasciato la cosa fino a dimenticarmene del tutto per mia pura incuria e anche perchè non mi piace molto andare dal dentista. Ora è passato più di anno che il dente non mi fà male però mi è praticamente caduto tutto naturalmente senza radice.. ora vi chiedo siccome non soffro più di mal di denti da tutto questo tempo e no sento neanche sensibilità al freddo e al caldo è possibile che sia in necrosi o altro e cosa devo fare ? Posso rimanere così o c'e'possibilità che mi possa succedere qualcosa in questi giorni visto che fra un paio di settimane devo partire per una vacanza? può essere che il dente sia morto e no sentirò più dolore. GRAZIE IN ANTICIPO
Radice curata con Pernomoncone o corona in oroporcellana. Da casistica della Dr.ssa Claudia Petti Protesista in Cagliari
Caro Signor Giovanni, mah guardi, o era stato devitalizzato quando è andato dal Dentista e non le era stato spiegato o è andato in necrosi, naturale evoluzione di una carie penetrante così trascurata! Necrosi significa che il dente ha la "morte" delle sue cellule pulpari e quindi diventa insensibile! Però non si può convivere col dente in necrosi perchè è focus di infezioni pericolosi per se stesso (granulomi) e per altri organi a distanza (malattie focali), quindi deve farlo curare,importante è che la radice sia sana e si può ancora salvare il dente con terapia endodontica se non fosse stata fatta e con pernomoncone e corona in ceramica e struttura in oro o zirconio! Personalmente non amo gli altri metalli non nobili perchè non duttili e molto imprecisi nel sigillo della spalla del moncone!Le lascio una foto di una radice come immagino posa essere il suo dente, salvato come ho spiegato ed in bocca da 30 anni!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La radice va tolta perché infetta: è una cambiale in scadenza, prima o poi le darà un ascesso e si gonfierà. Non si sa però quando: forse proprio nel bel mezzo della vacanza. E se per caso starà in un posto esotico, sarà ben difficile e non scevro da rischi trovare un dentista igienicamente e tecnicamente preparato. Meglio essere un po' più previdenti e sistemare prima. Se il problema come è certo, riguarda l'ansia e la paura, le consiglio di leggere cosa è la sedazione cosciente con protossido nei miei articoli nel sito e di trovare un dentista che la usa..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giovanni, è ora di andare dal dentista...penso non ci sia altro da dirle!

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.mo Giovanni, come da lei stesso ammesso il suo comportamento non è stato propriamente diligente per diversi motivi, per questo le consiglio di rivolgersi al più presto a un dentista che le estrarrà la radice se non recuperabile e con cui potrà concordare il piano di trattamento a lei adeguato, naturalmente prima di partire per le vacanze! Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)

Caro Signor Giovanni, forse il suo dente è ancora recuperabile con una ricostruzione "perno moncone-corona proteica, così come le ha detto il dottor Petti. Altrimenti è candidato all'estrazione! In tal caso la invito a leggere la risposta che ho scritto alla signora Bruna, immediatamente precedente alla sua. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Il mio pensiero è in linea con quello del dott.Passaretti. "Il mal di denti tende sempre a cominciare quando non è possibile reperire un dentista" (legge di Murphy).

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig Giovanni deve recarsi con urgenza (viste le vacanze) da un dentista che deciderà se il dente si può recuperare o deve essere estratto. Non far nulla non è un atteggiamento costruttivo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig Giovanni, per poter decidere il da farsi, deve fare una rx dal suo dentista, solo dopo sarà possibile decidere il piano di trattamento. Cordiali saluti Dott.F. Manfredonia Maddaloni (ce)

Scritto da Dott. Felice Manfredonia
Maddaloni (CE)

Caro sig. Giovanni, si rechi dal suo dentista. Prima lo fa e meglio è....anche per non rischiare di rovinarsi le vacanze ! Saluti cordiali.

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

Sig. Giovanni, copio incollo la massima del dott. Colla: "Il mal di denti tende sempre a cominciare quando non è possibile reperire un dentista" (legge di Murphy). Se non vuole incontrare gravi mutilazioni dentali o qualcosa di più grave, le consiglio la visita semestrale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)