Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 5

A quanti anni si può effettuare un impianto?

Scritto da Sabrina / Pubblicato il
Buongiorno sono la mamma di un ragazzo di 17 anni al quale 2 anni fa é stata riscontrata un agenesia dei secondi premolari inferiori e dei 4 denti del giudizio. Il premolare sinistro é stato tolto a causa di una grossa carie e al suo posto per mantenere lo spazio, ci hanno consigliato un ponte Maryland bridge. Purtroppo ci sono stati alcuni problemi di tenuta e ogni 2-3 mesi il ponte si staccava e dovevano incollarlo nuovamente. Adesso ne abbiamo fatto uno nuovo in quanto probabilmente in 2 anni l'ossatura si è modificata. Fra poco tempo dovremo provvedere ad una soluzione definitiva, ma per il momento se il Maryland continua a dargli ancora problemi, ci sono alternative? Il molare sul quale il Maryland appoggia gli ha dato qualche problema di sensibilizzazione (sensazione di ghiaccio passando l'aria fredda). Questo dente con il tempo potrà rovinarsi? A quanti anni si può effettuare un impianto? Ringraziando porgo cordiali saluti.
Cara Signora Sabrina, il ponte Meryland come qualsiasi ponte che bocchi dei denti deve essere cambiato periodicamente per non bloccare la crescita mandibolare o mascellare. Per lo stesso motivo, anche se i pareri qui sono contrastanti, non si deve, almeno io non faccio è più giusto dire, impianti fino a ché la crescita scheletrica non sia sicuramente cessata. Questo perchè gli impianti sono oseointegrati nell'osso e ne alterano lo sviluppo! Dovrebbe essere comunque vicino alla cessazione dello sviluppo scheletrico o addirittura dentro o ancora fuori ma per saperlo basta fare una Rx del polso per studiarne i nuclei di ossificazione che danno l'età scheletrica vera che spesso non corrisponde con l'età anagrafica. Ogni buon Ortodontista o Pedodontista sa benissimo queste cose! In bocca al lupo per suo figlio! Vista l'età di 17 anni, vorrei essere più preciso: L'età cronologica, non corrisponde sempre ed automaticamente a quella scheletrica, per cui se vuole la certezza, basta fare una radiografia del polso e della mano per accertare la maturità dei nuclei di ossificazione per conoscere l'età scheletrica in realtà utile intorno agli 11-12 anni, per la sua età bisogna valutare anche la presenza o assenza delle saldature diafiso-epifisarie e sapere di conseguenza se essa coincise con la sua età cronologica e quindi se l'accrescimento è terminato!Col metodo di Tanner e Whitehouse si prendono in considerazione 20 dei 30 nuclei di ossificazione del polso e della mana e si attribuisce un punteggio a seconda dello stadio di maturazione raggiunta e si ottengono tre punteggi fondamentali: il totale, il Carpale ed il RUS(radio-ulna-short bones), il punteggio finale dell'adulto che abbia completato la maturazione scheletrica è di 1000 punti. Tutti i punteggi inferiori indicano stadi diversi di maturazione ossea e diverse età scheletriche! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Sabrina, l'implantologia se necessaria sarebbe meglio effettuarla alla maggiore età ed a sviluppo scheletrico completato; per quanto riguarda il molare su cui appoggia il maryland certamente potrà rovinarsi a causa dell'accumulo di placca batterica sulla superficie di contatto. Mi permetta, comunque, di significarLe che la cosa più importante è la pulizia dei denti ed i controlli periodici dall'Odontoiatra in quanto la perdita di un premolare per una grossa carie all'età di 17 anni è patognomonica di una scarsa igiene orale! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Il momento da cui si può decidere serenamente di mettere impianti, corrisponde a quel periodo in cui si può considerare quasi terminata la fase di accrescimento scheletrico. Quel momento cioè in cui le suture si saldano e si assiste solo a cambiamenti di minore entità qualitativa e quantitativa. Per le femmine questo stadio avviene poco dopo la comparsa del menarca, mentre per i maschietti la crescita continua decrescendo quantitativamente fino a circa la maggiore età, con ovvie variazioni individuali anche importanti. Ovvio quindi che solo un esame accurato della struttura del ragazzo e dei genitori può dare una stima (comunque non precisa) della situazione. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra SDabrina, un impianto si può mettere a fine crescita. Nelle ragazze avviene prima, mentre nei ragazzi avviene a circa 18 anni. Personalmente ho però seguito un caso in cui vi è avuta crescita fino a 23 anni. Pertanto questa è una valutazione che si deve fare caso per caso. Mi raccomando le sedute di motivazione ed igiene professionale ogni sei mesi perché non è normale perdere un dente per carie cosi presto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Sabrina, non conosco il caso, ma il Meryland in fase di crescita non è il massimo, meglio un mantenitore di spazio fino alla fine crescita scheletrica evitando tutte le eventuali complicanze.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)