Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 13

Per avere la certezza che il dente sia morto come potrei fare?

Scritto da lucia / Pubblicato il
Buongiorno, mi scuso se ho scelto la categoria medica errata. Ho 24 anni e all'età di 13 ho portato l'apparecchio per risollevare un dente sdraiato. L'operazione ha avuto successo e da allora non ho avuto alcun problema. Da un po' di mesi però questo dente ha assunto una colorazione grigiastra e al controllo il dentista ha detto che poteva essere morto. Abbiamo fatto test di vitalità (quello con il ghiaccio)...mi sembra di non aver sentito il freddo anche se in realtà anche su un dente vicino (vivo) mi è sembrato di non sentirlo molto (sulla facciata di un altro dente invece l'ho sentito molto). Il dentista mi ha fatto una lastra, ha detto che SECONDO LUI il dente è morto e che bisogna pulire il canale e che non è necessario fare anestesia. Ma per avere la certezza matematica che il dente sia morto come potrei fare? se venisse fatta questa pulizia e il dente non fosse totalmente morto cosa succederebbe? VI RINGRAZIO
Sig. Lucia, il suo odontoiatra sta procedendo correttamente, perchè propone la cura senza anestesia e non la chiama devitalizzazione. Il procedere della terapia senza alcun dolore (cavity Test) è la conferma del sospetto diagnostico, se durante l'intervento ci fosse dolore ci si ferma e si ripristina il tutto con un’otturazione invisibile.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Lucia, abbi più fiducia al suo odontoiatra che sta procedendo con molta professionalità. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Purtroppo la prova regina ci sarà quando il dente verrà aperto e strumentato senza anestesia. Se dovesse avvertire un pò di dolore allora si configurerebbe l'ipotesi di polpa in parziale necrosi, ma i confini tra una categoria e l'altra di necrosi (parziale, sub-massiva, etc.) sono assai sfumati, e non le resta che affidarsi al suo dentista, che peraltro da ciò che scrive mi sembra persona capace. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Lucia, per vedere se il dente è "morto" può provare a guardare la pagina dei necrologi!Scherzi a parte il test di vitalità eseguito dal collega è un importante ausilio diagnostico, ma può dare falsi positivi e negativi. Prima di procedere con la devitalizzazione consiglierei di ripetere il test a distanza di qualche giorno, e se non dovesse dare alcuna risposta positiva segua i progetti del collega, che finora si è dimostrato molto scrupoloso e competente. Buone feste!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Umberto Tersigni
Palermo (PA)

Cara Signora Lucia, il colore è un dettaglio molto importante così come i test al caldo ed al freddo, le percussioni assiali e trasversali, le Rx endorali, l'anamnesi clinica. Se tutto questo non bastasse a fare diagnosi, l'unica alternativa quasi sicura è il cavity test, come dice il Dr. Ruffoni. Si fa una cavità sottilissima e della giusta profondità sul dente sospetto che non deve essere anestetizzato, se non si avverte dolore significa che il dente è non vitale e si procede alla sua terapia canalare. Se sentisse dolore, il dente è vitale e si richiuderebbe la cavità!. Però ho detto è quasi sicura ma non certissima, perchè la soglia al dolore di ciascuno di noi è diversa e ci sono persone o situazioni in cui pur trapanando un dente senza anestesia, il soggetto non sente assolutamente nulla! Quindi direi che raccolte tutte le informazioni il test più sicuro è quello della intelligenza, cultura, capacità ed esperienza del Dentista. Questo è il test più sicuro ed infallibile. Si fidi quindi del suo Dentista. Lui lavora per lei e per la sua salute! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sigra Lucia, ascolti il suo dentista e si fidi di lui, sta procedendo con coscienza. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Cara Lucia si affidi al suo dentista che è molto capace. Dirle che il cavity test come, già detto dai colleghi e l'altro test dirimente ogni dubbio insieme al test del freddo, ma ciò sminuirebbe l'ottimo operato del suo dentista che sicuramente sta lavorando per la salute della sua bocca!Cordialmente

Scritto da Dott. Michele Berenice
Formia (LT)
Frattamaggiore (NA)

Con gli opportuni test di vitalità, che sono certo, il collega ha già fatto. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Sig.ra Lucia, il cavity test è quello più sicuro. Certo che se il test al freddo, al caldo, alla percussione, elettrico, del colore, la radiografia propendono tutti verso una necrosi, vi è quasi la certezza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Presumo che il collega abbia fatto una valutazione corretta sulla base dei test che ci ha menzionato. Certo è che il test principe è il "cavity test". In altre parole il dentista inizia a praticare la cavità d'accesso allo spazio endodontico senza l'anestesia. Se sente allora ci si ferma, si fa una piccola otturazione e si rimanda a controlli successivi.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia