Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 9

Qualche settimana fa mi è saltata un'otturazione al dente 36

Scritto da Maria Grazia / Pubblicato il
Salve, qualche settimana fa mi è saltata un'otturazione al dente 36. Lunedì sono stata dal dentista che, dopo aver fatto una radiografia, ha visto che c'era una carie molto vicina al nervo. A questo punto, per evitare di devitalizzare, dato che comunque non avevo dolore se non quando entrava il cibo dentro o al contatto con il gelato, mi ha curato la carie e ha otturato. Da quello che ha visto non c'era sangue nel nervo, il che gli faceva ben sperare per una buona guarigione. Mi ha dato tre possibilità: o al risveglio dall'anestesia avrei sentito un dolore fortissimo, e quindi sarebbe dovuto passare alla devitalizzazione; o avrei sentito per i prossimi giorni il dente più sensibile al caldo/freddo, ma poi dovrebbe passare lentamente; oppure non avrei sentito nulla e vuol dire che il dente è andato in necrosi, con probabile ascesso. Devo dire che dal momento del risveglio del dente non ho avuto nessun dolore, ma solo un leggerissimo fastidio dovuto, penso, alla cura fatta. Fino a ieri avevo solo qualche fastidio masticandoci sopra soprattutto i cibi freddi o caldi(lo sento sensibile il dente, quasi fragile),mentre da oggi ho anche la gengiva sotto il dente in questione dolorante. E' il caso di recarmi dal dentista o posso aspettare tranquillamente lunedì perchè è un normale decorso? Non ho preso antinfiammatori finora, perchè pur essendo fastidioso, è un dolore sopportabile. Secondo lei sta andando quindi tutto bene? Ho il prossimo appuntamento tra una settimana, pensa dovrò devitalizzare? Mi preoccupa particolarmente il fatto che dalla radiografia si evidenziano canali non dritti, ma molto curvi, per cui immagino che sia un intervento problematico (il dentista mi ha infatti indicato nel caso in cui dovessi fare la devitalizzazione, lo studio di un collega che possiede un microscopio più potente). La sensibilità e la dolorabilità sono positivi indici di guarigione o indicano che c'è qualcosa che non stya andando bene?
Sig. Maria Grazia, telefoni al suo odontoiatra riferendo la sintomatologia e segua le sue indicazioni. I canali curvi nei molari sono all'ordine del giorno e per il paziente che siano curvi o diritti cambia poco.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Maria Grazia, è sempre sconsigliabile procedere per tentativi e per possibilità o probabilità. E' necessario effettuare una giusta diagnosi prima di qualsiasi intervento per non incorrere in spiacevoli incidenti. La diagnosi di pulpite si effettua con una visita accurata, tests di vitalità ed analisi di radiografia endorale con centratore. Solo in questo modo si può decidere se in dente debba essere devitalizzato per una pulpite oppure no altrimenti ci si affida alla buona sorte o alla fortuna che molto spesso nascondono complicanze che potevano essere evitate. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Maria Grazia, sembra un racconto di fantascienza horror! Il dente si cura dopo avere fatto una diagnosi precisa! In parole povere prima si stabilisce se va o no devitalizzato e poi lo si ottura! Basta fare una visita ragionevole con percussioni asiali e trasversali del dente, prove termiche al caldo ed al freddo e una Rx endorale per fare una diagnosi sul reale stato patologico o fisiologico della polpa e procedere di conseguenza! Assurdo procedere invece come lei ha descritto!Le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo, esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare, si scopre, dente risponde con un dolore immediato.Se dura qualche secondo il processo è reversibile e si aspetta, se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito, se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica, se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con guttaperca molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa, qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato. Il principio biologico è questo: il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti o dal "picchiettarvi sopra" o dagli stimoli termici, in questo Invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata, si ha pressione che può anche scatenare dolori forti o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta, le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, muoiono= necrosi e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti.Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si rechi per un controllo dal suo dentista in modo che se non vi sono problemi possa stare tranquilla, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Maria Grazia, ricontatti il suo dentista esponendogli il problema ed eventualmente per anticipare l'appuntamento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Maria Grazia, la terza possibilità mi lascia perplesso. Perché un dente asintomatico dovrebbe essere in necrosi?. La diagnosi di necrosi si fa solo con i test di vitalità. Per quanto riguarda i canali curvi francamente nel mio studio sono quasi la norma e con le moderne tecniche non sono se non in rarissimi casi un grosso problema. Comunque se ha qualche dubbio provi a contattare il suo dentista per anticipare la visita. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Riparli col suo dentista per avere parere preciso

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Cara Maria Grazia sebbene l'iter diagnostico del suo dentista doverbbe basarsi su esami clinici quali, radiografie preoperatorie e test termici al caldo od al freddo come ben hanno spiegato i colleghi che mi hanno preceduti, vada dal suo dentista e non si preocupi della difficoltà insita nel devitalizzare un dente con radici curve; non a caso il collega si è mostrato disponibile ad inviarla presso una struttuta dodata di mircoscopio operatorio pur di eseguire correttamente la devitalizzazione e questo gli fa onore. Cordiamente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Berenice
Formia (LT)
Frattamaggiore (NA)

Gentile Maria Grazia, capita a tutti noi a volte di non essere precisi col paziente ai fini della diagnosi e della terapia da adottare. E' probabile che questo sia successo nel suo caso, ricontatti il suo dentista esponendogli il problema ed anticipare l'appuntamento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)