Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 11

Mi consigliereste di fare le faccette o comunque il problema rimarrebbe?

Scritto da valentina / Pubblicato il
Vorrei chiedervi se l'igiene per i denti incisivi frontali ricostruiti (composito) possa risultare piu' 'complicata' nel senso se la placca si forma piu' velocemente. Io sono costretta a seguire sempre un'igiene a fondo e nonostante cio' ho sempre la parte interiore ruvida. Mi consigliereste di fare le faccette o comunque il problema rimarrebbe? Grazie per la vostra disponibilita', Valentina
Sig. Valentina, applicare delle faccette non è la soluzione per non lavare i denti. Un buon composito ben lucidato trattiene la stessa placca di una faccetta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile sig. Valentina, le ricostruzioni in composito se ben eseguite e lucidate correttamente non sono placca-ritentive cioè non creano un maggiore accumulo di placca e quindi di tartaro. La stessa cosa vale per le faccette. Se le ai accumula molto tartaro tra i denti bisogna rivedere la sua tecnica di igiene domiciliare e cioè correggere il modo di utilizzo dello spazzolino e del filo interdentale. Ovviamente mi auguro che lei utilizza sia il filo che lo spazzolino.

Scritto da Dott. Antonino Ruggirello
Palermo (PA)

Buongiorno sig.ra Valentina, le faccette sono una tecnica che le consente di migliorare l'estetica del sorriso. se i suoi denti anteriori sono ruvidi e quindi trattengono la placca batterica, probabilmente le ricostruzioni fatte non sono state "lucidate" in modo adeguato. Se desidera fare delle faccette è necessario procedere ad una scrupolosa analisi dello stato di salute dei suoi denti e delle caratteristiche del suo sorriso

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Gentma sigra Valentina, probabilmente sono da rivedere e correggere le modalita' con cui spazzola i denti. Le ricostruzioni in composito, ben lucidate, non trattengono la placca. Cordialita'.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Valentina, se le ricostruzioni sono ruvide deve soltanto far lucidare meglio le otturazioni senza necessità di dover ricorrere alle faccette. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Valentina, se ho ben capito la superficie delle otturazioni estetiche delle sue otturazioni frontali è ruvida. Questo non deve essere, devono essere rifinite a regola d'arte e lucidate a specchio sia per estetica, sia perchè non trattengano la placca batterica. Il mantenimento dell'Igiene orale va fatta comunque, sia con le otturazioni che con le faccette, sia con denti completamente sani e non curati. Per l'igiene orale tenga presente che lo spazzolino che deve essere in setole artificiali, a testa medio piccola, duro, e usato con la cosiddetta tecnica di Bass modificata...ossia orientato verso le gengive a 45° e usato con movimenti di rotazione, vibrazione e verticali che terminano con un movimento circolare deciso. Ovviamente poi a scadenze decise dal Dentista devono essere fatte delle sedute di Igiene orale Professionale dal Dentista, valutando se completarle, specie se in presenza di solchi profondo (3mm) o piccole tasche parodontali di 4.5 mm, da un Curettage e scaling. Se le tasche fossero maggiori, significherebbe che è stato compromesso il parodonto profondo e bisognerebbe diagnosticare il tipo di Parodontite con relativa cura rigenerativa ossea ed eliminazione chirurgica delle tasche!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

La sua domanda mi sembra alquanto strana. Anche se una otturazione in composito ha perso col tempo la brillantatura che si ottiene con il susseguirsi dei passaggi a trapano alla poltrona, la stessa azione meccanica del cibo effettua una sorta di lucidatura/lisciatura. Per cui ipotizzo qualche problema nella forma delle ricostruzioni. Si faccia vedere dal suo dentista che potrà porre rimedio al suo problema senza magari ricorrere alle faccette. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Buongiorno premettendo che una otturazione ben eseguita non deve favorire l'accumulo di placca batterica e che quindi se ciò succede o non è ben eseguita l'otturazione o l'igiene orale non è ottima. Per quanto riguarda l'esecuzione di faccette questo le permetterà una migliore estetica e anche una buona igiene visto che la ceramica ha una migliore detergibilità del composito usato nelle otturazioni. Alla fine di tutto questo è chiaro che per dare un giudizio più obbiettivo bisognerebbe effettuare una visita clinica accurata.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessio Battistini
La Spezia (SP)

Gentile Signora Valentina, se per "parte interiore" intende la superficie interna, cioè palatina, dei suoi incisivi vuol dire che le ricostruzioni in composito che le sono state fatte in passato, molto probabilmente sono da rifinire meglio e lucidare. Per il resto, le faccette in ceramica non sono una alternativa obbligata, salvo situazioni particolari. Distinti saluti

Scritto da Dott. Remo Fiorita
Cassano d'Adda (MI)

Gentile Valentina, o faccette o ricostruzioni in composito se ben levigate e se associate ad una buona igiene orale domiciliare e professionale si equivalgono per quel che riguarda la ritenzione della placca. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia