Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 19

A 7° mese di gravidanza è sconsigliato sottoporsi ad un'ortopanoramica?

Scritto da sara / Pubblicato il
Una domanda sulle radiografie, sono al 6° quasi 7° mese di gravidanza ed ho un dolore ad un molare che si irradia per tutta la gola e l'orecchio, data la sofferenza il mio dentista mi ha detto di fare un ortopanoramica, vorrei sapere se ci potrebbero essere rischi per il mio bambino. Grazie
Poichè è ormai nel terzo trimestre di gravidanza, con l'utilizzo di un grembiule di piombo che le schermi l'addome, i rischi sono pressochè nulli. In ogni modo è preferibile utilizzare una radiografia endorale (cioè una radiografia fatta a pochi denti) piutttosto che una radiografia panoramica. La panoramica è meno precisa, la quantità di radiazioni è maggiore e il fascio di radiazioni è meno collimato (cioè i raggi vengono sparati con un angolo più ampio). In ogni modo è spesso possibile fare a meno di una radiografia per una terapia temporanea, che permetta di elimnarle il dolore e posticipare la terapia definitiva a dopo il parto. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Considero che la norma di evitare le radiografie nel periodo di gravidanza, debba essere rispettata, tranne che in casi di estrema gravità (fratture, traumi) anche se con le moderne tecniche digitali e con l'uso (obbligatorio) del grembiule in gomma piombifera, la dose assorbita è veramente bassa. Se il dolore è di natura endodontica, consiglio di intervenire sul dente in modo da fare cessare il dolore (apertura camera pulpare ed iniziale detersione dei canali) usando rilevatori elettronici di lunghezza canalare (in modo da NON radiografare) rimandando poi alla fine della gravidanza la corrretta ultimazione del trattamento endodontico, con controllo radiografico.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Eugenio M. Caggianelli
Milano (MI)

Secondo me può essere più pericoloso per il bambino lo stato di sofferenza stesso e le possibili infezioni in partenza dal dente, piuttosto che radiografie e cure che possono essere completate ora senza rimandare nulla. Infatti qualunque ginecologo le dirà che il bambino a sette mesi è ben formato e completo, e che i raggi che può fare un dentista (bassissime emissioni) usando lo schermo che protegge il bambino, sono di pericolo pressochè zero. Mentre una infezione, ed anche l'uso di farmaci che ne consegue può essere ben più pericoloso. Ma possibile che il dentista non scova il dente che fa i capricci anche senza raggi?? Deve esserci un bel buco. Oppure, se si tratta di una cura andata a male o una devitalizzazione che non va bene, ci sono tanti metodi (per prima cosa un po' di buona volontà ed esperienza) per fare diagnosi senza rx..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Sara, concordo col collega Caggianelli.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Cara Signora Sara, a mali estremi, estremi rimedi! Obbiettivamente non capisco "il dovere fare" una panoramica proprio adesso che è ormai quasi alla fine della gravidanza. Adesso per fare una diagnosi di massima basta una "buona visita" e quindi una "buona radiografia endorale" meglio se digitale a bassissimo assorbimento di raggi X. E' comunque meglio intervenire sul dente dolente con una terapia palliativa e/o definitiva (eviterei l'avulsione) piuttosto di mantenere il dolore che causa più nocumento a Lei e al suo giovanotto. Il Suo dentista sono sicuro che sarà in grado di risolvere o magari posticipare il problema. Cordialità
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Walter Renda
Como (CO)

Concordo pienamnte con i miei colleghi che le hanno già risposto. Consiglio le cure. In genere se il suo dentista è quello abituale dovrebbe già avere una sua panoramica anche se datata. Questa, unita alla diagnosi clinica al rivelatore elettronico di apice, e a delle eventuali radiografie endorali ( se necessarie) ottenute con i moderni strumenti della videoradiografia, lastrine radiografiche non su lastra fotografica ma direttamente sul computer ottenute attraverso un sensore, saranno sufficienti a risolvere il problema. La VIORADIOGRAFIA DIGITALE CONSENTE LA RIDUZIONE DI CIRCA IL 90% DELLA DOSE già bassa DI RADIAZIONI NECESSARIE ad ottenere una lastrina endorale. Si ricordi inoltre che è fondamentale sia in stato normale, ma soprattutto in gravidanza ( come hanno ampiamente dimostrato recenti studi scientifici) aderire ad un programma di controlli periocdici dal dentista per prevenire ogni sorta di patologie,e mantenere una igiene orale impeccabile. Auguri per Se e il suo bambino.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Palumbo
Pescara (PE)

Concordo col dottor Palumbo. Comunque se non riesce a temporeggiare o a capire di quale elemento si tratta senza rx, opti per una endorale digitale.

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Evitare panoramica per carico di radiazioni improponibile. curare assolutamente dente facendo eventualmente rx endorale digitale (se proprio serve)

Scritto da Dott. Franco Bottini
Varese (VA)

E' buona norma astenersi da eseguire Rx in genere, figuriamoci una panoramica. Se la diagnosi è dubbia e si renda indispensabile una Rx prima di eseguire la terapia, allora meglio effettuarne una Rx endorale digitale che ha una esposizione minima.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Concordo pienamente con il Dott. Palumbo.

Scritto da Dott. Renato Migliori
Cosenza (CS)