Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 11

Ho eseguito una otturazione sul 16, fatta in composito

Scritto da Massimo / Pubblicato il
Ho eseguito una otturazione sul 16, fatta in composito ed anche piuttosto estesa; tuttavia a distanza di diversi giorni ho ancora una forte sensibilità e quindi dolore, specie in risposta al freddo. Il mio dentista mi dice di portare pazienza, perchè il colletto dentale è rimasto scoperto e bisogna far passare un po di tempo prima che la situazione ritorni alla normalità. Secondo voi è normale questa situazione?.. e quanto tempo dovrebbe passare prima di tornare alla normalità? grazie
Gentile Massimo, una certa sensibilità del dente dopo una otturazione specialmente se la carie è abbastanza profonda può essere considerata normale. Se dovesse persistere, dopo qualche giorno, le consiglio un controllo per stabilire se c'è un interessamento della polpa. In tal caso sarà necessario procedere a devitalizzazione del dente. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le Sig. Massimo, per qualche giorno è normale che un'otturazione soprattutto se è stesa possa dare problemi di sensibilità. Ma se il problema permane senza segni di miglioramento da qualche settimana no. In questo caso bisogna controllare se l'otturazione è stata fatta a regola d'arte e se è il caso di procedere alla devitalizzazione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Massimo, se la Diagnosi che ha portato alla decisione di un restauro conservativo con materiale estetico è stata fatta ed è giusta e competente, avere un fastidio doloroso per qualche tempo può essere del tutto normale. Se è stato fatto tutto superficialmente allora potrebbe essere non normale. Quindi il solo che possa rispondere è il suo Dentista col quale dovrebbe avere molto più dialogo e Fiducia, invece di cercare altrove risposte che solo lui può darle!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In un'otturazione molto estesa che, proprio per questo non rappresenta la scelta migliore (esistono gli intarsi)è normale un po' di sensibilità (ma non perchè il colletto è scoperto perchè non lo dovrebbe essere). Se dovesse perdurare o peggio, aumentare, dovrà ricorrere alla devitalizzazione.

Scritto da Dott. Riccardo Baucia
Milano (MI)
Cavenago di Brianza (MB)

Caro Massimo,l a dentina contiene i prolungamenti della polpa ed è pertanto molto sensibile ad ogni stimolo. Perchè si riorganizzi calcificando i tubuli dentinali, in genere occorrono alcune settimane. Se però si scatenano batteri anaerobi presenti nella cavità, la situazione peggiorerà e dovrà essere devitalizzato il dente e poi protetto protesicamente per evitare fratture. Nel frattempo controlli dal suo dentista l'occlusione:un piccolo precontatto potrebbe essere la causa. Cordialmente, Dott Angelo Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LO
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Sig. Massimo cosa intende per diversi giorni 10,100,1000 ?’le ricordo che è possibile desensibilizzare i colletti scoperti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Si, la situazione così come descritta dal suo dentista potrebbe essere normale. C'è anche la possibilità che la ricostruzione in composito sia troppo vicina alla polpa del dente e potrebbe aver causato una pulpite. Però è difficile fare diagnosi a distanza e tramite web...!

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Massimo, una sensibilità agli stimoli termici e chimici e che va in decrescendo con il trascorrere dei giorni dopo un'otturazione estesa rientra nella norma, mentre se la sensibilità va in crescendo bisogna prendere in considerazione un interessamento irreversibile della polpa dentaria e procedere alla devitalizzazione del dente. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Massimo, se la lesione cariosa era molto estesa può capitare di avere una sensibilità agli stimoli termico nel periodo successivo l'otturazione...la situazione dovrebbe migliorare con il tempo altrimenti può significare che c'è un'interessamento della polpa da parte dei batteri della carie. Oppure data l'estensione della cavità sarebbe il caso di usare dei sottofondi protettivi, sempre se non sono stati già utilizzati e naturalmente ricostruire il dente sotto diga.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Scrascia
Pulsano (TA)

Gentile Sig. Massimo, il suo dentista le ha dato un giusto consiglio: cioè quello di avere un po' di pazienza. Una ricostruzione estesa come quella cui il suo elemento dentario è stato sottoposto richiede infatti un periodo di tempo variabile tra qualche giorno e qualche mese per poter dar tempo alla polpa del dente stesso di "isolarsi", producendo la "dentina di reazione", che è una sostanza molto mineralizzata prodotta dallo stesso dente curato in risposta proprio all'irritazione dovuta alla terapia. Quanto al colletto scoperto, le consiglio degli sciacqui con Curasept Sensitivity, 2 o 3 volte al dì sino a remissione della sintomatologia. In questi casi è utile anche passare ad uno spazzolino elettrico al posto di quello manuale. La maggior parte delle recessioni infatti è da attribuire ad un uso scorretto del tradizionale spazzolino manuale. Se i fastidi dovessero persistere a lungo e anzichè migliorare la situazione dovesse peggiorare bisognerà considerare l'eventualità di una terapia canalare, cioè la devitalizzazione del molare in questione. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Emanuele Pani
Gonnosfanadiga (VS)