Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 10

Carie sottogengivale

Scritto da giovanni / Pubblicato il
Buongiorno alcuni anni fa sono stato curato per una carie sub gengivale ad un incisivo. Il dente è stato curato assottigliato e ricoperto con una capsula. Da qualche settimana tra i due incisivi avverto un continuo fastidio. La radiografia che ho fatto non ha evidenziato nulla se non un leggero ritrarsi dell'osso. Ho provato ad usare un gengivario ma senza successo. Può essere la carie che si è sviluppata? grazie
Caro Sig. Giovanni, sarebbe consigliabile rivolgersi al suo dentista di fiducia che senz'altro saprà trovare e risolvere il fastidio tra i due incisivi da Lei avvertito e, per il futuro, onde prevenire disturbi e mantenere una buona salute dei denti, effettui le visite periodiche dal dentista almeno due volte l'anno. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Allungamento corona clinica. Da casistica Dr. Gustavo Petti e Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Caro Signor Giovanni, se la carie sottogengiva è stata curata senza allungare la corona clinica del dente, ossia senza portarlo fuori dalla gengiva (la carie ovviamente) e se la corona è stata fatta allo stesso modo lasciandone il bordo di chiusura sotto gengiva...è molto probabile che si sia formata una tasca parodontale che è causa di tutti i suoi problemi e non sottovaluti il riassorbimento osseo che può essere espressione della parodontite iatrogena che probabilmente si è formata per non aver fatto a suo tempo l'allungamento della corona clinica del dente!..........legga tra le mie pubblicazioni ed articoli cliccando sul mio nome :Riabilitazione Orale Parodontale e Protesica Completa, in un Caso Complesso di Compromissione Grave Parodontale ossea, conservativa, endodontica, protesica in presenza di insufficienza di gengiva aderente……………………….:::::POI:::: ……… Restauro conservativo di un elemento dentale recuperato con intervento parodontale gengivale e osseo……………………………:::::POI:::: ……… Restaurazione protesica di un elemento dentale, fratturato, recuperato con un piccolo intervento parodontale………………………….:::::POI:::: ……… Lembo riposizionato apicalmente con colla di fibrina per la terapia di una frattura coronale linguale estesa sotto gengiva e sotto il margine osseo (classe IV di Ingle) di un elemento dentale 4.7……………………………:::::POI:::: ……… le lascio una foto e le dico di farsi visitare da un Parodontologo se non fosse stato fatto l'allungamento della corona clinica con una gengivectomia in presenza di adeguata banda di gengiva aderente o un lembo riposizionato apicalmente ed osteotomia osteoplkastica se i assenza di gengiva aderente o coinvolgimento osseo...............Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Giovanni, se il fastidio è situato tra i denti e radiologicamente è risultato un leggero abbassamento dell'osso è probabile che ci sia una parodontopatia come ad esempio la formazione di una tasca gengivale la cui profondità può essere accertata oltre che con radiografia con centratore anche con il sondaggio parodontale. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Giovanni, è probabile visto il fastidio che lei lamenta e la retrazione ossea radiograficamente accertata la presenza di una parodontopatia tra i due incisivi. Visite periodiche di controllo e adeguata igiene orale sono certamente il primo passo per la risoluzione dei suoi problemi. Cordialmente Dott. D. Cianci.

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Gentile Signor Giovanni è difficile rispondere alla sua domanda senza avere nessun dato oggettivo, le consiglio, come hanno già fatto i miei colleghi, di rivolgersi al più presto ad un dentista per risolvere il suo problema. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

La retrazione dell'osso è segno che c'è qualcosa che non va. Può essere a carico della protesi inserita, o può essere a carico dei tessuti molli. Le consiglio di indagare correttamente la cosa vista anche la zona a valenza altamente estetica. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Senza vedere la radiografia e il caso clinico nello specifico è impossibile dare una risposta. Sicuramente il fatto che si sia retratto l'osso non è un dato confortante: potrebbe trattarsi di una parodontopatia, forse anche iatrogena, ossia causata dalle manovre per la cura della carie o dell'esecuzione della capsula. Parli bene con il suo dentista e cerchi di farsi fare una diagnosi precisa. Se c'è dolore non può non esserci niente! Magari sarà una cosa di poco conto e facile da risolvere, ma qualcosa ci sarà. Luca.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Giovanni non credo che la colpa sia la carie che si è riacutizzata quanto al massimo un po' di debordanza della capsula che ha provocato un abbassamento osseo lieve da parodontite. avere una corona in bocca significa che bisogna stare molto più attenti all'igiene dei denti naturali perchè basta un po' di infiltrazione e addio capsula si rivolga al suo dentista di fiducia distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sig. Giovanni, chi ha prescritto il gengivario potrà darle la corretta risposta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Probabile che si sia verificata una violazione dell'ampiezza biologica durante la costruzione della capsula. In pratica per superare la carie sotto gengivale si è invasa la gengiva aderente al dente con la preparazione del moncone protesico, oggi c'è una tasca parodontale, un sanguinamento, una recessione ossea. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia