Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 10

Circa 13 anni fa mi si è cariato un molare superiore

Scritto da Sara / Pubblicato il
Salve a tutti cari dottori, ho una domanda da porvi, ho 25 anni, circa 13 anni fa mi si cariò un molare superiore. Mi è stato ricostruito un pezzetto di dente che si era staccato poi mi è stato devitalizzato e ricostruito con un perno moncone, poichè vista la mia giovane età il dentista aveva deciso bene di conservarlo. Circa qualche mese fa mi si è staccato un pezzettino di quel dente. Mi sono rivolta ad un dentista ( non da chi mi aveva curato poichè non opera più) che insiste per incapsularlo, io di capsule ne porto già qualcuna, ma vorrei evitare di metterne altre poichè non le sento come denti miei, allora il dentista mi consiglia una ricostruzione in composito in intarsio, anche se preferirei una ricostruzione semplice visto che il pezzino di dente non è poi così grande da ricostruire, ma solo perchè manca il punto di contatto con l'altro dente ma il dentista dice che non tiene e sarebbe bene un intarsio. Ho letto qualcosa su internet ma di cosa si tratta esattamente è consigliabile nel mio caso? la ricostruzione in intarsio richiede una preparazione che andrebbe a sacrificare altro tessuto dentale? non sarebbe meglio una ricostruzione semplice che se nel caso si verificasse una carie è possibile ritrattare il dente? grazie mille e scusate le parole poco tecniche...
Gentile Sara, tutti i denti devitalizzati e in special modo i molari dove c'è un carico masticatorio importante debbono essere incapsulati cioè protetti con una corona o con un intarsio che si voglia. Questo serve a tutelare e proteggere il dente da possibili fratture che a volte possono essere irreparabili. Personalmente preferisco in questi casi una corona per una ricopertura completa del dente ma anche un intarsio se ben eseguito può assolvere alla funzione di protezione. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Sara, il dentista che ti ha visitato conosce bene il tuo caso. Segui i suoi consigli. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sara, si reputi fortunata se la frattura è piccola e il suo molare è ancora recuperabile...le consiglio di non esporre ulteriormente il suo dente devitalizzato ad altri rischi.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Mi unisco alle risposte dei colleghi. Intarsio o capsula, questo dipende dal dr. a seconda della situazione. Quello che voglio aggiungere è che è impossibile che lei senta come non sue le capsule fatte: questo significa solo una cosa, che queste corone hanno dei difetti, o nella forma, o nella chiusura o mel combaciamento sopra-sotto, o altro. Oppure che i denti sotto hanno ancora problemi. Difatti la tecnica delle capsule viene considerata come fosse una protesi fisiologica: dopo due ore dalla applicazione (o poco più) il paziente dimentica che ce l'ha.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Sara....ma se ha un pernomoncone come è possibile che non sia stata fatta a suo tempo una corona (capsula)?... e se parla di intarsio, allora non può essere un perno moncone!... In ogni caso...sfati questo mito di "sacrificare" più o meno dente...non è così che si ragiona in Medicina Odontoiatrica...non è+ questo il metro di giudizio. Lasci fare il Medico al Medico e lei Paziente, faccia la Paziente, ossia si affidi ad un Dentista e basta! L'intarsio è forse il miglior manufatto che si possa fare al posto di una corona! Il punto di contatto con l'altro dente è essenziale che ci sia................................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo,Implantologo, Riabilitazione Orale completa in Casi clinici Complessi,Ortodonzia e Pedodonzia (la figlia Claudia Petti)in CAGLIARI
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile sig ra Sara, il dente devitalizzato diviene più esposto al rischio di fratture perchè oltre alla cavità che ha reso necessaria la devitalizzazione si aggiunge anche quella eseguita dal dentista per eseguirla. In più vi è una teoria che afferma che ad un dente devitalizzato manchi quella componente di elasticità propria del dente vitale, che unita alla sensibile riduzione della sostanza dentale sopramenzionata, rende di fatto la ricopertura del dente devitalizzato una pratica indispensabile. Oso dire che il ricreare il punto di contatto con una protesi è di gran lunga più semplice che con una otturazione, e il punto di contatto è una parte importantissima delle arcate dentarie perchè contribuisce a ripartire le forze di masticazione su più elementi dentari. Anche se sul piano psicologico ed economico eseguire nuove capsule è sgradevole, potrebbe essere l'unica maniera di tenere in bocca il suo molare ancora per qualche anno. Piuttosto, valuti col suo dentista il motivo per cui alla sua giovane età, già necessita di protesi dentali. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sara, come le è stato già riferito dai miei colleghi, un dente devitalizzato, nel tempo, perde la sua idratazione fisiologica, data dal sangue che normalmente scorre al suo interno, diventando fragile, e disidratato, come un ramo al cui interno non scorre più la linfa. Inoltre l’indebolimento dato dalla strumentazione verticale eseguita per la devitalizzazione, favorisce la frattura in questa direzione, compromettendo definitivamente la possibilità di recupero dell’elemento stesso. Una corona, o un intarsio, sono la soluzione migliore, in quanto distribuiscono il carico masticatorio su tutta la circonferenza del dente, evitando tensioni eccessive tra una dentina "disidratata", ed un materiale composito ad essa incollato (perno in fibra di vetro). un ulteriore motivo per cui sono giusti e sensati i consigli del suo dentista riguardano l’importanza del punto di contatto, difficilmente ottenibile polimerizzando il composito direttamente sul dente in quanto questo materiale durante la fase di polimerizzazione subisce una contrazione, aumentando nuovamente lo spazio interdentale, cosa che può essere compensata solamente dal laboratorio odontotecnico che eseguirà la polimerizzazione del composito (intarsio) o la modellazione della ceramica (corona) in modo tale da mantenere un preciso punto di contatto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Mario Baviera
Roma (RM)

Cara Sara se ti sei ben documentata su internet, tutti i denti devitalizzati vanno o incapsulati o fatto un intarsio per scaricare correttamente le forze masticatorie perchè altrimenti ti si può fratturare sotto gengiva e quindi lo perderesti del tutto, il tuo dentista conosce bene la tecnica corretta, fidati di lui distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

Sig. Sara, il Dott. Petti ha dato una breve ma ottima risposta, forse lei confonde il pernomoncone con un altro tipo di riabilitazione, non seguire le indicazioni del proprio odontoiatra e depistarlo su altri tipi di cure potrebbero ripercuotersi sulla sua salute, senza poter responsabilizzare al100% il curante. Le faccio un esempio, lei concorda per un intarsio che non è indicato, perché la giusta riabilitazione è la corona protesica volgarmente chiamata capsula, l'intarsio per effetto cuneo frattura verticalmente la radice dopo un mese, perché il dente è debole, dopotutto non più irrorato e innervato da oltre 10 anni; a questo punto il dente è perso e il suo odontoiatra le risponde; se lei seguiva i miei consigli, questo non sarebbe successo e non avrebbe sprecato i soldi per l'intarsio e soprattutto quelli che occorrono ora, per l'estrazione, impianto, il provvisorio e la corona definitiva.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sara, sicuramente il suo dentista ha fatto bene a consigliarle una capsula su quel dente già fortemente ricostruito per evitare che con una frattura possa perderlo definitivamente. Quindi la scelta migliore a quanto ho capito sarebbe una capsula. Per quanto riguarda l'intarso la preparazione del dente è minima quindi anche questa potrebbe essere una alternativa solo che più facilmente esso si potrebbe discattare con la masticazione. A lei la scelta. Ricostruire il dente normalmente di volta di un volta non solo le costerebbe ogni volta le spese della ricostruzione ma non renderebbe il dente solido per una buona masticazione. Spero di esserle stato di aiuto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Foselli
Salerno (SA)