Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 12

Mi è stato applicato un intarsio in oro qualche settimana fa.

Scritto da Stefano / Pubblicato il
Ho letto alcune vostre risposte in merito alla NON convenienza di far mettere intarsi in oro in bocche con amalgame. Io mi trovo in questa situazione e mi è stato applicato un intarsio in oro qualche settimana fa. Devo preoccuparmi? Avrebbe dovuto farmi l'intarsio in ceramica dato che ho ancora delle vecchie otturazioni in amalgama? Potreste tranquillizzarmi? Grazie
Salve Stefano, le correnti galvaniche di certo non le faranno prendere scosse mortali! stia tranquillo perchè ci sono milioni di soggetti che hanno oro e metalli vari in bocca.. e di certo non sono in pericolo di vita! cordialmente, Gianluigi Renda

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Caro Signor Stefano....non vedo il problema...l'amalgama non è un metallo non nobile...ma argento e quindi nobile e se è di qualità, quindi ricchissima di argento, non può dare correnti galvaniche....queste le danno i metalli non nobili...come l'acciaio o altri come quelli con cui si fanno gli scheletrati, per esempio (non tutti però) ...poi se il suo Dentista ha deciso di fare un intarsio in oro... è ovvio che avrà valutato tutto...no? Si fidi quindi di lui.... tra l'altro l'intarsio in oro è una soluzione terapeutica eccellente se la sua bocca e le sue "finanze" lo possono "accogliere"........................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Stefano, come già detto dal dott. Renda la presenza di più metalli in bocca può provocare piccole correnti innocue per cui può stare assolutamente tranquillo. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Stefano, per ottenere delle correnti galvaniche occorre anche un corretto pH. La popolazione è ricca di casi silenti simili al suo, ci potrebbe essere un piccolo rischio di corrosione del metallo per effetto galvanico, per cui è sempre consigliato un controllo semestrale. L'eventuale rimozione dell'intarsio è indicata solo se sono presenti sintomatologie.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Come espresso dal collega Savino e Renda, la presenza di una lega nobile e di altre leghe ( consideri che l'amalgama e' principalmente costituita da argento, mercurio stagno , a cui possono essere associati in percentuale minore rame zinco palladio oro) non nobili si possono creare correnti galvaniche fastidiose , oltre all'usura generata dal mercurio sull'oro. Tenga presente che nei vecchi termometri dove c'era l'indicatore di temperatura al mercurio se questo per rottura del termometro finiva nella fede nuziale del dito anulare, l 'oro della fede spariva completamente. Con cio' ritengo le amalgame, le otturazioni più versatili che esistano
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Caro Stefano Chi conosce bene la chimica sa che la corrente galvanica in un fluido, come la saliva si forma anche sulla superficie dell'amalgama e dell'intarsio stesso per via della maggiore o minore concentrazione di ossigeno, ma questo è un altro discorso.... le correnti galvaniche possono creare delle lesioni precancerose e sicuramente non sono per nulla positive nella bocca, inoltre è vero che l'amalgama ha una elevata percentuale di argento ma anche di zinco e mercurio, metalli sicuramente meno nobili e (argento compreso) con una differenza di elettronegatività importante rispetto all'oro (che comunque non è oro ma anche esso una lega d'oro con altri metalli). che tante persone abbiano una situazione simile in bocca è vero ma che una situazione del genere non sia dannosa per l'organismo è una eresia.... potrebbe nn capitarti niente come potresti andare in contro a lesioni precancerose, chi te lo fa fare di rischiare? se è possibile ti consiglio di eliminare le amalgame e sostituirle con il più estetico composito che non da questo tipo di reazione, distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

L'intarsio dentale in oro rappresenta sicuramente una metodica conservativa di grande resistenza e di alto valore tecnico che non esito a definire la migliore e più duratura esistente ( a patto che sia eseguita secondo una tecnica ineccepibile e con leghe auree idonee). Chi presenta una notevole esperienza odontoiatrica sà perfettamente che è un controsenso eseguire un intarsio in oro in presenza di molteplici preesistenti otturazioni in amalgama,magari molto datate, che denunciano la cariogenicità del paziente e quindi una maggiore possibilità di infiltrazione di un manufatto molto costoso. Non vanno inoltre dimenticati molti riferimenti bibliografici che pare dimostrino effetti negativi a livello sistemico determinati da correnti galvaniche causate da metalli diversi in ambito orale. Oggigiorno la pratica più seguita appare l'utilizzo di materiali compositi o ceramici che assicurano anche un risultato estetico certamente più gradito al paziente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)
Collaboratore di Dentisti Italia

Continuo ad affermare la mia tesi. L'intarsio in oro ha perso gran parte delle motivazioni che inducevano il suo uso. Sia ben chiaro, non è un lavoro che adesso non va più bene, anzi. Ma il repentino ed enorme miglioramento che i compositi per otturazione negli ultimi quindici anni ha in parte ridotto le differenze qualitative tra i due tipi di restauro. Chi vuole fare intarsi in oro, (se li sa fare) li faccia, se li vedo durante una visita mi "tolgo il cappello" come il signor Henry Ford quando vedeva passare una Alfa Romeo 100 anni fa, viceversa una otturazione onesta con un composito onesto da un dentista onesto, sistemeranno la maggior parte delle cavità cariogene in circolazione. Per quanto riguarda le correnti galvaniche i miei colleghi hanno già risposto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Stefano, le correnti galvaniche erano sicuramente presenti nella sua bocca già prima di aver inserito l'intarsio in oro a causa della presenza di diverse otturazioni in amalgama. Concordo con il dott. Aiello sulla potenziale pericolosità locale (lesioni precancerose) e a livello sistemico delle suddette correnti galvaniche, responsabili di una maggiore liberazione di mercurio tossico dalle otturazioni in amalgama ( che è appunto un "AMALGAMA", e non una lega). Se il suo dentista è d'accordo, le consiglio di sostituire le otturazioni in amalgama con otturazioni o intarsi in materiale composito, più estetici e sicuramente meno dannosi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Silvia Danieli
Valenzano (BA)

Gent.mo sig.Stefano. L'intarsio in oro è un restauro che ben eseguito ha una durata non paragonabile a nessun altro tipo di restauro. Oggi se ne vedono molti meno perchè sono antiestetici e perchè l'oro ha prezzi astronomici. Le correnti galvaniche si possono verificare solo in particolari condizioni e tra metalli diversi (oro e amalgama, oro e acciaio,..)in contatto tra loro e con la saliva, con sensazione di formicolii, piccole scosse (come quando si mettono i poli di un pila in bocca) o sapore metallico, e ovviamente la corrosione del metallo meno nobile ('amalgama). Fossi in lei non mi preoccuperei delle correnti, ma al limite di far sostituire ad uno dei prossimi controlli le otturazioni in amalgama più datate, che anche se non mostrano segni di infiltrazione, possono già essere infiltrate di carie. sperando di averla tranquillizzata, la saluto cordialmente. E.Cauli
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)