Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 4

Stimoli al freddo e al caldo di un dente curato

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Buonasera a tutti, è possibile che subito dopo una cura di un dente, esso abbia ancora degli stimoli al freddo ed al caldo?? se si per quanti altri giorni dovrò sopportarli??
Sig. Andrea, si è possibile, dovrebbe avere la stessa sensibilità degli altri denti. Se questi stimoli sono insopportabili da molti giorni, forse, occorre un nuovo controllo da parte di chi ha eseguito le cure.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Andrea...se per cura intende una otturazione... SI, se gli stimoli non scatenano un dolore che duri più di qualche manciata di secondi... No, se dura diversi minuti od ore ed è pulsante e forte, in particolare se è stata fatta al colletto...per esempio per una otturazione estetica di una erosione dello smalto...se il dente fosse stato devitalizzato, allora no a meno che non ci siano anomali e ben rappresentati canali secondari laterali in gran numero, per cui può rimanere una sensibilità temporanea agli stimoli termici, sempre!...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia e Riabilitazioni Orali Complete in Casi Clinici Complessi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Si è possibile, ma sarebbe utile sapere se il dente è stato ricostruito in composito o in amalgama, se era già stato curato, quanto profonda fosse la carie...

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Andrea lo stimolo termico causa un dolore dentale nel caso di carie poichè è questo il modo che i recettori nervosi all'interno della polpa usano, per trasmettere la sensibilità dolorifica, quando il dente viene opportunamente curato si può andare verso una totale remissione di tale sintomo,oppure vi può essere una certa resistenza alla guarigione,dovuta a vari fattori.In primo luogo il materiale usato,la amalgama d'argento ad esempio causa una più intensa risposta iniziale agli stimoli termici,a causa dalla alta conducibilità termica che la contraddistingue ed al fatto che nei primi giorni dopo la sua messa in opera soffre della presenza di un gap marginale (una fessura ) che con una lucidatura scompare. Il composito invece se inserito in cavità strette e profonde sulla superfice occlusale dei denti (quella masticante) può soffrire di un difetto da polimerizzazione che inducendo uno stress nelle pareti dentali causa dolore, ma in genere alla masticazione, poi conta la profondità della otturazione, la vitalità che la polpa aveva al momento della cura, il grado di contaminazione biologica della dentina e, ovviamente, la procedura scrupolosa sotto diga di gomma che garantisce dalle infiltrazioni marginali durante la ricostruzione, perchè se entrasse saliva od anche solo vapore acqueo si depositasse con la rspirazione, la resina non avrebbe un valido legame con il dente. In definitiva vai dal dentista e fai fare a lui le debite valutazioni. Cordialmente Orazio Ischia
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Ischia
Lipari (ME)
Consulente di Dentisti Italia