Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 8

Da questa mattina ho un dolore all'ultimo molare destro inferiore

Scritto da Pamela / Pubblicato il
Buonasera, da questa mattina ho un dolore all'ultimo molare destro inferiore. Sopra posso notare un punto nero, non eccessivamente grande. Ho preso appuntamento col dentista giovedì. Cosa mi dovrà fare al dente? Visto che sento dolore, è già troppo tardi per una semplice otturazione? Dovrà devitalizzarlo? Non sono mai andata dal dentista, e anche il molare accanto a quello in questione, il penultimo, è praticamente distrutto, ne è rimasta solo una parte della parete interna. Dovrò provare molto dolore? Che tipo di interventi dovrò subire? Prima di fare qualsiasi cosa, visto che probabilmente ho un'infiammazione in corso, dovrò fare una cura antibiotica? E come posso alleviare il dolore fino a giovedì? (Aggiungerei che ho molta paura...) Grazie in anticipo per le vostre risposte.
Sig.ra Pamela, mi spaventa la frase "non sono mai andata dal dentista "perchè espone il suo cavo orale a grandi rischi, di distruzione dei denti, senza una diagnosi precoce di eventuali patologie dei tessuti molli. Il dolore passa con un semplice antidolorifico da banco, si attenda alle istruzioni allegate. Difficilmente sentirà dolore durante i trattamenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Pamela...si calmi e si tranquillizzi...le spiego cosa dovrà fare, in linea di massima il dentista:la terapia deve essere fatta solo dopo avere accertato la diagnosi...: ...le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo...esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare...la si scopre...il dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo...il processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato...ovviamente si deve fare una Rx endorale in diverse proiezioni se necessaria...ed una visita clinica accurata con percussione assiale e trasversale...una analisi occlusale-gnatologica del dente e stia sicuro che si arriva ad emettere una diagnosi certa ed a formulare una terapia idonea...stia tranquilla e serena...è una sciocchezza di ordinaria "amministrazione"...Cordialmente Gustavo Petti Parodontologo in Cagliari e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Signora Pamela, i suoi anni sono pochi ma troppi per non essere mai andata dal dentista...giovedì vedrà che il collega saprà metterla a suo agio per affrontare tutte le cure di cui necessita, mi permetta di consigliarle poi di iniziare un percorso di prevenzione frequentando almeno semestralmente il dentista.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Penso che se affronta le terapie con questo stato di ansia tutto le sembrerà esagerato e insormotabile. Vada dal suo dentista di fiducia che le darà tutte le risposte che cerca. Potremmo elencare tutte le procedure a cui può andare incontro, ma non penso che le possa servire. Giovedì tranquilla tranquilla si incontrerà col collega che sono sicuro saprà come risolvere ogni suo dubbio.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Pamela, non è mai andata dal dentista????? grave...non va bene. E' probabile che il dolore non dipenda dal dente con il "punto nero" ma dal dente vicino. Tutto è possibile e solo una visita specialistica potrà risolvere il dubbio e il dolore. Non abbia paura del dolore in quanto tutti gli interventi vengono fatti sotto anestesia. Ultimo consiglio NON ASSUMA FARMACI SENZA PRESCRIZIONE MEDICA. Buona serata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

Gentile signora, non che sia possibile effettuare diagnosi senza aver visto la sua situazione ma ho la forte sensazione che non sia l'ultimo molare a darle tanto dolore bensì quello precedente distrutto.in ogni caso proceda con una terapia antibiotica che non sarà bastevole a scongiurare l'infezione da domani a giovedì ma contribuirà ad alleviare la sua sofferenza.assuma un antinfiammatorio per il dolore. Tutti i farmaci si prendono a stomaco pieno e se soffre di stomaco si associa un gastroprotettore. Può usare qualche goccia di novalgina su un batuffolo di ovatta da applicare nel dente distrutto o se è una cultrice della medicina naturale un semplice chiodo di garofano. In ogni caso il suo dente distrutto andrà devitalizzato ove possibile o estratto. In bocca al lupo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Flaviana Provenza
Cervaro (FR)

Lei pensa che chiedere via internet una diagnosi sia corretto? Lasci stare e vada dal dentista insieme e con la sua collaborazione troverete la strada da percorrere, cambi mentalità

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Mi pare di capire dall'innumerevole quantità di domande che si tratta di un tipo ansioso. Per rispondere si dovrebbe conoscere qualcosa in più del dolore in oggetto. Diciamo che dolori in corrispondenza di stimoli termici ma passeggeri sono più facilmente risolvibili con delle otturazioni, invece dolori persistenti notturni e esenti da stimoli, indicano una patologia più importante che può richiedere la devitalizzazione dell'elemento. Ad ogni modo consiglierei di contattare il collega per valutare una terapia antibiotica preventiva.. in bocca al lupo
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Moscato
Roma (RM)