Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 7

Carie o abrasione del margine cervicale?

Scritto da stefano / Pubblicato il
Salve, è da qualche giorno che ho notato sui 2 canini inferiori proprio dove finisce la gengiva e inizia il dente un piccolo avvallamento, come se mancasse un pezzetto di dente, però la forma è molto tonda, come fosse una carie. Toccando con il dito e anche con lo spazzolino effettivamente sento un pò di dolore. In un dente questo avvallamento tondo è molto pronunciato mentre nell'altro canino un pò meno, ma se lo tocco con il dito sento ugualmente un fastidio. Può essere una carie? Ma possibile che mi si sono cariati 2 denti uguali e per giunta proprio all'inizio del dente. Non vorrei che mi si fosse abbassata la gengiva e quella parte nuova è una parte a me sensibile, però il fatto che è proprio tonda come una carie mi da da pensare. Spero di essermi spiegato bene. Intanto vi ringrazio. Saluti
Sig. Stefano, può essere una carie del margine cervicale. Spesso, spremute di agrumi o bibite creano della carie dello smalto in quella zona. Le consiglio una visita al più presto, per escludere un’eventuale abrasione da spazzolino, valutando lo stato parodontale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Stefano...non è chiarissimo...ma sembrerebbe una banalissima erosione dello smalto, magari con il sovrapporsi di una recessione gengivale. La prima è una mancanza congenita dello smalto vicino al colletto del dente (significa che è nato così...) ma prima era a livello microscopico poi col passare degli anni è diventata macroscopiche...essendo formata da tubuli di dentina nuda che mettono in contatto l'interno con l'esterno del dente, attraversati da un assone (= nervo senza guaina...= come un filo elettrico scoperto) può dare sensibilità...va curata esteticamente come si cura una carie...la recessione gengivale invece è la gengiva che tende a ritirarsi sulla radice, scoprendola e rendendola sensibile ed aggredibile dai microbi con formazioni di cavità cariose...spesso...deve quindi farsi visitare da un buon dentista...meglio se parodontologo...stia tranquillo ..sono sciocchezze...Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologo in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Non escludo che sia carie, ma può anche essere una erosione. Comunque le consiglio una visita dal dentista anche per verificare il perchè della retrazione gengivale.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Stefano, le lesioni di cui lei parla potrebbero essere sia di origine cariosa, sia riconducibili ad abrasioni da spazzolamento. In ogni caso se il dente è sensibile è necessario effettuare una visita per appurare il tutto. Mi permetto di invitarla nel mio studio per un consulto gratuito e senza impegno. Dott. Alessandro Gentile 3384169353.

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

Sono ben d'accordo con la diagnosi dei colleghi, ed in particolar modo, la risposta del dr.Petti sembra davvero esaustiva. Aggiungerei solo che questi fenomeni talora si manifestano in presenza di trauma occlusale da malocclusione o parafunzione, bruxismo etc. Direi che se c'è l'associazione con queste cose, a 29 anni c'è da stare molto vigili perchè a 54 anni (come me) ci si può trovare a mal partito davvero..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Da quello che mi sembra di capire anche se in maniera confusa, è che lei descrive delle lesioni cuneiformi, queste lesioni che si manifestano in corrispondenza del colletto gengivale sono spesso det da una occlusione squilibrata, ciò puo' determinare una progressiva lesione in corrispondenza del fulcro del dente cioe il colletto con conseguente riassorbimento paradontale si verifica spesso un aumento della sensibilita termica det dall 'esposizione del cemento radicolareche non protetto da smalto non sono carie lo possono diventare
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Caro Stefano, niente di preoccupante. si tratta o di lesione da spazzolamento o di erosione da malocclusione. in entrambi i casi , una piccola otturazione estetica risolve anche la sensibilità. Saluti dr. Roberto Cinti medico odontoiatra in Roma

Scritto da Dott. Roberto Armando Cinti
Roma (RM)