Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 6

Curare carie in allattamento. La bimba ne risentirebbe?

Scritto da Marika / Pubblicato il
Scusate l'ignoranza, ma io sto ancora allattando e dovrei curarmi 2 carie. Posso farlo? La bimba ne risentirebbe? Ho saputo che se prese certe sostanze presenti in certe medicine alla bimba potrebbero venire i denti macchiati
Cara Signora Marika...certo che può farlo ... la bimba non ne risentirà ... basta che lo dica al Dentista che userà dosi adatte di anestetico... in orari adatti rispetto all'allattamento..."Denti macchiati"= è difficile...ma sono soprattutto gli antibiotici del gruppo delle tetracicline e il fluoro se in dose troppo alta...stia tranquilla, il dentista saprà come comportarsi...tutto questo lo dico per eccesso di scrupolo...perchè in realtà...potrebbe curarsi benissimo senza nessuna precauzione...se non il tipo di antibiotici e di altri farmaci eventuali ...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. MariKa, i farmaci che lei cita, sono antiobici del gruppo delle tetracicline, per la cura di due carie non è necessitano assumere questi farmaci. Il problema potrebbe esserci con anestetico locale, che in parte entra in circolo e alcune tracce possono essere presenti nel latte materno, rendendolo amaro e meno appetibile per il bambino. Consulti il suo odontoiatra, se eventualmente le cure possono essere posticipate, se occorre anestetico è possibile prelevare il latte prima dell’anestesia, in modo da poter alimentare il bimbo nelle ventiquattro ore successive.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Signora, vada dal dentista di sua fiducia e si faccia curare i denti cariati. In questo importante periodo non trascuri l'igiene orale professionale e le altre pratiche di prevenzione: il suo dentista saprà consigliarla per evitare eventuali infezioni o infiammazioni della bocca.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente, molte mamme che allattano hanno problemi simili simili al suo: carie in cui si blocca il cibo, che possono causare dolore, o gengive che sanguinano anche col semplice spazzolamento. In comune hanno il timore di recarsi dal dentista (timore a volte instillato da mamme, suocere o vicine di casa...) arrivando a ritenere l'anestesia dannosa per il bambino che allattano al seno. L'anestesia è innocua: la molecola dell'anestetico, come tante altre (ha mai pensato a quanto alcol passa bevendo la birra, come consigliano le leggende metropolitane durante l'allattamento?), è in grado di passare nel sangue e da questo ad altri liquidi corporei. In questi passaggi la sua concentrazione si riduce drasticamente per i processi metabolici, quindi anche la quantità di anestetico presente nel latte materno si riduce divenendo così piccola da poterla considerare trascurabile. Se poi le suocere o le mamme riescono a prendere il sopravvento, lei potrebbe prelevare col tiralatte prima dell'anestesia la quantità di latte sufficiente al piccolo per la mezza giornata successiva. Non dimentichi, invece, che tra qualche mese al suo bambino spunteranno i primi dentini e che non è mai troppo presto portarlo dal dentista. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Cara Signora, nel caso in cui per la cura della carie (che Le consiglio comunque di eseguire) dovesse rendersi necessaria l'anestesia, sappia che il sapore del suo latte potrebbe risultare meno gradito alla sua piccola, la quale potrebbe prenderne in minore quantità. E' un effetto del tutto transitorio, che si esaurisce con l'eliminazione dell'anestetico che Lei farà principalmente attraverso le urine e il fegato. Vedrà che l'appetito della bimba prevarrà sul sapore del latte che presto tornerà ad essere quello consueto. Per quanto riguarda l'estetica dei futuri denti di sua figlia, mi associo al giudizio dei colleghi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luigi Antonini
Roma (RM)

Mi associo all'opinione dei miei colleghi, aggiungendo che: se si fa curare "subito" le carie, probabilmente non ci sarà bisogno di antibiotici, e a volte, neanche dell'anestesia.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)