Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 8

Soffro di attacchi di panico. Esiste una particolare sedazione per potermi curare una carie?

Scritto da veronica / Pubblicato il
Buonasera, sono una ragazza di 30 anni alle prese con la sua prima carie. Purtroppo soffro di attacchi di panico generali. Ho provato tre volte ad andare dal dentista ma non sono riusciti a farmi nulla perchè sono scappata via dal lettino. Vorrei sapere se è possibile avere una sedazione più forte oltre alle mie solite gocce (alprazolam) che non fanno alcun effetto in modo da riuscire a curare questo dente. Grazie Saluti Veronica
Sig. Veronica, la sedazione con protossido d'azoto può essere presa in considerazione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara sigora Veronica..."sedazione" significa innescare nel paziente livelli di depressione del Sistema Nervoso Centrale sempre più profondi. Via via si passa dalla : "analgesia, alla anestesia locoregionale, alla sedazione minima, alla sedazione moderata, alla sedazione profonda e alla anestesia generale" l'odontoiatra applica la sedazione cosciente nel paziente e dopo fa l’anestesia locoregionale, I due metodi principali di sedazione cosciente sono la sedazione inalatoria ed endovenosa. in Italia è maggiormente diffusa la sedazione inalatoria con protossido d'azoto perché non c’è la competenza necessaria per poter effettuare la sedazione endovenosa. Ciò è grave ed inconcepibile perché la sedazione farmacologia venosa è efficacissima e utilissima non solo in casi come il suo ma considerando i grossi interventi di chirurgia parodontale, implantologia ed orale e ortpedica e la necessità di effettuare interventi in pedodonzia, magari in bambini “ribelli” o con Handicap. In ogni caso soffrendo di crisi generalizzate di “Panico” dovrebbe consultare per curarsi anche uno psichiatra meglio se Psicoanalista . ...cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Oltre i bambini, anche molti adulti, non riescono con facilità ad accostarsi alle cure dentistiche, e si riducono ad andare e sedersi in poltrona solo in situazioni di emergenza, corrono il rischio di trascurare un organo così importante per la salute e la bellezza, come è la bocca. Tutto ciò talvolta nasce da brutte esperienze subite da bambini, quando c'erano pochi dentisti specializzati in pedodonzia, ed i generici facevano quello che potevano, del loro meglio, ma spesso erano un vero incubo.. Per queste persone, ma anche per TUTTI, ovvero per chiunque debba effettuare delle sedute dal dentista, anche se non si è ansiosi o nervosi, c'è la tecnica della sedazione cosciente. E' rivolta a tutti, perchè in realtà per NESSUNO, la seduta dal dentista è come una passeggiata col fidanzato. Anche per un robusto alpino, sarebbe meglio andare sulla montagna più aspra con uno zaino pesante, piuttosto che andare dal dentista. Mi sbaglio?? Non è forse così per tutti?? Usando questa tecnica facile e meravigliosa, si respira col naso un aerosol da una mascherina, e si entra in una situazione di sedazione, ma si rimane sempre coscienti, collaboranti, vigili. Questo aereosol è composto da sostanze assolutamente innocue (si usa su bambini molto piccoli, come ho scritto in altro articolo del sito, su pazienti che hanno avuto infarto, ictus, ipertensione, in soggetti asmatici o epilettici, perchè abbassando lo stress e l'adrenalina, diminuisce radicalmente i rischi legati a questi stati di salute). VA VIA LA PAURA, si abolisce quasi tutto il dolore si instaura una situazione di relax, non ci si accorge che il tempo scorre, non c'è più quella intolleranza dello specchietto in bocca e si accettano anche le ingombranti impronte senza nausea, non ci si accorge del momento in cui viene effettuata l'anestesia (elimina la paura dell'ago!), toglie una grossa fetta di dolore tanto che alcune cure più semplici possono essere effettuate in maniera indolore anche senza puntura, e tutto il rapporto col dentista e la sua poltrona migliora radicalmente.. E la volta successiva si torna VOLENTIERI DAL DENTISTA, cosa che sembrerebbe impossibile! Sono pochi ad usarla per un semplice motivo: questa tecnica è segno di profondo rispetto, amore ed attenzione per il paziente inteso come persona, ed è come dare le chiavi dell' ascensore a ci deve fare tre piani di scale a piedi. E' di facilissimo utilizzo per gli operatori, tanto è vero che negli stati uniti, o in Sudafrica ed in Israele, viene maneggiata ed usata da tanti anni dalle igieniste dentali per la pulizia dei denti, che può essere fastidiosetta anche questa (a riprova che non occorre che sia uno specialista in anestesia ad utilizzarla perché è solo una sedazione e non ha nessun rapporto con la totale..!!). Non dà allergie, e non è un gas allergenico, anzi, come già detto, la diminuzione dello stress allontana la crisi allergica.. l'aerosol che viene respirato, è composto da altissima percentuale di ossigeno, e una parte di protossido (variabile da persona a persona) che è un gas che NON viene metabolizzato dall'organismo, perchè al contrario dei veri farmaci, questo non impegna fegato e reni nello smaltimento: finché viene inalato fa il suo effetto, poi quando si smette perché la seduta finisce, viene espulso ed eliminato totalmente con il respiro nel giro di tre minuti. Questo significa alcune conseguenze importantissime dal punto di vista pratico: il paziente se è venuto in auto, a piedi o in bicicletta, potrà andare a casa da solo, senza accompagnamento alcuno, perchè tutte le sensazioni di sedazione svaniscono completamente in 3 minuti. Ed il dentista starà del tutto tranquillo che a quel paziente non accadrà nulla tornando a casa, per causa della sedazione. Tutto ciò con la sedazione farmacologica non accade: bisogna farsi accompagnare perchè altrimenti ci si schianta con la bici..!! Le uniche controindicazioni all'utilizzo di questa straordinaria tecnica (esiste da 40 anni ed io la uso da 30 anni..!!) sono fondamentalmente due: una molto banale, se non si riesce a respirare dal naso per qualsiasi motivo, perchè in questo caso, non si può assumere l'aerosol. Ed un altra è se non la si gradisce, se la situazione di sedazione.. non piace! Come è possibile?? Pensate a questo: se io offro un gianduiotto a cento miei pazienti , 90 ci andranno pazzi, 8 saranno contenti ma non sarà poi così gradevole come per gli altri, uno sarà del tutto indifferente alla gianduia, e all'ultimo la gianduia non piacerà affatto. Anche mia figlia è come quest'ultimo: l'unica della famiglia cui il m migliore cioccolato non piace.. può accadere no??
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Innanzi tutto trovi un collega che la metta a suo agio e le ispiri fiducia. Solo poi... la sera prima.. e mezz'ora prima dell' appuntamento, si aiuti con le gocce di ansiolitico. Naturalmente si faccia accompagnare! ...anche il protossido può essere un' idea... comunque il panico si cura con la fiducia! (è più facile di quello che sembra!)...In bocca al lupo!

Scritto da Dott. Alessio Bosco
Sanremo (IM)

Gentile sig.ra, trovo che l'unica soluzione nel suo caso sia la sedazione cosciente, cerchi qualche professionista nella sua zona che utilizzi questa tecnica e vedrà che risolverà il problema. Se posso aiutarla a Santena c'è il dr. Molinaro che potrebbe aiutarla in questo senso. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)

Sig.ra Veronica, segua il dettagliato consiglio del dott. Passaretti che è un esperto in materia. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Gentile Veronica, esistono oggi delle tecniche di sedazione cosciente con protossido d'azoto che non hanno alcun effetto collaterale (sono al limite più pericolosi i sedativi che sta prendendo) ed agiscono solo nel momento della seduta odontoiatrica eliminando completamente l'ansia e la paura del dentista. Inoltre è possibile utilizzare il laser per curare la carie e questa tecnica è estremamente confortevole e sicura. In conclusione, si affidi ad un buon dentista e non aspetti che la "carietta" diventi qualcosa di più complicato! Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Paradiso
Nichelino (TO)

Gentile Veronica, chi meglio del Dott. Passaretti. Buona giornata

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)