Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 8

Il fastidio potrebbe passare da solo?

Scritto da stefano / Pubblicato il
Buongiorno, circa 48 ore fa ho effettuato l'otturazione di due molari. Entrambe le otturazioni sono avvenute senza anestesia, perché la carie non era profonda e prima dell'operazione non avevo alcun fastidio. Ora uno dei due denti mi da fastidio..non riesco a masticarci sopra. E' normale o devo tornare dal dentista urgentemente?  Il fastidio potrebbe passare da solo? Grazie!
Caro signor Stefano, buongiorno. Dato che precisa " Entrambe le otturazioni sono avvenute senza anestesia, perché la carie non era profonda", io preciso che faccio sempre l'anestesia, in ogni caso. E' "ridicolo" non farla perché la soglia al dolore non è conoscibile, a priori! Dice "fastidio..non riesco a masticarci sopra, è' normale o devo tornare dal dentista". Rispondo : dire fastidio è troppo generico. Un Fastidio può avere diverse etiopatogenesi (cause medico-odontoiatriche). Di solito dopo 48 ore può essere normalissimo avere una certa sofferenza. Solo il suo Dentista sa quello che ha fatto e conosce la sua situazione Clinica. Gli faccia una telefonatina per informarlo e chiedere spiegazioni. Informazioni che sarebbero dovute essere state date dal suo Dentista in sede di visita e/o di terapia. E' un atto di Professionalità informare sui postumi di qualsiasi intervento si faccia in Odontoiatria ed in Medicina in senso lato. Concludendo, può essere normale e di solito lo è ma può essere il primo sintomo di una sofferenza pulpare che dovrebbe per prudenza e professionalità essere valutata in sede clinica e strumentale (prove termiche, sondaggio parodontale, rx endorale, almeno)! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

In linea generale alcuni giorni di fisiologico adattamento, dopo aver effettuato otturazioni, sono nella norma. É possibile che l'otturazione sia leggermente alta (se il precontatto é minimo, si risolve spontaneamente) oppure che, durante la preparazione della cavità con le frese, il Collega sia arrivato vicino alla polpa dentaria irritandola (solitamente in questi casi si applica un sotto-fondo protettivo a base di idrossido di calcio). I sintomi di noia/fastidio alla masticazione/sensibilità devono essere però reversibili, cioè attenuarsi progressivamente fino alla regressione completa nel giro di pochi giorni. Nel caso ciò non avvenga, é opportuno rientri dal suo Dentista per un ulteriore controllo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Stefano controlli se chi opera su di lei è iscritto all'ordine dei medici, se non lo trova iscritto ci riscriva, altrimenti richiami il suo odontoiatra e richieda di essere informato sulle possibili complicanze.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Se il lavoro è stato fatto a regola d'arte, tutto si potrà risolvere spontaneamente.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Non si preoccupi eccessivamente ma è necessario che lei torni dal dentista che le ha effettuato le otturazioni, potrebbero essere altre o la carie in realtà era troppo profonda ed adesso sta andando in pulpite, oppure altro, in ogni caso non credo che il problema si risolva da solo. Quindi contatti al più presto il suo dentista.

Scritto da Dott. Floriano Petrone
Torino (TO)
Collaboratore di Dentisti Italia

Ritorni dal dentista, il fastidio può anche regredire spontaneamente oppure c'è un precontatto o una sofferenza pulpare che il collega valuta

Scritto da Dott. Domenico Ancona
Fasano (BR)

Può aspettare un paio di giorni perché può essere normale. Ma bisogna stare attenti che l'otturazione può essere alta, cioè toccare male col dente che gli corrisponde.. questo, se c'è può spiegare i fastidi.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

E' normale avere fastidio per un paio di giorni dopo le cure. Si accerti solo che per le cure sia stata usata la diga di gomma. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Scorca
Bari (BA)