Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 7

Autotrapianto denti

Scritto da marina / Pubblicato il
Mio figlio ha subito una avulsione traumatica dell'incisivo superiore permanente 3 anni fa, subito è stato riposizionato e devitalizzato 6 mesi dopo perchè presente una fistola nella parte superiore della gengiva. Ora mio figlio ha 12 anni permane la fistola, poichè sono molto peroccupata mi sono rivolta ad un nuovo dentista che mi consiglia un autotrapianto. Viene tolto un molare (il quinto superiore che non ha terminato la sua crescita) posizionato al posto dell'incisivo superiore e ricostruito nel giro di un anno per dare la giusta forma, questa tecnica non l'ho mai sentita e mi chiedo se posso fidarmi, premetto che mi è stato detto che è una tecnica in uso da diversi anni in Norvegia e mi è stato possibile visionare altri casi riusciti. Cosa ne pensate? Grazie
Gent.le Signora Marina, valuterei anche la possibilità di un intervento meno traumatico come un meryland bridge, ed in età più matura sostituirlo con una implanto-protesi. L'estrazione di un premolare per impiantarlo al posto di un incisivo è anche possibile, ma non ritengo sia prevalente alla tecnica che gli ho descritto.La valuti MOLTO BENE con il Suo dentista.

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Signora Marina, non so quale predicibilità può avere tale tecnica, con il rischio di perdere un altro dente...faccia ultimare la crescita di suo figlio e poi provveda a sostituire l'incisivo con un impianto. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Marina... non dice quanti anni ha suo figlio ... c'è qualcosa che non quadra in quanto espone:..." una avulsione traumatica dell'incisivo superiore permanente 3 anni fa, subito è stato riposizionato e devitalizzato 6 mesi dopo perchè presente una fistola..." ... bene se fosse così...sappia che l'incisivo lo si sarenbbe dovuto devitalizzare (fuori della bocca) prima di reimpiantarlo...infatti l'avulsione traumatica ha reciso il fascio vascolo nervoso del dente ...e reimpiantandolo così senza terapia endodontica...è ovvio che va in necrosi per morte infettiva e traumatica della polpa della polpa (nervo)...la fistola è un tramite epiteliale (un tubicino) che mette in contatto l'interno infetto dell'osso intorno alla radice del dente in causa...con l'esterno! Se la radice è sana e non ha subito una rizolisi (la radice si consuma)...basta reintervenire endodonticamente su questo dente ed eventualmente praticare una "retrograda"...un interventino che qualsiasi buon dentista sa fare! Lasci perdere le vie "contorte Norvegesi...quando ce ne sono altre...quelle standard...molto più sicure come risultati" ...in ogni caso bisognerebbe vederlo clinicamente suo figlio...per valutare in modo esatto!...Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. per il reimpianto avvenuto tempo fa, sono perfettamente d'accordo col collega Petti, ma ora perchè estrarre un altro dente per reimpiantarlo, quando esiste l'implantologia che ha una predicibilità superiore a quanto le hanno proposto. Legga il caso clinico da me pubblicato: Impianti post estrattivi

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sig. Marina, il saggio dott. Petti ha detto giusto, esiste un fascio vascolo nervoso difficilmente ripristinabile. Il nuovo reimpianto potrebbe avere le stesse complicanze. Un impianto come consiglia il dott. Serafini è sicuramente da prendere in considerazione, con la dovuta valutazione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentilissima signora Marina, mi piacerebbe vedere la radiografia dell'incisivo per meglio valutare la situazione. Sono daccordo con il collega Petti per ciò che riguarda la possibilità di un ritrattamento canalare, ossia riprovare a devitalizzarlo acora una volta. Altre soluzioni le prenderei in esame solo in seguito se necessario. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Giuseppe Zito
Monopoli (BA)

L'AUTOTRAPIANTO!!! eviterei di traumatizzare ulteriormente suo figlio, esistono soluzioni per il probema di suo figlio!!! valuti bene la cosa!

Scritto da Dott. Gerardo Cafaro
Campagna (SA)