Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 6

SEGUITO ALLA DOMANDA: Ho sofferto di bruxismo notturno che mi ha causato un ascesso gengivale sotto i due incisivi centrali inferiori

Scritto da paolo / Pubblicato il

In seguito alle vostre risposte relative alla mia domanda, allego l'ortopantografia e preciso che risale a fine 2012. Gli incisivi inferiori sono ormai devitalizzati. Ad uno si è "abbassata" la gengiva ed entrambi si muovono ma solo se faccio pressione con le dita. Ho letto con molto interesse le vostre risposte e vi ringrazio molto. Adesso però sono molto confuso. Come procedere? A chi rivolgermi? Ma la cisti, ormai vecchia, come può essere tolta senza intervento ma solo con una terapia canalare? Sia ben chiaro io ho tutto l'interesse a voler tenere i denti.

 

Precedente:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/chirurgia/8481_ho-sofferto-di-bruxismo-notturno-che-mi-ha-causato.html

Sig. Paolo, quale documento certifica la diagnosi di cisti? Al momento possiamo avere forse solo il sospetto; anche perché la cisti possiede un eziologia ben precisa e ben diversa dal bruxismo. Non capisco come lei la possa definire la sua patologia " Vecchia Cisti". Non è certo lei che deve richiedere una determinata cura, ma la decisione spetta al professionista, che dopo corretta diagnosi, applica i giusti protocolli di cura. Le consiglio di rivolgersi a un semplicissimo odontoiatra per sottoporsi ad una visita con corretta diagnosi; eviti quelle gratuite, perché molto probabilmente saranno solo l'ennesimo deludente preventivo, poi si faccia rilasciare una relazione scritta, che le darà garanzia delle corrette cure.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Paolo, pessima Ortopantomografia e pessimo modo di esprimersi da parte del Radiologo! Il "VII" dente si nomina con formula internazionale 47 e con formula Italiana 7- Ogni altra denominazioni è errata e poichè scrive un Medico non è ammissibile che si usi certa nomenclatura da "bar"! La OPM od OPT che dir si voglia è sottoesposta e quindi non è bene visibile la osteolisi periapicale che però si intravvede e se ne può dedurre che posso tranquillamente rinviarla alla mia risposta precedente, del 11-12-2013 che è completa, esaustiva e comprensibile e che evidentememte ha letto "frettolosamente" dato che dice di non aver capito come possa essere "tolta la cisti ormai vecchia! Le ripeto il concetto essenziale e lo legga con attenzione perchè è comprensibilissimo. Ossia i Microbi presenti nella radice inviano fuori nell'osso le loro tossine a cui l'organismo risponde con la formazione cistica o granulomatosa per arginare l'infezione stessa e difendersi, tolti i microbi con la nuova terapia endodontica per via ortograda (normale ) o retrograda (chirurgica) le tossine non vengono più emesse e la zona di osteolisi (lisi dell'osso) scompare con rigenerazione dell'osso stesso. Questa rigenerazione "rigenerazione" ossea avviene in molti mesi, fino a 24 mesi! In ogni caso dopo qualche settimana si incomincia a notare il miglioramento della trabecolatura ossea e la diminuzione dell'intensità della zona radio trasparente della osteolisi, cisti o granuloma che fosse, non avrebbe importanza per la terapia, questo però lo si nota, come detto, con una Rx endorale e con un "occhio clinico" esercitato e "capace"! Le ho anche allegato un Poster con foto di casi simili trattati! Cosa voglia di più proprio non lo capisco. Bisogna curare il dente o i denti incisivi in uno dei due modi citati sopra. Guardi che ha anche il 46 con una osteolisi periapicale da curare. Non faccia estrarre nè gli incisivi, nè la radice del molare! Si curano e si salvano. E' normalissima, banale Odontoiatria di Routine! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente sottoscrivo totalmente nella forma e nel contenuto l'intervento esaustivo, pertinente e professionale del dott. Petti. Quanto alla mia risposta, resto fermo sul contenuto del mio intervento precedente, in quanto la qualità pessima della radiografia ed in assenza di una visita diretta nulla posso aggiungere. Le incollo il mio intervento precedente che resta ad oggi ancora attuale. "Gentile paziente, prima di farmi estrarre due incisivi centrali inferiori a 32 anni ci penserei non una ma mille volte. La mia affermazione si basa su procedure odontoiatriche concrete. Se si ha un insuccesso endodontico che causa la formazione di una cisti radicolare, in assenza di fratture dentarie radicolari che impediscono il recupero degli elementi dentari, la prima opzione terapeutica è il ritrattamento endodontico teso a ripristinare una terapia canalare corretta ed asettica . Spesso il ritrattamento endodontico, se ben eseguito, determina il riassorbimento della cisti. Ovemai ciò non avvenisse, la seconda scelta terapeutica è la chirurgia endodontica: rimuovere la cisti chirurgicamente, eseguire una apicectomia radicolare con otturazione retrograda dell'apice. Se la lesione cistica è molto estesa si può riempire la cavità con materiale quale idrossiapatite e collagene. Solo in caso di fallimento di questa seconda opzione terapeutica si valuta l'estrazione dl o degli elementi dentari coinvolti. A volte solo un dente è responsabile della formazione cistica." Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Macrì
Napoli (NA)

La radiografia allegata potrebbe concorrere per il primo premio tra le radiografie pessime. Non ci sono tracce di terapie canalari professionali (diciamo così), e la situazione è e rimane ferma al punto di partenza. Le chiacchiere non curano una infezione che progredisce giornalmente. Si cerchi un dentista affabile e di normale talento, molto meglio se sotto casa sua. Rilegga ancora due volte (almeno) la mia prima risposta, anzi la stampi e l'appenda sul suo letto. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

La rx è davvero pessima..! Ma si intuiscono alcune cose: che probabilmente gli incisivi inferiori vanno ritrattati con nuova devitalizzazione fatta possibilmente meglio. Questo farà si che la cisti possa regredire, se è di origine endodontica come sembra. Anche la mobilità migliorerà perchè si riformerà osso attorno al dente. Vanno riaperti e bisogna vedere come stanno dentro ai canali, se esce pus etc. Lo stato generale della bocca suggerisce anche una notevole trascuratezza. Questa trascuratezza può forse essere legata ad ansia e paura del dentista? In questo caso consiglierei la mascherina del protossido d'azoto che manda via la paura. Legga i miei articoli in questo sito e nei miei siti su questo argomento..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Paolo, fare diagnosi da un simile reperto radiologico mi sembra arduo. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia