Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 8

Secondo voi quando passerà la sintomatologia dolorosa e quando riuscirò a mangiare normalmente e aprire la bocca?

Scritto da andrea / Pubblicato il
Gent.mi dottori, l'11 giugno alle 10, 30 circa estraevo il dente del giudizio superiore (8) sul mio lato sinistro. Il dente era parzialmente fuori e una parte della corona si intravedeva appena dalla gengiva. Dopo l'estrazione il dentista mi ha messo una lastrina sul buco, abbastanza grosso, mi ha messo un punto, perche' il dente aveva delle grosse radici e mi ha fatto bere dell'OKI. Mi ha prescritto quindi OKI al bisogno e CURASEPT 0.20 tre volte al giornoi. Dopo l'estrazione finche sono stato sotto effetto di OKI è andato tutto bene, verso le 15 dolore acuto che si irradiava dall'orecchio all'angolo della mascella. La sera prendo un altro antidolorifico (BRUFEN), perche' piu' tollerato dello stomaco. La mattina dopo, il 12 mi sveglio con un po' di gonfiore e prendo il BRUFEN la mattina, comunque il dolore è acuto quando inghiotto, sul lato sinistro, e inoltre non riesco ad aprire la bocca (faccio fatica a inserire un cucchiaino per mangiare roba liquida), un altro BRUFEN alle 19:35 e un altro alle 00.15 Stamattina 13 mi sveglio ancora con il gonfiore e dolore forte, tanto da fare fatica a fare colazione, per la difficolta' a deglutire e ad aprire la bocca (che tra l'altro mi impedisce di lavare i denti correttamente, perche' lo spazzolino non entra bene) e un' altra bustina di BRUFEN. Inoltre sciacquo con CURASEPT. Secondo voi quando passera' la sintomatologia dolorosa e quando riusciro' a mangiare normalmente e aprire la bocca? P.s. dopo l'estrazione non mi è stato prescritto alcun antibiotico. Secondo voi gli sciacqui tre volte al giorno con curaspet 0.20 scongiurano io rischio di alveolite? Grazie
Caro Signor Andrea, intanto non deve cambiare farmaco di sua iniziativa! Se ha un bruciore allo stomaco esistono protettori gastrici che non posso certo prescriverle via web, ma che il Dentista o il Medico Generico può prescrivere! Poi il Fans non serve a niente per l'infezione ed il "gonfiore" che è niente altro che un ascesso o un edema postoperatorio, dovrebbe visitarla il Dentista! Il problema è che c'è una grande diatriba sull'uso degli antibiotici. Personalmente prescrivo sempre un antibiotico idoneo alla situazione clinica ed alla anamnesi del paziente! Altri preferiscono non prescriverli! Io si, come ho detto! Con un buon Antibiotico o con un Macrolide che non le posso prescrivere certo qui, si riosolverebbe tutto e se fosse stato prescritto prima sarebbe stato molto meglio anche come profilassi nei confronti delle malattie focali a distanza di organi importanti che hanno il loro Fucus di partenza "in cavità dell'organismo comunicanti con l'esterno", in questo caso la zona dell'avulsione chirurgica! Non solo ma protettiva per l'endocardio! Si faccia visitare! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Andrea, è sicuramente difficilissimo stabilire i tempi di remissione della sintomatologia non sapendo nulla sulla sua estrazione, sul tipo di estrazione e sulla difficoltà della stessa. Sicuramente il suo dentista conosce la situazione ed è giusto recarsi da lui per valutare la situazione. Per quanto mi riguarda faccio sempre assumere antibiotici a copertura dell'intervento e delle possibili complicazioni che potrebbero sempre intervenire, ma questo è un iter personale e forse il suo dentista non ha ritenuto fosse il caso prescrivere. Le consiglio di recarsi presso lo studio per un controllo. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Per quanto mi riguarda eseguo estrazioni di terzi molari sempre in copertura antibiotica. In realtà di principio attivo in zona ne arriva ben poco, ma mi serve per proteggere distretti anche a distanza dalla zona dell'intervento. Credo sia meglio che torni dal suo dentista per un eventuale prescrizione. Non capisco a cosa si riferisca "la lastrina nel buco", forse ha messo un foglio di collagene? Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Gentile Sig. Andrea, il Brufen è un antidolorifico, pertanto se è in atto un processo infettivo non serve a migliorare la situazione. L’azione più corretta è quella di chiedere una visita con urgenza al suo dentista che dopo una visita prenderà le decisioni del caso. I miei colleghi le hanno già spiegato la discussione che esiste nel prescrivere gli antibiotici. Personalmente è una decisione che prendo secondo i casi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.le sig. Andrea, l'alveolite è una complicanza dell'estrazioni non così frequente, le consiglierei comunque una visita di controllo per eventualmente effettuare una copertura antibiotica dal momento che riferisce oltre al dolore anche un certo gonfiore. Mi sento di consigliarle di usare in alternativa o associato al colluttorio un gel a base di clorexidina da applicare direttamente sulla ferita, la più alta concentrazione e lo stato gel di questo prodotto dovrebbero darle un po di sollievo. Rimane comunque la necessità di una visita di controllo per valutare una eventuale complicazione. Cordiali saluti Gianluca Galvani
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Galvani
Rimini (RN)

Gent. Sig. Andrea per quanto mi riguarda, io prescrivo l'antibiotico dopo un'estrazione solo se ci sono dei motivi come un'infezione in atto o altro, normalmente non lo faccio. Il dolore può essere dovuto al fatto che il collega abbia avuto la necessità di limare o fratturare l'osso per eseguire l'estrazione. Le consiglio di farsi rivedere dal collega anche se il dolore nei primi tre giorni può rientrare nella normalità. Se le dovesse venire l'alveolite si faccia mettere l'alveogil molto efficace sia per il dolore che per la guarigione, anche se ha un cattivo odore. Cordiali Saluti Dr Fioretti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Pierpaolo Fioretti
Pisa (PI)
Carmignano (PO)

Egr.signor Andrea dalla sintomatologia da lei descritta le consiglio vivamente di chiamare il suo dentista per intraprendere subito una terapia antibiotica.Io prima di un intervento chirurgico, e non solo, faccio fare sempre una copertura antibiotica. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Giusj Cecconi
Messina (ME)

Sig. Andrea, dovrebbe ricontattare lo studio e attenersi alle nuove istruzioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)