Domanda di Chirurgia

Risposte pubblicate: 10

Ho veramente paura di una possibile paralisi

Scritto da anna / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Anna ed ho 20 anni, ho fatto una radiografia ai denti dalla quale si nota perfettamente che l'ultimo dente situato nella parte inferiore a sinistra è situato sotto la gengiva ed è completamente messo in modo orizzontale tanto che spinge verso il molare vicino. Tuttavia non ho particolari dolori, e mi è stato detto di non svegliare il cane che dorme, ma su internet ho letto che con il passare del tempo la situazione potrebbe anche peggiorare... ho letto anche che l'intervento che riguarda questa operazione è molto complesso e che si potrebbe rischiare la paralisi del labbro inferiore se non peggio. Vi scrivo perchè non so realmente cosa fare, penso però che la cosa giusta sia quella di estrarre il dente prima di danneggiare la situazione, ma ho veramente paura di una possibile paralisi. Vi prego ti rispondermi con qualche consiglio. Distintamente vi saluto Anna
Gentile Sig. Anna per vedere i rapporti del dente con il NAI è consigliato fare una Cone beam. Solo allora si possono valutare i reali rischi di una anestesia (non paralisi) del labbro. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Non svegliare il can che dorme se si giudica che il dente non darà mai problemi può anche essere comprensibile però stia tranquilla che la paralisi non le verrà mai. Occorre che un dentista veda la lastra e, alla bisogna, le prescriva una tac della zona per vedere se i sospetti di contiguità col canale mandibolare sono confermati. Per adesso stia serena

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Cara Signora Anna, la paralisi non può avvenire anche se taglia in due il nervo alveolare inferiore. Il nervo alveolare inf. non è un nervo motorio ma solo un nervo sensitivi, per cui una sua lesione può dare nel caso una parestesia ossia una alterazione della percezione sensitiva che è sempre evenienza seria ma non è paralisi! In ogni caso come giustamente dice il Dr Vergiati, chi farà l'avulsione chirurgica analizzerà il problema dei rapporti col canale mandibolare ed il nervo relativo tramite visita clinica ed eventualmente una CBCT, ossia Cone Beam Computer Tomography o anche CB3D, ossia Cone Beam tridimensionale. Ha il pregio di essere molto veloce e di dare una esposizione molto più bassa alle radiazioni in confronto alla normale vecchia TAC! Inoltre è una tac volumetrica in 3Dimensioni, quindi precisissima, perchè offre immagini diagnostiche sui tre piani dello spazio e Volume Rendering, cioè immagini volumetriche. Inoltre il FOV, Field of View, ossia l’ampiezza dell’area esposta ai raggi X, nella CB3D si limita alla sola area di interesse clinico, invece il FOV della TC tradizionale è ampio e più dannoso perchè include tutto il cranio del paziente. In mani di chi fa chirurgia oraqle o maxillo facciale, diventa una "sciocchezza"! Anzichè leggere su internet, si affidi ad un bravo Dentista o se preferisce ad un chirurgo maxillo facciale se il suo Dentista lo consigliasse! E' chiaro? Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Maledette info da internet. Il suo problema è alla portata di una qualsiasi divisione ospedaliera di chirurgia maxillo-facciale. Con le radiografie che servono. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile paziente comprenderà che la necessità, o meno, di rimuovere un molare del giudizio incluso va valutata dopo un accurato esame clinico e precise indagini radiografiche. In ogni caso consideri che l'avulsione del molare del giudizio incluso, in mani esperte, può essere considerato un intervento routinario senza alcuna possibilità di eventuali paralisi labiali. Potrebbero invece, raramente , esserci delle alterazioni della sensibilità, quasi sempre transitorie, a carico dell'emilabbro ovvero dell'emilingua omolaterali all'intervento. Cordialmente Prof. Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Gentile signorina si rivolga ad un dentista esperto o ad un chirurgo maxillo facciale e vedrà che il rischio di provocare lesioni al nervo (che non producono paralisi) non sono poi così alte. L'eventuale insulto del nervo può provocare più di frequente parestesie (formicolii, o senso di ottundimento) temporanei. È molto rara ( anche se possibile) la lesione permanete.

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Sig. Anna, per il momento non ci sono le indicazioni all'avulsione di quel dente, per cui è corretto non toglierlo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Anna, non si faccia distrarre da notizie imprecise raccolte qua e la sulla rete. Il Nervo alveolare inferiore è un fascio nervoso sensitivo e non motorio. Dopo aver eseguito una T.C. cone beam un bravo chirurgo orale o chirurgo maxillo-facciale saprà  darle tutte le rassicurazioni e delucidazioni del caso sulla base degli elementi a disposizioni. E' possibile tuttavia, che il suddetto dente del giudizio abbia perso la propria vis eruttiva e rimanga cosi' latente per anni senza compromettere alcuna situazione. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Guiducci
Pescara (PE)

Cara Sig. Anna bisogna valutare prima di tutto il rapporto che il dente ha con il nervo mandibolare, e cioè se più o meno distante. Soltanto allora sarà possibile valutarne l'estrazione. Se un dente è molto vicino al nervo mandibolare ce il rischio che per strappo o per infiammazione il nervo possa essere più o meno alterato e quindi causare una parestesia (perdita della sensibilità) temporanea o a distanza 1 anno ecc. Le consiglio, quindi, un'attenta analisi. Dott. Cimò Francesco
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Cimo'
Palermo (PA)

Sig.ra Anna con una corretta diagnosi e in questo caso di " posizione" , (vedi Tac Cone Beam ) , un buon dentista le saprà dire che rischi eventuali ci sono. Auguri Dott Fausto Perrone - Catanzaro

Scritto da Dott. Fausto Perrone
Catanzaro (CZ)